Aron Canet ha strappato la vittoria dalle mani di Romano Fenati proprio sotto la bandiera a scacchi a Jerez de la Frontera, con lo spagnolo che ha così conquistato la prima vittoria della carriera in Moto3. Terzo posto per Joan Mir che rimane leader nel Mondiale: la gara è stata combattuta e serrata, con sorpassi costanti tra il nutrito gruppo di testa. Gli italiani sono stati veloci ma, eccezion fatta per Fenati, è mancato qualcosa per la lotta al podio, soprattutto per i piloti KTM che qui è stata "battuta" dalla rivale Honda.

La cronaca. Si spengono i semafori e Jorge Martin è il primo ad uscire dalla curva 1 seguito da Romano Fenati e Aron Canet che cercano di evitare la fuga dello spagnolo; alla 6 Tatsuki Suzuki forza troppo la staccata ed esce dalla traiettoria, colpendo un incolpevole Niccolò Antonelli che deve abbandonare le speranze di podio dopo un’ottima partenza. Davanti intanto Fenati si prende la prima posizione e aumenta il ritmo per far sgranare il gruppo: sul rettilineo il motore di Darryn Binder permette a quest’ultimo di riprendere la Honda dell’italiano e tra i primi inizia la bagarre. Tra i pretendenti al podio entra di autorità anche Joan Mir, ma nessuno riesce a scappare: le posizioni si scambiano e la prima piazza momentanea è di Marcos Ramirez. Un altro spagnolo entra nella lotta di testa è Canet, che si porta in testa per poi uscire dalla pista e perdere qualche posizione, ma il gruppo rimane nutrito e compatto; Ramirez durante un attacco rischia di colpire Fenati e il compagno di team Binder. A 13 giri dalla fine Binder cade alla “curva Lorenzo” e la lotta al podio perde uno dei protagonisti, ma i primi 11 piloti sono ancora piuttosto vicini anche se dopo pochi passaggi il gruppo di testa alza il ritmo e Fenati si riprende il comando della corsa.

A 6 giri dalla fine Andrea Migno si porta in quarta piazza entrando in bagarre con Mir, ma le posizioni continuano a cambiare costantemente ad ogni curva del tracciato di Jerez; Ramirez sfrutta al meglio la potenza della sua KTM per passare Canet e tornare primo, ma fare pronostici non è semplice perché tutti i piloti di testa sembrano in grado di poter salire sul podio. Quando mancano 3 giri Fenati tenta di scappare, ma sul tracciato spagnolo non è un’impresa semplice e le scie continuano a giocare un ruolo fondamentale. L’italiano inizia il giro conclusivo in testa seguito da Mir e Ramirez: la bagarre si accende e a sorpresa ad approfittarne è Canet che vince la sua prima gara seguito da Fenati e Mir. 

Gli altri italiani nella top ten a Jerez sono Fabio DiGiannantonio 5°, Andrea Migno 6°, Nicolò Bulega  7° ed Enea Bastianini 8°, mentre fuori dalla zona punti Lorenzo Dalla Porta 19°, Niccolò Antonelli 22°, Tony Arbolino 23° e Manuel Pagliani 27°.

moto3 jerez

Alice Lettieri 

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.