Kansas
Foto. 23XI Racing

Bubba Wallace ha vinto la tappa del Kansas della NASCAR Cup Series, secondo atto dei Playoffs per quanto riguarda il ‘Round of 16’. Il portacolori di Toyota (23XI Racing #45) ha colto la seconda gioia in carriera davanti a Denny Hamlin (Gibbs #11), il migliore tra coloro che si stanno contendendo il titolo.

Reddick, Harvick e Ky. Busch vittime delle prime due Stage in Kansas

La Stage 1 della NASCAR Cup Series in Kansas ha visto sin da subito i primi colpi di scena con l’uscita di scena da parte di due piloti di primo profilo come Tyler Reddick  (RCR #8) e Kevin Harvick (Haas #4). Il due volte vincitore della NASCAR Xfinity Series ed il due volte campione della Cup Series sono finiti a muro nel corso del segmento iniziale, una fase che ha premiato Christopher Bell (Gibbs Racing #20).

Toyota ha tentato di prendere le redini della corsa, una missione fallita. Hendrick Motorsports ha risposto infatti con Alex Bowman #48, padrone della scena ed abile a mettere in bacheca il secondo traguardo volante della serata.Da evidenziare, invece, i problemi per Kyle Busch (Gibbs #18), in difficoltà dopo un danno alla ruota posteriore destra.

Bowman e Hamlin cercano di rovinare la festa di Wallace 

Alex Bowman sembrava in grado di allungare nelle prime battute dell’ultima parte della corsa, un tentativo che è stato subito bloccato da Bubba Wallace (23XI Racing #45). Il portacolori della compagine di Michael Jordan ha saputo prendere il primato a meno di 80 giri dalla conclusione, un passo decisamente superiore alla concorrenza che ha preceduto l’ultima fase di soste in regime di green flag.

Bowman ha ceduto il testimone dopo l’ultima sosta in regime di green flag a Denny Hamlin che ha iniziato ad inseguire la ‘propria auto’, ricordiamo infatti che il team 23XI Racing è gestito direttamente da Michael Jordan e dal tre volte vincitore della Daytona 500. Wallace ha tenuto la leadership fino alla bandiera a scacchi, mentre Christopher Bell festeggiava l’accesso matematico al ‘Round of 12’ per i punti conquistati durante le prime competizioni.

Discorso differente per  Kyle Busch, Austin Dilllon, Chase Briscoe e Kevin Harvick, virtualmente out dalla bagarre per il titolo alla vigilia della prima ‘Elimination Race’ di Bristol.

Luca Pellegrini 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.