Dakar 2018 | Tappa 1: Al-Attiyah e Sunderland subito protagonisti

Rally

La quarantesima edizione della Dakar è finalmente scattata dalla capitale peruviana Lima, con la prima delle quattordici tappe in programma che vedranno la carovana raggiungere la città argentina di Cordoba dopo due settimane che si preannunciano particolarmente intense. I primi 242 km (di cui 31 di prova speciale) hanno visto il successo del qatariota Nasser Al Attiyah tra le auto, mentre tra le moto ad imporsi è stato il campione uscente Sam Sunderland. La prima tappa, composta da un percorso interamente in sabbia, ha registrato anche il successo di Ignacio Casale tra i quad e di Ales Loprais nella graduatoria riservata ai camion.

 

AUTO. Nasser Al-Attiyah ha subito mantenuto fede ai propri propositi della vigilia, chiudendo al comando la prima speciale e confermando la bontà della rinnovata Toyota Hi Lux, la quale sembra adattarsi a meraviglia alle dune peruviane. Il principe qatariota ha preceduto di 25" il compagno di squadra Ten Brinke con l'altra vettura del team ufficiale Gazoo Racing, mentre la sorpresa di giornata è stata decisamente rappresentata dal peruviano Nicholas Fuchs, il quale a bordo del Borgward BX7 ha avuto la meglio nei confronti delle Mini di Bryce Menzies e Nani Roma. E le Peugeot? A sorpresa (ma non troppo) fuori dalla top ten, con Stephane Peterhansel appena undicesimo a 2'15" dalla vetta, mentre Cyril Despres e Carlos Sainz non sono andati oltre il 15esimo e 16esimo tempo. La sensazione è che lo squadrone francese abbia volutamente cercato di giocare in difesa, in una tappa breve ma comunque non esente da insidie. Ancora peggio è andata infatti a Sebastien Loeb, il quale ha dovuto fare i conti con dei problemi all'impianto frenante che gli hanno subito imposto un ritardo di oltre un quarto d'ora dal leader. Ma la gara si annuncia lunga e impegnativa, dunque l'alsaziano avrà ampi margini per rientrare prontamente nelle posizioni che contano.

1. Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) - 21’51"
2. Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 25”
3. Fuchs-Mussano (Borgward BX7) + 34”
4. Menzies-Moternsen (Mini Buggy) + 38”
5. Roma-Haro Bravo (Mini 4x4) + 53”
6. De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 54”
7. Alvarez-Howie (Toyota Hi-Lux) + 1’12”
8. Hirvonen-Perin (Mini Buggy) + 1’36”
9. Przygonski-Colsoul (Mini 4x4) + 1’45”
10. Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 2’04”

MOTO. Sam Sunderland non avrebbe potuto iniziare nel migliore dei modi l'edizione 2018 della Dakar, nella quale tenterà di bissare il successo conquistato lo scorso anno a bordo della KTM. Scattato per ultimo, il britannico ha preceduto di 32" la Yamaha del francese Adrien Van Beveren, mentre in terza posizione si è piazzata la Husqvarna del cileno Pablo Quintanilla, staccato di quasi un minuto dalla vetta. Tra gli altri favoriti della vigilia, da segnalare il quarto tempo della Honda di Joan Barreda che ha preceduto il francese De Soultrait, mentre ha chiuso in 14esima posizione Toby Price, dominatore per lunghi tratti dell'edizione 2017 prima della caduta che lo estromise dai giochi. Tra gli italiani al via il migliore è stato Alessandro Botturi (Yamaha) che ha concluso in 33esima posizione a 26' dal leader, mentre da segnalare il ritiro del tedesco Drossinger che è stato costretto alla resa dopo una caduta in cui ha riportato la frattura di un polso.

1. Sam Sunderland (KTM) – 20’56”
2. Adrien Van Beveren (Yamaha) + 32”
3. Pablo Quintanilla (Husqvarna) + à 55”
4. Joan Barreda Bort (Honda) + 56”
5. Xavier de Soultrait (Yamaha) + 1’06”
6. Matthias Walkner (KTM) + 1’22”
7. Franco Caimi (Yamaha) + 1’30”
8. Daniel Nosiglia Jager (Husqvarna) + 1’32”
9. Antoine Meo (KTM) + 1’48”
10. Kevin Benavides (Honda) + 1’52”

TAPPA 2. PISCO-PISCO (278 KM). La seconda sfida vede ancora un percorso uguale per tutti, anche se aumenteranno notevolmente i chilometri previsti di prova speciale: essi saranno infatti ben 267, in una giornata che promette di fare le prime selezioni importanti in classifica. Ancora una volta, il tracciato sarà composto quasi esclusivamente da dune e sabbia, in un percorso ad anello che vedrà le auto scattare per prime.

Marco Privitera

 

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies