Nel corso dell’Autosport International Show di Birmingham, il costruttore di Leeds ha ufficialmente presentato la nuovissima LMP1 con cui affronterà, insieme a Manor e ad altri team ancora da annunciare, la Super Stagione 2018/2019 del Mondiale Endurance che scatterà il prossimo maggio con la 6 Ore di Spa. La vettura, spinta dal Mecachrome 3.4 V6 turbo da circa 650 CV, scenderà in pista fra poche settimane.

Fernando Alonso è atteso al via della storica gara francese del 16-17 giugno 2018 a bordo della Toyota, che pochi giorni fa ha confermato formalmente la propria presenza nella Super Stagione 2018/2019. La notizia sembrerebbe scontata, date le sue intenzioni e la presenza nel rookie test in Bahrain, ma per il momento si tratta di un pesce d'aprile "alla spagnola", in quanto il 28 dicembre in terra iberica rappresenta una giornata, quasi analoga, a quella che viene "celebrata" in Italia.

Toyota chiude in bellezza l'ultimo appuntamento stagionale del FIA WEC, cogliendo il successo grazie all'equipaggio formato da Buemi-Nakajima- Davidson nella 6 Ore del Bahrain. Una gara densa di significati particolari, con l'addio di Porsche al mondo della LMP1, ma caratterizzata anche dal trionfo iridato della Ferrari nella GTE Pro, con James Calado e Alessandro Pier Guidi che si laureano campioni grazie al secondo posto alle spalle dell'altra 488 GTE di Bird-Rigon. Celebrazioni anche in casa Aston Martin, che festeggia in GTE Am grazie al trio Lamy-Lauda- Dalla Lana, mentre in LMP2 ad imporsi sono Bruno Senna e Julien Canal.

Dopo la visita alla struttura di Colonia, l'asturiano disputerà il rookie test del Mondiale Endurance, previsto domenica 19 novembre (all'indomani della 6 Ore del Bahrain), con la Toyota TS050 Hybrid: si tratterà del debutto al volante di una LMP1, il cui obiettivo sarà quello di prendere le misure in vista di una possibile, se non probabile, partecipazione alla prossima 24 Ore di Le Mans.

Dopo il successo colto sin dall'edizione inaugurale del 2014, anche quest'anno torna il LiveGP Award, il sondaggio della nostra testata giornalistica giunto alla quarta edizione, il cui obiettivo è mirato ad eleggere il miglior pilota automobilistico italiano Under 23 della stagione conclusasi da sole poche settimane. In questo pezzo promuoveremo Matteo Cairoli, pilota attualmente sotto contratto con Porsche, protagonista nel Mondiale Endurance e nell'European Le Mans Series con la 911 RSR del team Proton Competition, ma anche in altri campionati con la 911 GT3 R.

La gara in Medio-Oriente, l'ultima della stagione 2017, promette di essere scoppiettante, specialmente nelle classi LMP2, GTE Pro e GTE Am, le quali vedranno assegnati i rispettivi titoli. Ultimo atto, invece, fra Porsche e Toyota in quanto ultima gara prima della chiusura del programma LMP1 da parte della casa tedesca. La 919 Hybrid si è già assicurata il terzo titolo Costruttori di fila, così come il titolo Piloti, vinto da Bamber-Hartley-Bernhard. Infine, Matteo Cairoli potrebbe diventare campione in classe GTE Am.

Quarta vittoria in questa stagione per la casa nipponica dopo quelle di Silverstone, Spa e Fuji davanti alle due Porsche, che finalmente hanno chiuso i giochi conquistando il doppio titolo per la terza stagione di fila. Seconda vittoria consecutiva per la Rebellion Racing che balza in testa alla classifica. Grazie al terzo posto in GTE Pro (classe che ha visto la Ford tornare alla vittoria) la Ferrari si laurea campione del mondo costruttori GT.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies