L’INTERVISTA | Supersport Imola, Kenan Sofuoglu: “Da lunedì inizia un nuovo capitolo”

Superbike

Nell’hospitality del team Puccetti Kawasaki abbiamo incontrato il Sultano Kenan Sofuoglu, reduce dalla festa di addio svoltasi nel paddock del tracciato di Imola. Kenan ci ha parlato delle sue aspettative per la gara dopo la qualifica, della sua carriera e di quello che farà da lunedì dopo aver appeso il casco al chiodo. Domani la sua lunga gara di addio alle corse dopo 20 anni di attività straordinari, durante i quali ha vinto 5 mondiali in Supersport.

Kenan, terzo in griglia per quella che è la tua ultima gara in carriera

Prima di tutto voglio dire che è bello partire in prima fila. Non sono qui per lottare per la vittoria o per fare punti, e nemmeno per provare qualcosa. Sono qui per dire addio alle gare, addio al mio team, addio ai miei tifosi. Sono qui per questo. Non ho piani specifici per la gara di domani, non so nemmeno se la farò tutta. Partirò e poi deciderò strada facendo cosa fare, non c’è un obiettivo.

Fisicamente come ti senti?

Fisicamente non posso dire di essere pronto per la gara, sono veramente stanco. Gli infortuni sono quasi passati ma non posso dire di poter reggere tutta la gara. Sono qui per divertirmi.

Pensando alla tua carriera, questa è la fine di un meraviglioso viaggio per te

E’ davvero bello. Dorna ed il team mi hanno fatto una bella festa per il mio ritiro. Sono veramente orgoglioso di come sia andata. Un grande grazie a chi ha organizzato tutto questo per l’ultimo giorno della mia carriera.

I piani per la tua seconda parte di carriera sono fare da coach a Toprak ed allenare giovani talenti del motociclismo turco

Sicuramente ci sono tante cose da fare. Da lunedì inizierà un nuovo capitolo della mia vita, sto allenando giovani talenti che secondo me un giorno potranno diventare dei campioni del mondo. Toprak (Razgatlioglu, ndr) correrà in Superbike per parecchi anni, ci sono i gemelli Oncu che corrono nella Red Bull Rookies Cup, entrambi con un bel futuro davanti. Li aiuterò nella loro carriera.

Hai dei rimpianti nella tua carriera o è andato tutto secondo i tuoi piani?

Sicuramente nella mia carriera ci sono stati degli alti e dei bassi, ma sono felice ed orgoglioso di come sia andata. Tanti anni fa ho iniziato la mia carriera da pilota di moto in Turchia, crescendo con l’obiettivo di diventare campione del mondo. Ho vinto 5 titoli mondiali, il che non è male. E’ stato qualcosa di speciale, soprattutto il primo del 2007 e l’ultimo del 2016, 9 anni dopo il primo. Vincere titoli penso sia bello e giusto per un pilota di moto.

Ti sveglierai lunedì mattina non pensando più da pilota…

E’ da due mesi che ci penso a questo ritiro e penso sia la decisione giusta. La data è arrivata e sicuramente sono rilassato perché voglio chiudere qui e fare felici tutti, la mia famiglia, il mio team, i miei sponsor. Penso siano tutti contenti. Guarderò al mio futuro, ho ancora 34 anni ed ancora tante cose da fare, vedremo cosa mi porterà la vita.

Per te è la migliore occasione. In questo GP d’Italia festeggi anche i tuoi 20 anni di carriera

Sicuramente sono molto contento. Mi piacciono i tracciati italiani ed in particolare Imola è il mio circuito preferito. Ci sono tanti tifosi, è bello dire addio davanti agli italiani. L’evento è magnifico e ci sono tante persone che ci supportano alla grande. Sono felice di aver preso la decisione di annunciare il mio ritiro qui in Italia.

Da parte mia un grande #ThankYouKenan per la tua carriera. Un momento speciale per me Jerez 2016

Grazie a te e grazie a tutti.

Da Imola – Marco Pezzoni @marcopezz2387

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies