WSBK | GP Francia, gara-1: lo squalo Rea vince ed è tre volte campione del mondo

Superbike

Nella prima manche del GP di Francia sul tracciato di Magny Cours, la vittoria va a Jonathan Rea che domina gara-1 dall’inizio alla fine e si porta a casa il terzo mondiale di fila. Secondo Marco Melandri con giro veloce all’ultima tornata davanti a Sykes con un grande Camier al quarto posto. Tanti problemi per Davies che chiude solamente al decimo posto. 

La gara. Dalla griglia di partenza di gara-1 mancano Ayrton Badovini e Matthieu Lussiana, caduti nelle FP3 di questa mattina. Per Ayrton però c’è la speranza di correre domani se ottiene l’ok dei medici. Gara dichiarata bagnata nonostante un timido sole che prova ad asciugare la pista e piloti in griglia con gomme da bagnato con remota possibilità di un cambio durante la gara.

Partenza a fionda di Jonathan Rea che tiene la sua P1 ed anche con un certo margine su Sykes che ha bruciato Mercado allo start. Partenza veloce anche per Davies che è già terzo e va a passare Sykes per la seconda posizione e mettersi all’inseguimento di Rea. Yamaha ai ferri corti con Lowes e Van Der Mark mentre Giugliano fa un errore e perde qualche posizione.

Risale Camier dopo una partenza non brillante, passa Fores e va a prendersi la sesta posizione. Melandri e Giugliano ai ferri corti per la P7 mentre Van Der Mark scivola all’Adelaide coinvolgendo l’incolpevole Fores. Rea ha già 3”8 di vantaggio dopo 2 giri su Davies con Sykes che rimane incollato al gallese di Ducati. I due però non riescono per il momento ad inseguire Rea che continua a tirare come un matto.

Sykes passa Davies riportandosi in seconda posizione, Lowes salta Mercado per la P4 e Camier è in grande recupero. Anche Marco Melandri si sta riagganciando al gruppo dietro a Davies ed è con Mercado.

In testa alla gara, intanto, clamoroso tempone di Jonathan Rea che stampa un 54”5! 6” di vantaggio per il campione in carica sul suo team mate Sykes che a sua volta ha oltre 2” su Davies che deve guardarsi dagli attacchi di Lowes. Dopo poche curve è crisi per Davies che viene passato da Lowes ed ora si trova pressato da Melandri e Camier. Continua a muoversi tanto il posteriore di Davies che viene passato prima da Melandri e poi da Camier. Melandri passa anche Lowes e si porta sul podio virtuale della gara.

Rea continua a tirare sul passo del 54”5 dando 1”3 al suo compagno Sykes mentre Melandri ha preso margine su Lowes che è stato passato anche da Camier che dopo Rea è il più veloce in pista e con un ritmo impressionante sta mettendo nel mirino Marco Melandri per un incredibile podio.

Melandri vuole provare ad andare a prendere Sykes considerando anche che Tom deve gestirsi con la mano infortunata a Portimao e fresca di operazione. Camier guardagna 4 decimi a Melandri girando ancora sul 54”6 contro il 55”0 di Melandri. Davies continua a correre in difesa ed è messo nel mirino dal suo ex compagno di squadra Davide Giugliano. Bellissima la gara di Giugliano sulla Honda dopo i ritiri del Lausitzring. 54”4 per Melandri che prova a prendere Sykes e contenere il rientro di Camier che è il secondo più veloce in pista proprio dopo Melandri. Giugliano passa Davies per l’8^ posizione.

Ancora girano in fotocopia Melandri e Camier: 54”1 per il ravennate contro il 54”2 del pilota MV. Marco ha recuperato 1” su Sykes nell’ultimo giro ed ha ancora circa 6” di vantaggio sulla Ducati numero 33. 2”8 invece il vantaggio di Melandri su Camier.

Giro veloce di Jonathan Rea in 53”3 con Melandri che fa 53”6 e guadagna ancora 1” di vantaggio su Sykes. Continua a ribattere colpo su colpo Camier ai tempi di Melandri. 4”2 di vantaggio di Sykes su Melandri. Continuano i problemi per Davies che viene passato anche da Laverty.

Ancora 53”1 di Melandri che a 5 giri dalla fine ha 2”8 di ritardo su Sykes e lo può andare a prendere. 3” di vantaggio invece di Marco su Camier. Comincia a perdere il posteriore anche Sykes che evidentemente non ha più gomma e cerca di resistere all’assalto di Melandri. Davies è nel mirino di Van Der Mark che ha rimontato dopo la caduta nei primi giri di gara. Rea è a tre giri dal terzo titolo mondiale consecutivo con 17” di vantaggio su Sykes che vede Melandri sempre più vicino. All'ultimo giro Melandri passa Sykes nel punto dove si erano toccati in precedenza ma commette un errore all’uscita salvo riprendersi la posizione poche curve dopo.

Jonathan Rea taglia per primo il traguardo ed è campione del mondo per la terza volta consecutiva: è la prima volta in assoluto che un pilota vince 3 titoli di fila in Superbike. Melandri taglia il traguardo al secondo posto con giro veloce in 1’52”749. Sykes è terzo con Camier quarto, Lowes quinto, sesto Laverty, settimo Mercado, ottavo Giugliano, nono Van Der Mark, decimo Davies.

Classifica di gara-1

1. Jonathan Rea

2. Marco Melandri

3. Tom Sykes

4. Leon Camier

5. Alex Lowes

6. Eugene Laverty

7. Leandro Mercado

8. Davide Giugliano

9. Michael Van Der Mark

10. Chaz Davies

Classifica mondiale dopo gara-1

1. Jonathan Rea 456 p.

2. Tom Sykes 327 p.

3. Chaz Davies 302 p.

4. Marco Melandri 270 p.

5. Alex Lowes 180 p.

6. Michael VD Mark 173 p.

Griglia di partenza di gara-2

Per effetto dell’inversione di griglia di gara-2, la griglia di domani è così composta: Camier-Lowes-Laverty la prima fila, Mercado-Giugliano-Van Der Mark la seconda, Sykes-Melandri-Rea la terza.

Marco Pezzoni @marcopezz2387

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies