WSBK | GP Brno, pagelle: REAcord, il Karma ed un insospettabile in terra ceca

Superbike

Amici di LiveGP.it appassionati di Motociclismo e di Superbike in particolare, benvenuti ad una nuova puntata della nostra rubrica “le Pagelle dei Protagonisti – Superbike” incentrate sul rientrante round di Brno che ha visto Rea ed Alex Lowes spartirsi il bottino del weekend, con le Ducati in difficoltà ed Aprilia in grande crescita.

Tra REAcord, Karma, inglesi insospettabili e gigantesche topiche, ecco le pagelle dei protagonisti di un weekend che rimarrà nella storia del Mondiale Superbike e che ha tenuto il pubblico sulle tribune del tracciato ceco con il fiato sospeso.

Karma 10: avete presente il famoso team radio di Alonso a Monza lo scorso anno dopo il ritiro di Palmer? Ecco…il Karma ha colpito un’altra volta ed a farne le spese è stato Tom Sykes, scivolato a terra 2 giri dopo aver causato la caduta di Johnny Rea che ha applaudito ironicamente al passaggio del suo team mate.

Alex Lowes 10: alla 118^ gara riesce dove non era riuscito nelle 117 gare precedenti, ovvero tagliare il traguardo per primo. Dopo Van Der Mark a Donington si sblocca anche lui in una gara incredibile, nella quale viene spazzato via completamente il podio di gara-1 e le Yamaha non soffrono il calo gomme. Catechizzato a dovere da Andrew Pitt, riesce a stare calmo e concentrato per tutta la gara senza commettere sbavature.

Jonathan REAcord 9: il voto è più per la straordinaria gara-1 che per la gara-2 finita quasi subito. Il buon Johnny continua a stracciare record con una tranquillità ed una naturalezza imbarazzanti per gli avversari. Obiettivo Fogarty preso e superato…e rimarrà in Kawasaki altri 2 anni…

Marco Melandri 8: la sfiga con il buon Marco pare vederci sempre benissimo…Dopo l’ottimo podio in gara-1 a salvare la faccia di Ducati, in gara-2 freno posteriore rotto dopo pochi giri e addio vittoria. Rientra in pista come una furia dopo il lungo e macina giri veloci a ripetizione, acciuffando Sykes e chiudendo in P15

Michael Van Der Mark 8: dopo Donington altra solida prova dell’olandese che in gara-2 “copre” le spalle a Lowes scortandolo verso la prima vittoria in carriera in Superbike. Con i punti raccolti nel weekend si porta al terzo posto nel Mondiale a -74 da Jonathan Rea. Con una Yamaha così sognare è lecito…

Eugene Laverty & Lorenzo Savadori 7,5: buon weekend a Brno per la coppia Milwaukee Aprilia che dà segni quantomeno di risveglio. La prova del 9 l' avremo a fine mese a Laguna Seca, ma intanto in gara-2 Eugene e Lorenzo centrano il miglior risultato di stagione.

Chaz Davies 7: il voto è più per il podio di gara-2 che per una gara-1 corsa sempre in difesa e chiusa con una poco onorevole P8 alle spalle di un Savadori in giornata di grazia. Buon podio in gara-2 che gli permette di recuperare punti in campionato grazie alla scivolata di Jonathan Rea.

Leon Camier 7: buon weekend per Leon su una pista piuttosto complicata per Honda, nonostante quei 250 giri motore in più concessi da Dorna. Sempre a lottare come un leone contro tutti per portarsi a casa punti importanti.

Yonny Hernandez 6,5: finalmente Yonny! Dopo una prima parte di stagione piena di problemi, il colombiano a Brno centra un weekend positivo per la sua stagione ed il team Pedercini. In gara-2 lotta contro le Kawasaki di Ramos e Razgatlioglu per stare nella top 15 e ci riesce.

Michael Rinaldi 6,5: premiato dal fatto di aver effettuato test sulla pista ceca, il buon Michael riesce ad artigliare una P15 in gara-1 dopo partenza dal fondo, causa primo incidente, ed una onorevolissima P6 finale in gara-2 che lo fa andare al Parco Chiuso come miglior pilota indipendente.

Tom Sykes 6: mezzo punto in più per la 45^ pole in carriera con record della pista annesso. Tom non riesce a replicare in gara quello che gli riesce in prova e non va più in là di una P3 finale in gara-1, ma staccato da Melandri, ed una P16 in gara-2 complice la scivolata iniziale (colpito dal Karma)

Organizzazione 5: topica clamorosa quella del semaforo rosso spento dopo solo una frazione di secondo…Si vede quanto Brno non sia all’altezza di rimanere nel calendario di un Mondiale importante come quello Superbike…

Menzione speciale / 1 a Jules Cluzel: per la gara da “stopper” nei confronti di un Sandro Cortese che le provava tutte per passare ma si è dovuto “accontentare” della P2 finale alle spalle proprio del francese.

Menzione speciale / 2 a Maxi Scheib: dopo un 2017 nel quale era più a terra che in piedi, il buon Maxi si è dato una regolata ed in questa stagione è partito con un piglio diverso. La vittoria sotto l’acqua è il giusto premio per il lavoro svolto in questi primi round della Stock.

Per questa puntata è tutto. Appuntamento al post gara del Geico US Round di Laguna Seca (riservato esclusivamente alla Superbike), in programma nel weekend del 23-24 giugno sul meraviglioso saliscendi californiano.

Marco Pezzoni - @marcopezz2387

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies