Uscite entry list provvisorie di Superbike, Supersport 600 e Supersport 300 con un totale di 93 piloti iscritti al campionato 2019. Minimo storico per la Superbike, ma livello molto alto, affollatissima la Supersport 300 con 50 piloti iscritti. Definita finalmente l’emittente televisiva che trasmetterà le tre classi: sarà TV8 come per MotoGP e F1.

Amici di LiveGP.it appassionati di Motociclismo e di Superbike in particolare, benvenuti alla puntata speciale di fine anno della nostra rubrica “le Pagelle dei Protagonisti – Superbike” incentrate ovviamente sull'ultima stagione del Mondiale e dominata ancora una volta da uno strepitoso Jonathan Rea davanti a Davies e Van Der Mark. Annata che ha offerto spunti interessanti in vista del 2019, a cominciare dai cambi di casacca e dagli arrivi dalla Supersport.

Jonathan Rea firma anche il day-2 dei test a ranghi ridotti in vista del mondiale 2019. Il 4 volte campione del mondo ha chiuso con il crono di 1’38”9 davanti alla Yamaha di Lowes ed alla Kawasaki gemella di Leon Haslam. A fine gennaio, tra Jerez e Portimao, le altre due sessioni di test prima di volare verso Phillip Island per i test collettivi ufficiali in programma prima della nuova stagione.

Allo stand Nolan abbiamo avuto la possibilità di parlare con Marco Melandri: il ravennate in uscita dal team Aruba.it Ducati, ha ufficializzato proprio a EICMA il suo passaggio in Yamaha GRT. Una carriera travagliata quella di Marco, che si è sempre rialzato da situazioni critiche, come ai tempi della MotoGP con la Kawasaki/Hayate, per poi passare nei team BMW e Yamaha che hanno  lasciato fuori dalle corse “Macho”, e in Ducati SBK, che per motivi diversi da quello delle altre case, gli ha preferito Alvaro Bautista. Alberto Vergani manager del ravennate ha lavorato sodo per trovargli una sistemazione e grazie all’aiuto di Dorna e degli sponsor una sella è finalmente arrivata.

Dopo tanta attesa è finalmente stato diramato il regolamento sportivo 2019 del WSBK, con le note sulla “Sprint Race” di domenica e la riduzione dei turni di libere. Un passo in più verso la chiusura del cerchio di una stagione ancora zoppa di un calendario definitivo e di una definizione dell’emittente TV che trasmetterà le gare del Mondiale delle derivate di serie.

Abituati al solito comando di Jonathan Rea ogni qual volta la Superbike accende i motori, questa volta i presupposti del 2019 fanno presagire una stagione combattuta. Rea chiude si in testa la prima giornata di test a Jerez per la SBK, ma Alvaro Bautista si piazza immediatamente dietro al “Cannibale” a soli tre decimi, a precedere il compagno di squadra Chaz Davies ed Alex Lowes. Bene anche Melandri, sesto ad un secondo tondo alla “prima” uscita con Yamaha.

Lo abbiamo atteso per parecchie settimane ed all’alba dei primi test ufficiali è arrivato il calendario provvisorio della prossima stagione WorldSBK. Tredici tappe, si partirà il prossimo 22 febbraio a Phillip Island e si terminerà il 26 ottobre in Qatar; da assegnare ancora una tappa, si parla del rientro nel mondiale della tappa sudafricana, con la pista di Kyalami in pole position. Non si correrà invece negli Stati Uniti: dopo l’abbandono della MotoGP nel 2013 anche la Superbike, che in quell’anno era tornata sul circuito californiano di Laguna Seca non tornerà sulla pista costruita nei pressi di Monterey.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies