WSBK | Jonathan Rea ancora due anni con Kawasaki: "Qui è dove voglio stare!"

Superbike

Jonathan Rea sarà un pilota Kawasaki anche per le prossime due stagioni. Il contratto era ormai pronto da tempo e si aspettava solo la firma del tre volte campione del mondo. Nonostante le voci che lo hanno accostato più di una volta alla MotoGP, pochi minuti dopo l’ufficialità del passaggio di Joan Mir in Suzuki e quindi con tutte le moto ufficiali già assegnate per il 2019, è arrivata la fumata bianca.

 

Dopo aver superato “King” Carl Fogarty con la vittoria di sabato pomeriggio ed essere diventato il pilota più vincente della storia del WorldSBK, Johnny si prepara ad alzare ulteriormente l’asticella dei record firmando il rinnovo con la casa di Akashi. Rea è arrivato in Kawasaki nel 2015, conquistando la gara d’esordio a Phillip Island, e collezionando altre tredici vittorie alla sua prima stagione sulla ZX-10R assicurandosi così il suo primo titolo mondiale. Nelle successive due stagioni Rea ha replicato i risultati della prima stagione, tanto che in questi tre anni e mezzo alla guida della Ninja ha collezionato 45 vittorie, e 81 podi su 92 gare.

Johnny si è detto felice di trovarsi dove vuole essere, chiudendo così ogni dubbio su un suo eventuale passaggio in MotoGP: un capitolo che ha trattato anche Guim Roda, il team manager del Kawasaki Racing Team, lanciando la sfida ai piloti MotoGP e invitandoli a venire a sfidare Jonathan Rea.

Le dichiarazioni

Jonathan Rea:Sono più che felice di continuare nelle prossime due stagioni con il Kawasaki Racing Team. Abbiamo iniziato a parlare del rinnovo già alla fine della scorsa stagione, è bello poter finalmente ufficializzarlo, in modo da potersi concentrare sulle restanti gare dell’anno. Fin dal momento in cui sono arrivato alla fine del 2014 mi sono sentito a mio agio in Kawasaki e da allora abbiamo avuto una serie di successi che vanno oltre le nostre più rosee aspettative. Qui è dove voglio stare. Ovviamente voglio continuare a scrivere questa incredibile storia insieme e voglio ringraziare il Kawasaki Racing Team per credere i me e darmi questa possibilità. Insieme continueremo a lavorare duramente per portare la ZX-10RR davanti a tutti nel mondiale SBK. Ho la miglior squadra di persone intorno a me per continuare a lottare nel campionato del mondo.

Steve Guttridge (Kawasaki Race Planning Manager):Firmare Jonathan fu molto bello, ha costruito il suo dominio molto velocemente, Ore che Rea ha deciso di restare con noi dopo tre titoli mondiali è una serie di record infranti è ancora più bello! Io e Jonathan condividiamo le stesse motivazioni e gli stessi obiettivi, così come tutto il KRT, dagli ingegneri al personale di squadra per continuare a fare insieme a Kawasaki la storia del WorldSBK.

Guim Roda (Team Manager KRT):Johnny ha deciso di rimanere altri due anni in Kawasaki e di correre nel mondiale SBK. È importante che il mondiale SBK sia un campionato che lo motivi ancora. Sono sicuro che molti fan vorrebbero vederlo correre con i migliori piloti della MotoGP, ma possiamo chiedere a loro di venire qui a dargli battaglia. Il livello di Rea oggi è così alto che farà aumentare il livello dei piloti e delle moto nell’intero mondiale. Tutti saranno costretti a dare il massimo per battere Johnny, quindi dobbiamo essere tutti felici e motivati. Naturalmente, continueremo a lavorare per migliorare il pacchetto, quindi sono certo che lo spettacolo continuerà. Gli altri costruttori e gli altri piloti dovranno lavorare sodo se vorranno avere l’onore di essere campioni del mondo.

Mathias Cantarini

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies