WTCC | Argentina: Ehrlacher coglie il primo successo, Monteiro sempre più leader

Wtcc

La tappa argentina del Mondiale Turismo ha regalato diversi colpi di scena che hanno influenzato il risultato finale di entrambe le manche. Se nell’Opening Race, la penalizzazione data a Chilton ha regalato la prima vittoria a Yann Ehrlacher, una foratura nella Main Race ha consegnato la vittoria a Norbert Michelisz e una doppietta alla Honda. Ma andiamo a riassumere le due manche andate in scena sul circuito di Termas De Rio Hondo.

 

Nell’Opening Race, Yann Ehrlacher, grazie alla griglia invertita, è scattato dalla prima posizione ed è riuscito a tenere bene la testa della gara, mentre Monteiro è andato a contatto con il compagno di squadra Michelisz bucandogli una gomma anteriore e costringendolo al ritiro. Dopo poche curve Chilton è riuscito a sopravanzarlo con una dura manovra, tanto che i commissari hanno deciso di infliggere al pilota inglese cinque secondi di penalità che, alla fine della gara, lo hanno retrocesso in quarta posizione. Durante il terzo giro Guerrero si è difeso esternamente da Bjork, tanto che i due sono finiti a contatto con lo svedese che ha perso alcune posizioni. Ehrlacher è poi sopravanzato da Bennani, ma il nipote di Yvan Muller è risucito subito a riprendersi la posizione con un altro sorpasso rimanendo incollato a Tom Chilton. Intanto Catsburg è stato costretto al ritiro per una foratura sulla gomma anteriore. A vincere quindi la gara Yann Ehrlacher davanti a Bennani e Guerrieri, l’idolo di casa. In quarta posizione Tom Chilton, penalizzato dai commissari di cinque secondi per un sorpasso al limite, mentre in quinta posizione Monteiro e in sesta Bjork. In settima posizione è giunto Rob Huff, mentre in ottava Filippi davanti a Coronel e Ryo Michigami.

Nella Main Race, Catsburg è scattato bene dalla prima posizione e ha tenuto dietro i due piloti della Honda, Michelisz e Monteiro. Durante l’ottavo giro Catsburg è stato costretto a tornare ai box per una foratura sull’anteriore destra, spianando la strada per la vittoria a Michelisz costantemente tallonato dal leader del mondiale, Monteiro. Intanto nelle retrovie, Guerrero è stato protagonista di diversi duelli prima con Girolami e dopo con Tom Chilton, che lo hanno portato a ridosso della zona podio. Alla fine la Honda ha conquistato la doppietta con Michelisz e Monteiro, mentre Bjork ha ottenuto il terzo gradino del podio confermandosi primo rivale di Monteiro per la lotta al titolo.

La classifica finale ha visto Michelisz conquistare la vittoria davanti a Monteiro e Bjork. Ai margini della zona podio Guerrieri, seguito poi da Bennani e Girolami. In settima posizione Chilton davanti al vincitore dell’Opening Race, Ehrlacher, e Huff. A concludere la top10 Tom Coronel. La Honda e Monteiro consolidano il loro primato in entrambe le classifiche, ma Bjork e la Volvo continuano ad essere avversari pericolosi e veloci in pista. Le forature registrate in questa gara potrebbero aprire nuove polemiche tra la Yokohama e i piloti, che già in passato si erano lamentati della casa giapponese.

Chiara Zaffarano

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies