Amici di LiveGP.it appassionati di Motociclismo e di Superbike in particolare, ben ritrovati all’ultima puntata prima della lunga pausa estiva della nostra consueta rubrica “le Pagelle dei Protagonisti – Superbike”, incentrate sul Pirelli Riviera di Rimini Round, svoltosi in quel di Misano Adriatico e che si è chiuso con la doppietta di un Jonathan Rea sempre più lanciato verso il suo 4° Mondiale consecutivo.

Nel weekend di Misano del Mondiale Superbike spiccano anche le prestazioni di Eugene Laverty (3° in gara-1) e Michael Van Der Mark (2° in gara-2), i migliori nel campionato dei “terrestri”, alle spalle dei quattro extraterrestri sempre davanti davanti a tutti. Sfortuna per Fores invece nella seconda gara, tradito dalla sua Ducati dopo appena due giri.

Nella gara della classe Supersport svoltasi sul tracciato di Misano Adriatico, la vittoria va a Federico Caricasulo che domina dopo aver avuto la meglio nei confronti di Jules Cluzel. Sul podio con il campione in carica anche Raffaele De Rosa e Sandro Cortese. Out Lucas Mahias per una caduta al termine del secondo giro di gara. Prossimo appuntamento per la Supersport a settembre con il round di Portimao.

Magnifica prestazione del pilota del GAS Racing Team Yamaha davanti al pubblico di casa: Gabellini chiude in P8 la sua seconda wild card nel Mondiale (dopo quella di Imola), davanti ai più esperti Okubo e Badovini, e soprattutto è primo pilota della pattuglia italiana proveniente dal CIV. Sfortunato Valtulini invece, caduto mentre era in ottima posizione.

Una Gara2 del Mondiale Superbike decisamente più emozionante rispetto alla "sorella" del sabato, quella a cui abbiamo assistito in quel di Misano. Jonathan Rea ha avuto bisogno di quasi tutti i giri di gara per riuscire ad agguantare la vittoria, cosa resa ancora più difficile da un “Magic Mike” decisamente più competitivo e da un Marco Melandri che sembrava poter pretendere di più della terza posizione.

Non capita tutti i giorni di riuscire a scambiare quattro parole con una delle Leggende del Mondiale Superbike, capace di vincere il Mondiale in due occasioni (1996 e 2005) e stabilire il record di Superpole, 43, prima che Sykes lo abbattesse dopo tanti anni. Nella sala stampa dell’autodromo di Misano abbiamo incontrato il grande australiano Troy Corser, ora collaboratore della Superbike ed istruttore di guida. Troy ci ha dato la sua visione a prorposito dell’attuale Mondiale, il parere sul ritorno in pista del suo connazionale Bayliss e qualche aneddoto sulla sua occupazione attuale.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies