F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Il podio del GP Gran Bretagna 2024
Credits: Area Media Pirelli Motorsport

Lewis Hamilton torna alla vittoria e lo fa nella “sua” Silverstone conquistando il nono successo personale sull'iconico tracciato inglese e tornando alla vittoria dopo quasi tre anni dall'ultima affermazione. Assieme al sette volte Campione del Mondo della Mercedes completano il podio la Red Bull di Max Verstappen e la McLaren di Lando Norris, mentre è completamente da dimenticare la giornata per George Russell ma soprattutto per Charles Leclerc, 14° e fuori dai punti. Ma vediamo i voti ai protagonisti del GP Gran Bretagna, dodicesima prova del Mondiale di Formula 1 2024. 

Lewis Hamilton 10. Ritorna al successo dopo quasi tre anni dalla sua ultima affermazione, conquistando per la nona volta in carriera il GP di casa sua. Nelle fasi iniziali è un'ombra alle spalle di Russell, che supera man mano che la situazione della pista si fa più complicata, poi dà un saggio di gestione gomme nelle fasi finali involandosi verso la sua vittoria numero 104 in carriera.

GP Gran Bretagna
Credits: Area Media Pirelli Motorsport

Max Verstappen 9. Anche in un weekend dove la sua Red Bull non è la migliore del lotto, con il suo talento riesce a non sbagliare nulla nelle fasi più concitate delle gara, chiudendo alle spalle di Hamilton e incrementando il suo vantaggio nella classifica iridata. 

Lando Norris 5. Anche il GP Gran Bretagna lo si può annoverare nell'album delle occasione perse del buon Lando che, pur disponendo del pacchetto migliore attualmente, non riesce a massimizzarlo al meglio. Pure  a Silverstone, infatti, nonostante un ottimo passo paga errori suoi e del muretto, dovendosi accontentare solamente del terzo gradino del podio.

Oscar Piastri 7. Ancora una volta paga una scelta strategica errata del suo muretto. Peccato perchè il passo per lottare con i piloti di testa lo aveva eccome, ma nonostante ci provi strenuamente nel finale si deve accontentare di un piazzamento ai piedi del podio.

Carlos Sainz 6,5. Ottiene il massimo che può ottenere non sbagliando nulla nè in pista nè a livello di strategia. Semplicemente con questa Ferrari è oggettivamente difficile ottenere di più.

GP Gran Bretagna
Credits: Area Media Pirelli Motorsport

Nico Hulkenberg 9. Dei 27 punti della Haas, ben 22 sono frutto delle sue prestazioni. Un bel biglietto da visita per il tedesco in vista della sua prossima avventura con la Audi.

Lance Stroll 7,5. Da diversi GP riesce a performare nettamente meglio del compagno di squadra. In gara rende complicatissimo il sorpasso a Leclerc ritornando a marcare punti dopo due zeri consecutivi.

Fernando Alonso 6. L'unica nota positiva del suo GP è l'arrivo in zona punti, anche se per tutto il weekend è sempre dietro al compagno di squadra.

Alexander Albon 8. Fine settimana altamente positivo per l'anglo-thailandese che segna il secondo arrivo a punti stagionale.

GP Gran Bretagna
Credits: Area Media Pirelli Motorsport

Yuki Tsunoda 7,5. Dopo tre GP a secco ritorna a segnare punti, anche se subisce il sorpasso di Stroll e Hulkenberg nella classifica iridata.

Logan Sargeant 6,5. La Williams a Silverstone è decisamente più competitiva del solito e a beneficiarne è anche lui, mancando una zona punti che nel complesso avrebbe anche meritato.

Kevin Magnussen 6. Anche senza i nuovi aggiornamenti che fanno volare Hulkeberg, disputa una gara dignitosa recuperando posizioni fino ad arrivare alla P12 finale.

Daniel Ricciardo 5. Dopo i segnali di ripresa di Spielberg, e conseguente candidatura per il sedile di Perez, ritorna a prendere paga da Tsunoda.

Charles Leclerc 4. Se non è un caso poco ci manca. Nelle libere testa, senza successo, la nuova configurazione aerodinamica portata dalla Ferrari a Silverstone. Scartata quest'ultima, ritorna a quella vecchia ma viene eliminato nel Q2, poi in gara tenta l'azzardo delle gomme intermedie ma è una scelta che non paga per nulla e per lui arriva l'ennesimo fine settimana da incubo.

GP Gran Bretagna
Credits: Area Media Pirelli Motorsport

Valtteri Bottas 5. Nessun acuto e nessun lampo per il finlandese che, se non altro, arriva nuovamente davanti al compagno di squadra. Ma è l'unica nota positiva di un altro weekend da dimenticare.

Esteban Ocon 5. L'Alpine di Silverstone improvvisamente torna ad essere quella di inizio stagione e il francese può poco o nulla per cambiare le sorti di un GP segnato negativamente fin dalle prime battute.

Sergio Perez 4. Ennesimo weekend disastroso per il messicano che da quando ha rinnovato il contratto con la Red Bull ha inanellato una serie di Gp davvero brutti. Se non si dà una svegliata difficilmente concluderà la stagione 2024.

Guanyu Zhou 5. Tenta con la strategia di risalire posizioni ma sbaglia completamente sia le scelte sia il tempismo nell'effettuarle. Altra gara da dimenticare per il cinese della Kick Sauber.

George Russell 7. Conquista la pole position e anche in gara sembra poter dare seguito all'ottimo weekend di Spielberg. Poi la sua Mercedes lo abbandona ed è costretto al ritiro.

GP Gran Bretagna
Credits: Area Media Pirelli Motorsport

Pierre Gasly 5. La sua gara termina praticamente subito per noie tecniche che lo costringono a rientrare ai box. Ma anche nel resto del weekend non era stato performante come nelle ultime gare.

Vincenzo Buonpane