Thierry Neuville trova il primo successo di questo 2017 sull'asfalto della Corsica. Un rally condotto con intelligenza, dopo il forfait per problemi tecnici di Kris Meeke, con il belga che è stato formidabile nel distanziare Ogier. Il campione del mondo è stato molto bravo a mantenere il secondo posto nonostante i numerosi problemi patiti dalla sua Fiesta. Chiude il podio l'altra Hyundai di Dani Sordo.

L'anteprima del Rally di Francia, quarto appuntamento iridato del Mondiale 2017. Orari, curiosità, programmazione tv e tutte le informazioni necessarie per affrontare il rally delle 10000 curve. Dopo le prime tre tappe che hanno visto tre diversi vincitori, Hyundai cerca il primo acuto in casa di una Citroen che è chiamata alla conferma dopo la vittoria in Messico conquistata da Kris Meeke. 

Dopo aver fatto tappa a Montecarlo, il circus del Mondiale Rally si trasferisce in Svezia, dove è in calendario la seconda delle tredici gare iridate. La prova nordeuropea si corre in uno degli scenari più caratteristici del campionato. Paesaggio innevato, condizioni sempre al limite e salti da far tremare i polsi, animeranno questo weekend in un evento che dal 1950 coinvolge tantissimi spettatori nel Paese scandinavo.

Kris Meeke riporta Citroen al successo nel Mondiale Rally in Messico. Il pilota britannico trionfa in un week end dove ha condotto dall'inizio alla fine, prima di correre un grosso rischio in Power Stage dove ha rischiato di rovinare tutto. Al secondo posto chiude la Ford del nuovo leader iridato Sebastien Ogier, seguita dalla Hyundai di Thierry Neuville. Prestazione in chiaroscuro per l'ex leader Jari-Matti Latvala che termina al sesto posto.

Sebastien Ogier si è aggiudicato il primo evento del Mondiale Rally 2017, disputatosi tra le montagne del Principato di Monaco. Per MSport si tratta del primo successo dal lontano 2007, mentre a completare il podio si sono piazzate la stupefacente Yaris di Jari-Matti Latvala e l'altra Fiesta condotta da Ott Tanak. Sfortuna nera per Thierry Neuville che, dopo un incidente sabato pomeriggio, ha abbandonato le speranze di vittoria.

Dopo aver fatto tappa a Montecarlo e in Svezia, il circus del Mondiale Rally si trasferisce in Messico, dove è in calendario la terza delle tredici gare iridate, in esclusiva su Fox Sports HD (canale 204 di Sky). La prova centroamericana si corre su un fondo roccioso ricavato nella Sierra de Lobos e nella Sierra de Guanajuato. Qui il gran caldo mette a dura prova la resistenza dei piloti e l’altitudine - gran parte delle prove si corre a un’altezza di oltre 2.000 metri – incide sulle prestazioni dei propulsori, che per la minor presenza di ossigeno, perdono il 20% della loro potenza.

La tragedia che ha aperto l'edizione 2017 del Mondiale Rally è ancora sotto gli occhi di tutti. La morte di uno spettatore, investito nel corso della PS1 del Rally di Montecarlo dalla Hyundai di Hayden Paddon, ha riacceso l'inevitabile dibattito sul capitolo sicurezza. Tante, troppe chiacchiere spese talvolta a sproposito, visto che con un minimo di accortezza in più da parte del malcapitato rimasto vittima di quanto accaduto, l'incidente del pilota neozelandese sarebbe stato archiviato come un normale episodio di gara.

Al volante è un vero e proprio "cannibale": attento, meticoloso, immune da qualsiasi tipo di pressione e, soprattutto, capace di andare veramente forte in qualsiasi circostanza. Del resto, i quattro titoli mondiali Rally (conquistati consecutivamente nelle ultime quattro stagioni) rappresentano un biglietto da visita che parla da sé. Nella vita di tutti i giorni è una persona squisita, sorridente e disponibile, ma al tempo stesso costantemente concentrata sui propri obiettivi.

Si apre nel peggiore dei modi l'edizione 2017 del WRC. Nel corso della PS1 del Rally di Montecarlo, infatti, uno spettatore è deceduto dopo essere stato investito dalla Hyundai di Hayden Paddon. Secondo le prime informazioni, si tratterebbe di un uomo di nazionalità spagnola, immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, dove è però spirato nel corso della notte in seguito alle gravi ferite riportato. La casa coreana, in segno di lutto, ha deciso di ritirare dalla competizione la vettura del pilota neozelandese.

Nella seconda prova stagionale del Mondiale Rally, Jari Matti Latvala riporta la Toyota su gradino più alto del podio a 17 anni di distanza dall'ultimo trionfo di Didier Auriol. Alle sue spalle completano il podio svedese le due Ford di Ott Tanak e Sebastien Ogier. Uno sciagurato Thierry Neuville, leader per i primi tre giorni, getta al vento una vittoria annunciata durante l'ultima prova del sabato andando a muro.

Dopo due mesi siamo giunti ai nastri di partenza della 45esima edizione del campionato del mondo Rally. Lo scenario, come da tradizione, sarà quello delle cime innevate monegasche. Tante le novità che ci aspettano in questo 2017, a partire da quelle riguardanti il campione del mondo in carica. L'uomo è sempre lo stesso che abbiamo imparato a conoscere: Sebastien Ogier, naturalmente. Ma il mezzo però è cambiato: il francese infatti, dopo la chiusura del reparto corse Volkswagen, si è accasato in inghilterra, a Cokermouth, sede del team MSport. Inoltre, un massiccio cambiamento regolamentare ha dato luce a nuove vetture, più potenti ed aggressive.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies