WSBK | GP Repubblica Ceca, gara-2: finalmente Lowes! Rea out

Superbike

Nella seconda gara dello Czech Round sul tracciato di Brno la vittoria va ad Alex Lowes, che centra la sua prima vitoria nel Mondiale Superbike davanti al teammate Michael Van Der Mark e Chaz Davies. Giornata da dimenticare per la Kawasaki ufficiale, con Rea out e Sykes 16° dopo una scivolata. Anche Melandri non ha di che sorridere con un 15° posto rimediato dopo un lungo mentre era si trovava al comando della corsa.

La gara

Per effetto dell’ordine di arrivo della gara di ieri, Van Der Mark parte dal palo con il compagno Lowes al suo fianco e Laverty al terzo posto; seconda fila con Savadori, Davies e Camier mentre Sykes, Melandri e Rea partono dalla terza fila.

A dispetto di quanto successo ieri in gara-1, la procedura di partenza è regolare. Benissimo le due Yamaha di Van Der Mark e Lowes subito in testa, bene anche Melandri dalla terza fila subito dietro all’Aprilia di Laverty. Parte abbastanza bene anche Davies, mentre a sorpresa le Kawasaki ufficiali sono in difficoltà e sono dietro alla Ducati del gallese. Melandri sembra davvero on fire e si mette in caccia delle Yamaha mentre Davies salta Laverty con una magia per mettersi dietro al suo compagno di box. Lo scarso grip dell’asfalto non permette il solito recupero lampo delle Kawasaki, che si trovano quindi una attaccata all’altra senza avere possibilità di agganciarsi a quelli davanti.

Succede praticamente tutto nei primi giri di gara ed i colpi di scena sono di quelli clamorosi! Il primo a saltare è incredibilmente Jonathan Rea forse per un contatto con Sykes. Il tricampione è costretto quindi al ritiro mentre era in P7. 

Di questa clamorosa uscita di pista ne approfitta Melandri che, senza il campione in carica, può correre libere con il suo ritmo. Il pilota Ducati passa entrambe le Yamaha portandosi in testa ma Brno è una pista che non perdona e l’errore è sempre dietro l’angolo.

Marco sbaglia il punto di frenata della seconda variante del tracciato e tira dritto nel ghiaione. Riesce a ripartire ma la sua gara è completamente rovinata. Riuscirà poi a rimontare e chiudere in 15^ posizione prendendosi un punticino. 

Terzo colpo di scena dopo pochi giri è la scivolata di Sykes nel tornantone che porta alla variante in salita. Riesce a ripartire anche Tom trovandosi al fondo dello schieramento, ma davanti a Melandri. In un sol colpo spazzato via il podio di gara-1 di ieri.

Di tutta questa situazione ne approfittano i due piloti Yamaha, con Lowes che salta davanti al suo teammate. Davies è in terza posizione con Laverty quarto davanti ad un grandissimo Rinaldi e Lorenzo Savadori.

La seconda parte della gara vive praticamente sul duello per la vittoria tra le due Yamaha di Lowes e Van Der Mark, con l’inglese che tiene bene la sua prima posizione. Davies non riesce a tenere il ritmo dei due piloti del team Pata Crescent e si stacca progressivamente, mantenendo però un buon vantaggio su Eugene Laverty. Rinaldi si tira dietro Savadori dopo aver passato Camier e si getta all’inseguimento dell’Aprilia numero 50. Dietro a Savadori ci sono Fores, Camier e Baz davanti ad un terzetto di Kawasaki in lotta per la P10. Razgatlioglu, Ramos ed Hernandez se le danno di santa ragione. Alla fine sarà il giovane turco a chiudere in P10.

Lowes e Van Der Mark continuano a tirare girando sempre 3-4 decimi al giro più veloce di Davies ma dal fondo arriva un caccia: è Marco Melandri che gira 1” più veloce del tempo che fa segnare Lowes. 

Laverty è quarto ma Savadori e Rinaldi gli si sono fatti sotto con quest'ultimo scatenato, ma che paga qualcosa in termini di motore rispetto all’irlandese di Aprilia. 

Lowes non si tiene e comincia a guadagnare decimi su decimi sul suo teammate Van Der Mark, arrivando a guadagnare fino a 1”5 sull’olandese in pochi passaggi.

Savadori passa Rinaldi portandosi in P5 dietro a Laverty. Dietro Melandri ha preso Sykes portandosi in P16 e mettendosi all’inseguimento del padrone di casa Jezek e di Mercado per l’ultimo punto a disposizione.

ULTIMI GIRI DI GARA Lowes veleggia “tranquillo” verso la sua prima vittoria nel Mondiale con Van Der Mark a fargli da scudiero. Davies è terzo e con un buon vantaggio su Laverty, che ha il suo bel da fare per tenersi dietro Savadori, mentre Rinaldi ha perso leggermente terreno dall’Aprilia numero 32.

ULTIMO GIRO Lowes sta cullando il sogno ormai reale di entrare nel club dei vincitori di gare del Mondiale dopo la doppietta di Van Der Mark a Donington. Magic Mickey raccoglie un altro bel risultato dopo le due vittorie a Donington mentre Davies torna sul podio.

BANDIERA A SCACCHI Prima vittoria in Superbike per l’inglese Alex Lowes! Secondo Van Der Mark con Davies terzo. Poi Laverty, Savadori, Rinaldi, Camier, Fores, Razgatlioglu, Ramos. Melandri chiude in P15 davanti a Sykes.

Continua così il magic moment di Yamaha! Dopo la doppietta di Van Der Mark a Donington, arriva anche il primo centro per Alex Lowes, che dopo tante gare non concluse riesce finalmente a tagliare per primo il traguardo.

 

Classifica finale

1. Alex Lowes

2. Michael Van Der Mark

3. Chaz Davies

4. Eugene Laverty

5. Lorenzo Savadori

6. Michael Rinaldi

7. Leon Camier

8. Xavi Fores

9. Toprak Razgatlioglu

10. Roman Ramos

 

Classifica mondiale dopo Brno

1. Jonathan Rea         270 p.

2. Chaz Davies         205 p.

3. Michael VD Mark 196 p.

 

Prossimo appuntamento

Dopo questo ritorno in terra ceca la Superbike volerà in California sul meraviglioso saliscendi di Laguna Seca per il Geico US Round in programma nel weekend del 23-24 giugno.

 

Marco Pezzoni - @marcopezz2387

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies