WRC | Preview del 51° Rally del Portogallo: la sfida è aperta

Rally

Dopo la parentesi in Argentina, il WRC ritorna nel vecchio continente per un altra prova sterrata. Il Portogallo, storica location per il rally in Europa, vede la Hyundai di Thierry Neuville presentarsi reduce da due vittorie di fila, con il belga che cercherà il tris. Osservati speciali, oltre al fiammingo, anche il leader del mondiale, Sebastien Ogier, e le Citroen, che cercheranno di rientrare nella zona punti dopo il disastro sudamericano.

La terra del vino "Porto" è storicamente legata allo sport del rally. Le radici dei primi eventi rallistici portoghesi sono molto antiche. Storicamente l'evento lusitano è da sempre uno dei più seguiti: gli appassionati affollano sempre con grande entusiasmo le strade dove passano le auto, e gli spettatori in TV fanno sempre segnare ascolti record per quello che è universalmente riconosciuto come uno degli eventi più divertenti dell'intero calendario WRC. Tecnicamente la tappa portoghese richiede molto ai piloti, essendo caratterizzata da sterrati molto stretti. Saranno dunque svantaggiati gli apripista che dovranno tastare per primi il fondo delle speciali andando a segnare le traiettorie da seguire per non andare incontro a spiacevoli inconvenienti.

Sebastien Ogier, reduce dal quarto posto conquistato in Argentina, si presenta in Portogallo ancora da leader iridato con 102 punti. Sarà molto importante per il francese di M-Sport, se non proprio vincere, almeno ritornare sul podio per poter difendere la sua leadership. I primi inseguitori del quattro volte iridato sono rappresentati da Jari-Matti Latvala (week end negativo chiuso al sesto posto il suo in Argentina) e Thierry Neuville. Quest'ultimo sembrerebbe al momento l'avversario più pericoloso per Ogier. Il belga attualmente distanziato di 18 punti in classifica, è riuscito a scrollarsi di dosso la sfortuna che gli ha negato due successi in avvio di stagione, ed ora arriva da altrettante affermazioni consecutive, colte in Corsica prima, ed in Argentina poi. Altri osservati speciali saranno i driver di Citroen, entrambi fuori dalla zona punti in Argentina.

Albo d'oro

Dominatore incontrastato nella storia di questo Rally è il finalndese Markku Alen, il quale riuscì a cogliere ben cinque successi tra il 1975 ed il 1987. Subito dietro, distanziato di una sola lunghezza, troviamo l'attuale campione del mondo in carica, Sebastien Ogier. Il cannibale 2.0 ha dimostrato di avere un ottimo feeling con lo sterrato portoghese, riuscendo a vincere in quattro occasioni (2010, 2011, 2013, 2014). Si dividono il gradino più baso del podio tre driver, con altrettante vittorie a testa: questi sono Hanu Mikkola (1979, 1983, 1984), Miki Biasion (1988, 1989, 1990) e Armindo Araújo (2003, 2004, 2006). 12 mesi fa a trionfare fu invece il britannico di Citroen Kris Meeke.

Partecipanti 

Essendo, come detto in apertura, uno dei rally più amati anche dai piloti, la lista di partenza del Rally di Portogallo non poteva che essere molto ricca. Infatti, avremo ben 104 equipaggi che si presenteranno ai nastri di partenza. Di questi, 23 saranno vetture WRC+. I team ufficiali arrivano in qui in terra lusitana con le line up al completo. Sono state portate infatti tre vetture per ogni squadra. Quindi, quattro Ford Siesta WRC+ del team M-Sport, affidate ad Ogier, Evans, Ostberg e Tanak. Poi le tre Hyundai i20 Coupé WRC+ di Neuville, Sordo e Paddon. Quindi le tre Citroen C3 WRC+ guidate da Meeke, Breen e Lefebvre e, per chiudere, saranno tre anche le Toyota Yaris WRC+ condotte da Latvala, Hanninen, e dall'esordiente Esapekka Lappi. Ritorna inoltre nella categoria WRC 2 l'ex pilota ufficiale di Volkswagen, Andreas Mikkelsen. Al norvegese verrà affidata di nuovo una Skoda Fabia R5. Il tricolore italiano in occasione dell'evento verrà rappresentato da due soli equipaggi: quello del team ACI Team Italia, che porterà in strada Fabio Adinolfi su una I20 R5, e dal team privato privato ed omonimo di Enrico Brazzoli  su una Peugeot 208 R2.

Itinerario

Si partirà subito questa sera con la prima speciale in programma, la prova-spettacolo Lousada. Successivamente l'evento sarà composto da altre 18 Speciali, per un totale di 340,41 Km cronometrati. Da segnalare le due prove speciali "Braga 1" e "Braga 2", interamente ricavate all'interno della cittadina lusitana, che si preannunciano molto spettacolari per il poco margine tra carreggiata e caseggiati. 

Giovedì 18 maggio

19:03 PS 1 Lousada (3,36 km)
 
Venerdì 19 maggio
 
10:09 SS 2 Viana do Castelo 1 (26,70 km)
11:10 SS 3 Caminha 1 (18,10 km)
11:42 SS 4 Ponte de Lima 1 (27,46 km)
16:09 SS 5 Viana do Castelo 2 (26,70 km)
17:10 SS 6 Caminha 2 (18,10 km)
17:42 SS 7 Ponte de Lima 2 (18,70 km)
19:03 SS 8 Braga Street Stage 1 (1,90 km)
19:28 SS 9 Braga Street Stage 2 (1,90 km)
 
Sabato 20 maggio
 
09:08 SS 10 Vieira do Minho 1 (17,43 km)
09:46 SS 11 Cabeceiras de Basto 1 (22,30 km)
11:04 SS 12 Amarante 1 (37,55 km)
15:08 SS 13 Vieira do Minho 2(17,43 km)
15:46 SS 14 Cabeceiras de Basto 2 (22,30 km)
17:04 SS 15 Amarante 2 (37,55 km)
 
Domenica 21 maggio
 
09:08 SS 16 Fafe 1 (11,18 km)
09:30 SS 17 Luílhas (11,91 km)
10:20 SS 18 Montim (8,66 km)
12:18 SS 19 Fafe 2 (Power Stage) (11,18 km)
 
Copertura TV
 

Veniamo dunque alla copertura televisiva per questo sesto evento del World Rally Championship 2017. Saranno quattro le emittenti televisive in grado di offrirvi un pacchetto di visione di questo campionato:

  • WRC+, il canale ufficiale del mondiale rally sottoscrivibile a pagamento e disponibile anche da mobile. Qui verranno trasmesse in diretta, oltre a tutti i contenuti, le seguenti PS live:

    - Giovedì 18 Maggio alle ore 18,00: PS1
    - Venerdì 19 Maggio alle ore 18,00: PS8 e PS9
    - Sabato 20 Maggio alle ore 14,00: PS13
    - Domenica 21 Maggio alle ore 11,00: PS19

  • RedBull TV, la web tv dell'energy drink è gratuitamente fruibile da qualsiasi device, sia in live streaming che on demand. Il Venerdì e sabato trasmetterà due servizi della durata di 30 minuti in onda alle 10. Sempre il sabato, ci sarà un live a mezzogiorno. Domenica sera si potrà vedere un riepilogo completo di 30-40 minuti.

  • Fox Sports, il canale di Sky che ha strappato i diritti per trasmettere il rally in Italia, offrirà ai propri clienti il seguente palinsesto: 
    - Giovedì 18 Maggio dalle 23,00 Highlights (in replica il giorno seguente alle ore 8,00)
    - Venerdì 19 maggio dalle 23,00 Sintesi e Highlights prima giornata (in replica il giorno seguente alle ore 8,00)
    - Domenica 21 maggio ore 10,00 sintesi e Highlights giornata precedente di gara Power Stage Fafe2- Domenica 21 maggio alle ore 13.00 DIRETTA TV
  • Sportitalia, il canale 60 del DT, manderà in onda gli highlights martedì e gli approfondimenti giovedì sera alle 20.30

Alessandro Gazzoni

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies