Dopo aver svettato nel corso della giornata di ieri con Kimi Raikkonen, la Ferrari si è confermata ancora in cima alla classifica dei test Pirelli con Sebastian Vettel in quest’ultima sessione odierna, che ha segnato inoltre l’ultima apparizione delle vetture 2017. Balzato in testa già in mattinata, il tedesco ha ottenuto il tempo di 1:37.551 con mescola Hypersoft, più veloce di due decimi di secondo rispetto a quello ottenuto dal compagno di squadra nel primo giorno di prove.

Kimi Raikkonen ha chiuso al top la prima delle due giornate di test Pirelli in programma sul circuito di Yas Marina, ma indubbiamente il vero protagonista odierno sul circuito di Yas Marina è stato Robert Kubica. Il pilota polacco, per la prima volta al volante della Williams in configurazione 2017, ha percorso ben 100 giri in mattinata, mostrando una buona condizione di forma e mettendo così a tacere le voci che lo volevano in difficoltà alla guida delle impegnative monoposto attuali. Domani Kubica tornerà in azione, per quello che sarà l'ultimo test prima della presumibile ufficialità del suo ingaggio nella scuderia inglese per la stagione 2017.

Nell'ultimo appuntamento stagionale sul circuito di Yas Marina a prendersi la scena è Valtteri Bottas che, preso il comando della gara dallo start, non lo ha lasciato più fino alla bandiera a scacchi. Per il finlandese della Mercedes è il terzo successo stagionale che non gli permette, però, di conquistare la seconda posizione nel Mondiale Piloti che va ad un Sebastian Vettel giunto 3° al traguardo dietro al neo Campione 2017 Lewis Hamilton. 

E' l'ultimo atto di una stagione durata venti appuntamenti e che ha già sancito i nomi dei propri campioni. Ma non per questo motivo il Gran Premio di Abu Dhabi appare come una gara priva di spunti d'interesse, con tutti i piloti motivati a chiudere nel migliore dei modi la propria annata e togliersi le ultime soddisfazioni prima della pausa invernale. Sarà l'ultima gara della carriera per Felipe Massa, ma anche un appuntamento assai importante per Toro Rosso, Renault e Haas che si giocano il sesto posto tra i Costruttori, senza naturalmente dimenticare la lotta al vertice che per la seconda volta consecutiva vedrà Valtteri Bottas scattare dalla pole position.

Brilla la stella di Valtteri Bottas ad Abu Dhabi. Nelle qualifiche, disputate nella splendida cornice notturna dello Yas Marina Circuit, il finlandese della Mercedes conquista la pole position, l’ultima stagionale, la quarta in carriera in 1’36”231. Al termine di una sessione caratterizzata dal predominio della scuderia di Brackley, Bottas è riuscito ad avere la meglio sul compagno di squadra Lewis Hamilton, autore nel suo ultimo tentativo di una sbavatura all’ultima curva, per meno di due decimi.

Lewis Hamilton comanda anche nell’ultima sessione di prove libere di questo 2017. L'inglese comanda l’uno-due Mercedes, davanti a Valtteri Bottas e la Ferrari di Kimi Raikkonen, subito dietro l’altra Rossa con Sebastian Vettel. Alle loro spalle le due Red Bull con Ricciardo e Verstappen. Per le qualifiche e la gara si prospetta un monologo argentato.

Nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi a prendersi la testa della classifica è Lewis Hamilton, che si mette dietro di un decimo e mezzo Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo, con quest'ultimo che a tre decimi tiene in alto la Red Bull. Nella prima sessione notturna del weekend il lavoro è stato quello tipico delle seconde sessioni di prove libere, per concentrare gli sforzi e valutare la competitività sul passo di gara. 

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies