Sebastien Ogier coglie il suo quarantaquattresimo successo in carriera nel rally del Galles. Il francese con questo successo si porta a 6 punti dal leader iridato Thierry Neuville, oggi solamente quinto al termine dell'evento. In Catalogna Ogier cercherà l'assalto finale alla prima posizione per avviarsi nel finale di una stagione che potrebbe regalargli il sesto alloro mondiale.

Tre gare alla fine, tre piloti racchiusi in 23 punti ed un mondiale tutto da giocare. Si presenta così la vigilia del Rally del Galles, undicesimo appuntamento del mondiale in programma nell'imminente week-end. Thierry Neuville, Ott Tanak e Sebastien Ogier infiammeranno la bagarre iridata nello scenario tipico delle foreste gallesi, con gli sterrati fangosi e pieni di insidie che saranno un importante crocevia per questo mondiale 2018.

Thierry Neuville completa rimonta e sorpasso ai danni del Campione WRC Sébastien Ogier proprio all'ultima PS del Rally Italia Sardegna, con Lappi che regala il podio alla Toyota grazie al terzo posto. Quarto Paddon; gara opaca per le Citroën e Kopecký festeggia in WRC2 davanti a Veiby. In WRC3 vince Franceschi. Clamorosa dimenticanza di Ogier-Ingrassia al termine della PS19 che gli costa 10.000€.

Ott Tanak ha trionfato nel Rally di Turchia in una gara ricca di colpi di scena e selettiva come non mai. Il pilota Toyota ha infatti sfruttato il doppio ritiro di Thierry Neuville e Sebastien Ogier, rientrando definitivamente in lizza per la lotta iridata. Il podio di questo incredibile rally turco è stato completato dall'altro driver della casa nipponica, Jari-Matti Latvala, e dalla prima Hyundai i20 Wrc, quella di Hayden Paddon.

Dopo un rocambolesco Rally del Portogallo, il mondiale WRC è pronto a sbarcare nel belpaese. Come ormai da tradizione, il teatro dell'appuntamento tricolore del massimo campionato sarà la Sardegna, con i suoi suggestivi scenari e la sua rinomata selettività per i mezzi meccanici ma non solo. Il luogo perfetto per rendere ancor più intrigante la lotta in testa alla classifica mondiale, resa infuocata dall'esito del rally lusitano.

Dopo tre settimane di stop dall'ultimo Adac Rallye Deutschland, il mondiale rally è pronto per lanciarsi nel suo round finale. Con quattro gare alla fine, sarà il rientrante Rally di Turchia la prossima tappa fondamentale per la corsa al titolo iridato, diventata a tre dopo le gare estive. Si riparte infatti dalla doppietta di Ott Tanak in Finlandia e Germania, grazie alla quale l'estone si è riportato in lizza a -36 punti dalla vetta detenuta da Neuville e con Ogier attardato di ventitre lunghezze nei confronti del belga della Hyundai.

Lampante, secca e senza preavviso. La notizia dell'appiedamento di Kris Meeke da parte di Citroen arriva come un fulmine a ciel sereno a scuotere tutto l'ambiente del Mondiale Rally. Il pilota britannico non sarà più tra le fila del team francese per tutto il resto della stagione 2018, già a partire dal prossimo Rally Italia Sardegna. Fatale al trentottenne di Dungannon è stata l'ennesimo crash in Portogallo. Nel round italiano del Wrc, Citroen Racing schiererà quindi due sole C3 affidate a Craig Breen e Mads Ostberg, in attesa di definire i programmi per le prossime gare stagionali. 

Toyota e Ott Tanak centrano il filotto di due successi consecutivi nel Mondiale Rally. Dopo il trionfo colto in Finlandia è infatti arrivato il primo posto anche in Germania, che bissa la vittoria ottenuta lo scorso anno nell'evento tedesco. Al secondo posto chiude Thierry Neuville, con il belga di Hyundai che allunga nella classifica iridata grazie a questo piazzamento e al contemporaneo quarto posto di Ogier. Esapekka Lappi completa il podio della categoria regina.

Il pilota Hyundai Thierry Neuville ha vinto un rocambolesco Rally del Portogallo, sfruttando così il ritiro di Ogier per conquistare la testa nella classifica del mondiale. In una gara piena di incidenti e colpi di scena, il podio è stato completato dal duo M-Sport composto da Evans e Suninen. Disastro invece per Toyota e Citroen, con Tanak, Latvala e Meeke out, così come anche Paddon e Mikkelsen.

Dopo un mese e mezzo di pausa, il campionato mondiale rally è pronto a tornare in azione. Teatro del giro di boa stagionale sarà il mitico Rally di Finlandia, la gara più veloce in termini di velocità media per antonomasia dove i piloti di casa la fanno storicamente da padrone. In questa edizione tutte le attenzioni saranno però incentrate sul duello Neuville-Ogier, che giunge in Scandinavia per il suo ennesimo capitolo.

Dopo la seconda trasferta stagionale in Sudamerica, il Mondiale rally tornerà in Europa in questo weekend. Teatro del sesto appuntamento iridato sarà il Rally del Portogallo, gara storica in calendario dal 1973. Tra prove dagli scenari spettacolari e passaggi storici Sebastien Ogier, oltre a consolidare la sua leadership in campionato, cercherà il record assoluto di vittorie nel rally lusitano.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies