WEC | Manor conferma il programma LMP1 con Ginetta

Fia Wec

La stagione biennale 2018/2019 del FIA World Endurance Championship vedrà al via nell'unificata classe LMP1, dopo SMP Racing e DragonSpeed, anche il team Manor, che di recente ha comunicato il proprio passaggio nella classe regina con Ginetta, il cui numero di telai con cui correrà, però, non è ancora stato ufficializzato. Per la squadra anglo-cinese si tratta di un importante stop dopo due stagioni in classe LMP2.

Dopo SMP Racing e DragonSpeed, TRS e Manor Endurance Racing comunicano il proprio passaggio nella classe LMP1 in vista della stagione biennale 2018/2019 del Mondiale Endurance: la squadra anglo-cinese, che nelle ultime due stagioni ha preso parte alla classe LMP2, sarà al via con Ginetta, il cui numero di telai con cui correrà, però, non è ancora stato reso noto.

"Siamo molto felici di prendere parte alla classe LMP1 del Mondiale Endurance", ha dichiarato John Booth, Team Principal Manor. "Abbiamo appreso molto in questo campionato negli ultimi due anni e siamo certi che ora è giusto effettuare il passaggio in LMP1".

"Penso che la classe LMP1 rappresenti una fantastica sfida per noi, e potremo contare su una grande esperienza acquisita negli anni, in particolare n Formula 1, soprattutto per quanto riguarda la gestione, la ricerca, i test e gli importanti sviluppi per un team di successo in LMP1", ha commentato Graeme Lowdon, Direttore Sportivo Manor.

"Sono contento che TRS Racing e Manor Endurance Racing abbiano scelto Ginetta per il loro programma LMP1. Le opportunità per tutti coloro che sono coinvolti sono enormi: per Ginetta, per la squadra e per i loro sostenitori. Per affrontare le gare di durata a questi livelli è una delle più difficili sfide tecniche del mondo", ha commentato Lawrence Tomlinson, Presidente di Ginetta Cars.

Di recente il costruttore di Leeds, che all'inizio di quest'anno ha ufficializzato il proprio ritorno nella classe regina con un prototipo che sarà alimentato da un propulsore Mechachrome 3.4 turbo V6, ha comunicato la vendita di tre telai.

Ricordiamo che dal prossimo anno non ci sarà più alcuna distinzione fra prototipi ibridi e non-ibridi, con entrambi che correranno sotto un'unica classe LMP1. Resta da fare chiarezza in merito al regolamento tecnico, in particolare sull'EoT (Equivalence of Technology), che dovrà essere presentato al prossimo Consiglio Mondiale FIA in programma il 6 dicembre a Parigi.

Matteo Milani

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies