Per il terzo anno consecutivo Matteo Cairoli figura tra le nomination del LiveGP Award. Un riconoscimento ampiamente meritato, vista la splendida stagione che lo ha visto grande protagonista nella Porsche Supercup Mobil 1, dove si è visto sfuggire il titolo proprio all'ultimo appuntamento di Austin in seguito ad un problema tecnico verificatosi in gara-1. Un evento che comunque non ha oscurato le grandi doti ancora evidenziate da Matteo, confermatosi tra i giovani più talentuosi del vivaio Porsche.

Tesla ha annunciato la nascita di un suo nuovo campionato Gran Turismo riservato a vetture elettriche che si chiama Electric GT. La competizione monomarca a zero emissioni vedrà le Tesla Model S P85 darsi battaglia a partire dal 2017 su alcuni circuiti storici del panoramama europeo, come Donington, Mugello, Nurburing ed Assen. L'Eletric GT sarà la prima competizione con derivate di serie completamente elettriche: l'azienda guidata da Elon Musk con questa iniziativa punta con decisione ad affermarsi come brand premium sportivo.

Semaforo verde per la Carrera Cup Italia, che questo fine settimana torna in pista per il quarto appuntamento stagionale (sette quelli previsti dal regolamento 2016) prima della pausa estiva. A presentarsi ancora una volta in testa è Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), ma questa volta il francese vanta dalla sua parte solamente sei punti di vantaggio nei confronti di Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena), il quale ha sensibilmente assottigliato la distanza dal transalpino dopo la tripletta messa a segno nel Round di Misano.

Semaforo verde a Misano per la Porsche Carrera Cup Italia, che sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli, vedrà andare in scena il terzo round stagionale dopo le gare di Monza e Imola. In Romagna, a presentarsi nella veste di leader della serie riservata alle 911 GT3 Cup, ci sarà Côme Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) fresco delle due vittorie messe a segno sul tracciato del Santerno, tra cui figura quella nella mini-endurance della domenica, conquistata anche grazie all’esperienza del suo coequipier e team manager Oleksandr Gaidai.

Una mini-endurance ricca di colpi di scena, quella che la Carrera Cup Italia ha saputo riproporre sul circuito del Mugello, che ha archiviato il quarto round della stagione. A transitare primo sotto la bandiera a scacchi è stato Come Ledogar (Tsunami – RT Centro Porsche Padova), nonostante una penalizzazione inflittagli, che ha messo fino all’ultimo in dubbio la sua vittoria. Al lionese sono stati infatti comminati cinque secondi per aver effettuato una sosta irregolare ai box.

A Misano Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) non poteva chiedere di più. Dopo aver messo la firma sulle due pole ed ottenuto il primato nelle gare sprint, il riminese ha conquistato anche Gara 3, che gli ha permesso di collezionare una bella tripletta nella Carrera Cup Italia proprio sul circuito di “casa”. Alle spalle del battistrada romagnolo è arrivata un’importante seconda posizione per l’equipaggio della Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, composto da Kevin Giovesi e Simone Iaquinta, autori di una gara dalla condotta perfetta.

Sul circuito di Imola è andato in scena il secondo appuntamento stagionale della Porsche Carrera Cup Italia, la prestigiosa serie tricolore che da quest'anno presenta il nuovo format da tre gare per ogni singolo weekend. Assente il dominatore dell'appuntamento inaugurale a Monza, Matteo Cairoli (dominatore in Supercup sul tracciato di Montecarlo), a ritagliarsi una grossa fetta di gloria è stato il francese Come Ledogar, già vice-campione in carica della serie (essendosi piazzato al termine dell'annata 2015 alle spalle di Riccardo Agostini) il quale ha conquistato gara-1 e gara-3, quest'ultima in coppia con il compagno di scuderia Oleksandr Gaidai.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies