F1 | GP Bahrain: Bottas beffa Hamilton e conquista la pole

F.1 Live

Alla faccia della seconda guida! Nelle qualifiche del Gran Premio del Bahrain brilla la stella di Valtteri Bottas che conquista la pole position – la prima in carriera – ottenendo la migliore prestazione in 1’28”769 (oltre sette decimi meglio rispetto alla pole del 2016). Il finlandese è riuscito a beffare negli ultimi incandescenti minuti della terza e ultima manche il più blasonato compagno di squadra Lewis Hamilton, che si è arrestato a soli 23 millesimi dal miglior crono della sessione. Prima fila quindi tutta tinta d’argento Mercedes, che certifica la superiorità della Stella, almeno per quel che riguarda la performance assoluta, rispetto alla concorrenza.

 

FERRARI TERZA CON VETTEL. Alle spalle delle due W08 Hybrid c’è la prima Ferrari, la SF70-H numero 5 di Sebastian Vettel staccata però di ben quattro decimi e mezzo dalla pole. Per la prima volta nel corso della stagione, la scuderia del Cavallino è risultata in ritardo nel confronto sul giro secco con la Mercedes, a cui si è aggiunto qualche problemino di troppo di affidabilità che ha tormentato finora i due piloti della Rossa (Vettel ha sostituto turbocompressore, motore MGU-H e batteria prima delle qualifiche; Raikkonen invece ieri è stato costretto al cambio in toto della power unit).

BENE RENAULT. A completare la seconda fila c’è la Red Bull di Daniel Ricciardo, con l’australiano che ha strappato il quarto tempo alla Ferrari di Raikkonen per 22 millesimi. Più staccato Max Verstappen, autore del miglior tempo nelle terze e ultime libere, sesto a 0”9. Tra le note positive del sabato di Sakhir figura la Renault che ha portato entrambi le monoposto – non accadeva da tempo – in Q3, con Nico Hulkenberg che ha colto il settimo tempo e Jolyon Palmer il decimo. Tra i due piloti del team transalpino ci sono la Williams di Felipe Massa e la Haas di Romain Grosjean, con il francese subito in palla dopo l’incidente avvenuto nelle FP3.

GLI ALTRI. Le qualifiche del GP del Bahrain hanno sottolineato le difficoltà della Toro Rosso, con Daniil Kvyat (il russo è stato protagonista di un errore nell’ultimo giro a disposizione) eliminata nella seconda manche, mentre Carlos Sainz (17°) non ha superato la prima tagliola. Lo spagnolo ha palesato un calo di potenza che lo ha costretto a fermarsi lungo la pista. Buon rientro in pista per Pascal Wehrlein (13°), dopo la convalescenza forzata a causa dell’infortunio patito nella Race of Champions, che ha portato la Sauber fino in Q2. Ancora una volta il talento di Fernando Alonso (15°) ha evitato alla McLaren una doppia eliminazione nelle prime fasi della sessione, ma successivamente lo spagnolo due volte campione del mondo è stato tradito da un guaio (l’ennesimo) alla power unit Honda. Tra le note negative figura Sergio Perez, eliminato a sorpresa in Q1. Come la Haas di Kevin Magnussen.

 

Il Gran Premio del Bahrain scatterà domani dalle 17:00, con la diretta su Radio LiveGP che partirà alle 16:50. 

Piero Ladisa

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies