Il Consiglio Mondiale della FIA riunitosi a Parigi ha approvato l'unione tra il Mondiale Turismo e il TCR, sancendo così la nascita della serie WTCR per le prossime due stagioni, la quale adotterà il regolamento del TCR. Il WTCC, in piena crisi di partecipanti e privo di un regolamento tecnico valido, ha deciso di fare suo il regolamento del TCR fondato da Marcello Lotti e di creare un campionato completamente nuovo per il Turismo, nel tentativo di rilanciare la categoria.

I motori del WTCC si sono appena spenti ma tutti sono già proiettati alla prossima stagione quando la fusione fra WTCC e TCR International Series darà origine alla nuova serie WTCR. Una fra questi è la Volvo, fresca vincitrice del mondiale turismo sia nel costruttori che nella classifica piloti con Thed Björk, che sta sviluppando la futura arma che calcherà il palcoscenico sia del nascente WTCR, che dell’STCC (il campionato turismo scandinavo) visto che entrambi seguono il regolamento TCR.

A Macao è andato in scena il penultimo appuntamento del mondiale turismo con una Opening Race conclusa al penultimo giro per un incidente che ha coinvolto diverse vetture e con la Main Race in cui il protagonista è stato Rob Huff che conquista la sua nona vittoria sul circuito cittadino. L’alfiere della Honda, Tiago Monteiro ha saltato anche questa manche, perdendo quindi la possibilità di lottare per il titolo insieme a Bjork e Michelisz.  

Come in Cina, anche l’appuntamento giapponese del mondiale WTCC disputatosi sulla pista di Motegi è stato influenzato dalle pessime condizioni meteo. Un tifone ha costretto gli organizzatori a condensare il programma in soli due giorni, nel corso dei quali la Honda ha esercitato il proprio dominio nelle prove libere, in qualifica, nel Mac3 e nella Main Race, condizionata dalla forte pioggia.
L’Opening Race ha visto invece la vittoria di Chilton, con un ampio vantaggio rispetto al secondo classificato. Assente ancora una volta Tiago Monteiro per i postumi dell'incidente di Barcellona, Thed Bkork ha potuto consolidare la sua leadership in classifica.

Nello scorso weekend è terminata la stagione del mondiale WTCC che ha corso la sua ultima gara in Qatar, con la casa svedese Volvo che ha conquistato sia l’ambito titolo costruttori che quello piloti con Thed Bjork. Nei privati invece ha trionfato Tom Chilton, che ha ottenuto la vittoria nel WTCC Trophy. Norbert Michelisz ha visto svanire il suo sogno iridato già durante le qualifiche, quando la sua Honda ha manifestato un problema ai freni.

Nel 2018 potrebbe nascere una nuova serie a ruote coperte: si tratta del FIA WTCR, realtà derivante dalla fusione tra il FIA WTCC e la TCR International e che assorbirà il regolamento tecnico di quest’ultima categoria. Dopo una lunga trattativa che ha coinvolto i vertici dei due campionati e i rappresentanti della FIA, sembra essere arrivato il punto decisivo per fondere le due serie.

Le condizioni di salute di Tiago Monteiro e il maltempo sono i due argomenti che continuano a tenere banco nel Mondiale Turismo, che nel prossimo fine settimana si trasferirà in Giappone sul circuito di Motegi. Il pilota portoghese, che nella tappa cinese ha perso la leadership del campionato, non sarà al via neanche nella tappa giapponese per continuare il suo recupero dopo il brutto incidente avvenuto nei test privati a Barcellona.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies