WTCR | Macao: le ultime due gare vanno a Vervisch e Guerrieri, ma il campione 2018 è Tarquini

Wtcr

E' il nostro Gabriele Tarquini il campione del mondo 2018 del WTCR. Una stagione da incorniciare per il "Cinghio", che dopo la vittoria nel mondiale 2009 va ad aggiungere anche quest'altro successo nella bacheca trofei della sua lunghissima carriera da pilota. Nonostante il ritiro in gara-2, all'abruzzese è bastato anche il decimo posto ottenuto in gara-3 per difendere il vantaggio nei confronti di Yvan Muller, suo rivale nella corsa per il titolo. A vincere le ultime due corse sul tortuoso cittadino di Macao sono, per la cronaca, Frédéric Vervisch ed Esteban Guerrieri.

Gara-2. A vince la seconda corsa del WTCR in programma a Macao è ancora un'Audi, questa volta quella di Frédéric Vervisch. Grande prestazione da parte del pilota belga, che già in partenza si porta in seconda posizione scavalcando Kevin Ceccon e mettendosi all'inseguimento di Timo Scheider, che tenta la fuga iniziale. In poco tempo però il leader viene ripreso dai primi tre inseguitori ed al quarto passaggio viene scavalcato dal vincitore, mentre dopo poche curve anche Yvan Muller sopravanza Ceccon e sale in terza piazza, con le posizioni che restano poi invariate fino a fine corsa. Da segnalare anche il caos ad inizio gara per un contatto a centro gruppo, che mette fuori diversi protagonisti, tra cui anche il leader della classifica Gabriele Tarquini, che vede ridursi il margine di vantaggio in campionato su Muller. A terminare la gara in quinta e sesta posizione le altre due Honda Civic del team ALL-INKL.COM Münnich Motorsport condotte da Esteban Guerrieri ed Ehrlacher; settimo Mehdi Bennani, sulla Golf del team Sebatien Loeb Racing, davanti all'Audi RS3 di Nathanaël Berthon ed alla Giulietta del team Muslanne-Romeo Ferraris condotta da Gigi Ferrara, nono anche in gara-2 dopo essere sfuggito ai contatti nelle battute iniziali. Chiude la top ten Aurélien Panis, sulla RS3 allestita dal team Comtoyou Racing.

Gara-3. Nella corsa finale del mondiale turismo 2018 la vittoria va a Esteban Guerrieri, primo dall'inizio alla fine nonostante i ripetuti attacchi di Rob Huff, che con la sua Golf del team Sébastien Loeb Racing non va oltre il secondo posto finale. Sul podio anche Norbert Michelisz, al volante della Hyundai i30 del team BRC Racing, seguito da Yvan Muller, al quale tuttavia non basta il quarto posto per poter sperare nei sogni di gloria. Il titolo va infatti a Gabriele Tarquini, decimo al traguardo dopo essere stato superato in pista prima da Thed Björk, ottavo, e poi da Nathanaël Berthon, nono sotto la bandiera a scacchi. Ancora una buona prestazione da parte di Kevin Ceccon, settimo alle spalle della Cupra del team Campos di Pepe Oriola, sesto, e della Civic del team ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, guidata da Yann Ehrlacher, quinto. Da segnalare anche una safety car in pista al quarto passaggio per permettere ai commissari di rimuovere la vettura di Aurélien Panis, finito a muro. Finisce contro le barriere anche il vincitore di gara di gara-1 Jean-Karl Vernay, terzo fino al momento del botto.

Con l'ultimo appuntamento di Macao la prima stagione del nuovo WTCR va dunque in archivio. I motori torneranno ad accendersi l'anno prossimo.

Carlo Luciani

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies