IMSA
Foto: Pier Colombo

Le ultime dal mondo delle ruote coperte tra IMSA WeatherTech SportsCar Championship e FIA World Endurance Championship (FIA WEC). Si guarda già al 2022, sempre più alle porte a poche settimane dal termine di quasi tutti i campionati.

Ferrari con Oreca per la nuova GT3

Ferrari ed Oreca uniscono le forze per la nuova GT3, auto che si prepara per il debutto internazionale nel 2023 in parallelo al ritorno del marchio italiano nella classe regina dell’endurance tra le Hypercar.

La realtà di Hugues de Chaunac rimpiazza di fatto Michelotto, storico partner della Rossa per quanto riguarda il settore GT. La 296 GTB verrà assemblata nello stabilimento di Signes, struttura che si trova nei pressi del Circuit Paul Ricard.

Vector Sport nel WEC in LMP2

Vector Sport ha annunciato che correrà nel FIA World Endurance Championship in LMP2 con un Oreca 07 Gibson. La squadra di Silverstone (Gran Bretagna), pronta ad entrare in classe PRO-Am, ha già annunciato la presenza a tempo pieno dell’elvetico Nico Mueller. Quest’ultimo si prepara all’impegno da pilota ufficiale Audi per il 2023 in LMDh dopo aver corso quest’anno nel DTM con il team Rosberg. 

Gary Holland, team principal della formazione, ha commentato ai media in merito: “Grazie alla visione e allo spirito innovativo dell’ACO e della FIA, le prove endurance sono sull’apice di una nuova era incredibilmente eccitante. LMH, LMDh e le regole GT3 che arriveranno rendono tutto oltremodo interessante. Dobbiamo ringraziare Audi per averci messo a disposizione Nico“.

IMSA: Romain Grosjean pronto per debuttare tra i prototipi

Sono destinati ad aumentare gli impegni americani per il francese Romain Grosjean nel 2022. Il nuovo volto di Andretti per l’IndyCar Series si prepara per correre per la prima volta la Rolex 24 at Daytona del prossimo gennaio con Acura in DPi. L’ex alfiere di F1 si appresta a debuttare nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship a bordo dell’Acura #10 del Wayne Taylor Racing.

Non è escluso un impegno nell’intera Endurance Cup, coppa che prende in considerazione la famosa 24h insieme alla 12h di Sebring, alla 6h del Glen ed alla Petit Le Mans (Road Atlanta). WTR ha concluso la stagione 2021 al secondo posto assoluto con la coppia Albuquerque/R. Taylor, equipaggio che a meno di sorprese è destinato a tornare il prossimo anno.

IMSA: United Autosports in LMP2 a Daytona

United Autosports ha annunciato la propria partecipazione alla prossima Rolex 24 at Daytona nella classe LMP2. La formazione statunitense sarà presente a tutte le competizioni della Michelin Endurance Cup dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship con un Oreca sulla falsariga di quanto accaduto nel 2021.

Jim McGuire e Guy Smith sono stati scelti per la prossima annata. Non è esclusa nel frattempo per United una partecipazione alla classe LMP3 come accaduto in quel del Glen ed alla Petit Le Mans, un impegno che potrebbe essere ampliato per il prossimo anno.

I due saranno raggiunti per tutte le prove da Phil Hanson, campione 2020 del FIA WEC, dell’ELMS e vincitore della 24h Le Mans. Il 22enne inglese torna nella categoria americana in cui ha militato 3 anni fa.

Nuovo impegno per G-Drive Racing

Nuovo impegno in LMP2 per G-Drive Racing per il 2022. La formazione russa si prepara per militare a tempo pieno nel FIA World Endurance Championship e nella Rolex 24 at Daytona dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship.

Roman Rusinov, boss della squadra, si prepara per un nuovo ruolo dirigenziale e non dovrebbe tornare al volante per gli impegni della prossima stagione. Un’Oreca è attesa nel Mondiale, una presenza che mancava da oltre 3 anni.

La 9h di Kyalami slitta a febbraio

La 9h di Kyalami si svolgerà nel week-end del 5 febbraio. Il primo fine settimana del mese accoglierà l’ultimo atto dell’Intercontinental GT Challenge powered by Pirelli 2021, categoria che si sarebbe dovuta concludere questo fine settimana. 

Stephane Ratel, fondatore e CEO di SRO Motorsports Group, ha dichiarato alla stampa: “Vorrei ringraziare i team ed i team già impegnati nella 9h di Kyalami per la loro cooperazione e disponibilità a trovare soluzioni ad una situazione non prevista. Molti hanno altri impegni all’inizio del 2022, ma stanno facendo il possibile per garantire la propria partecipazione alla prova del prossimo anno. Non è stato semplice e continueremo a monitorare da vicino la risposta globale ad Omicron, ma sono ottimista per una regolare conclusione dell’Intercontinental GT Challenge powered by Pirelli”

Luca Pellegrini

Foto: Pier Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.