Pioggia protagonista anche nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti. Se nella prima sessione i venti piloti della griglia hanno potuto sfruttare una pista poco più che umida, il turno pomeridiano è stata caratterizzato da una pioggia battente che ha allagato la pista e ridotto l’attività agli ultimi minuti. Lewis Hamilton è stato ancora una volta il più veloce, seguito da un sorprendente Pierre Gasly e da Max Verstappen. Ma la vera notizia riguarda Sebastian Vettel, il quale dovrà subire un arretramento di tre posizioni in griglia per non aver rallentato a sufficienza in regime di bandiera rossa durante le prime libere.

Con la prima sessione di prove libere è ufficialmente iniziata l'attività in pista del week-end di gara ad Austin. Il turno, svoltosi in condizioni di bagnato, è stato praticamente dominato da Lewis Hamilton, che ha fatto segnare il miglior tempo della sessione davanti al suo compagno di squadra Valtteri Bottas, staccato però di 1.304 secondi. Terza e quarta posizione per le Red Bull, seguite dalle due Ferrari di Vettel e Raikkonen.

Anche a Suzuka è un monologo di Lewis Hamilton che conquista, partendo dalla pole, la vittoria numero nove in stagione. Dietro al quattro volte Campione del Mondo, che ad Austin potrà mettere le mani matematicamente sul titolo, il compagno di squadra Valtteri Bottas e la Red Bull di Max Verstappen precedono Daniel Ricciardo e le due Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, con il tedesco autore dell'ennesimo incidente nelle fasi iniziali della gara.

L'appuntamento numero 17 del Mondiale di Formula 1 è pronto per scattare sul circuito di Suzuka. Un Gran Premio del Giappone preceduto dall'80esima pole position in carriera per Lewis Hamilton, ma soprattutto dalla clamorosa debàcle del muretto box Ferrari che, dopo una scelta di gomme errata nel Q3, costrimgerà Kimi Raikkonen a scattare dalla seconda fila e Sebastian Vettel dalla quarta. Cielo sereno e clima caldo dopo l'incertezza meteo dei giorni precedenti: seguite con noi la cronaca web della gara ed il commento in diretta su Radio LiveGP a cura di Piero Ladisa, Francesco Magaddino e Michele Montesano. Buon divertimento!

Lewis Hamilton conquista la sua ottantesima pole position in Formula 1, la sua seconda sul circuito di Suzuka, nella qualifica del diciassettesimo appuntamento del Mondiale 2018. Il suo 1:27.760 è risultato tre decimi più veloce del compagno di team Valtteri Bottas. In terza posizione Max Verstappen, mentre le Ferrari sbagliano strategia e deludono ancora: soltanto quarta posizione per Raikkonen, addirittura nono Sebastian Vettel.

In una sessione caratterizzata dalla pioggia e dal vento, soprattutto nella fase centrale, a svettare davanti a tutti è stato nuovamente Lewis Hamilton. Il pilota inglese, a lungo in ultima posizione a causa di un errore nel suo primo tentativo, ha preceduto le due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, apparse più a loro agio rispetto alle libere del venerdì. Sessione interrotta in anticipo per un incidente tra la curva 4 e la curva 5 della Renault di Nico Hulkenberg che, ora, rischia di non riuscire a prendere parte alle qualifiche.

Lewis Hamilton chiude al top il venerdì di prove libere del Gran Premio del Giappone, diciassettesimo appuntamento stagionale del Mondiale 2018 di Formula Uno. L’inglese dunque rimarca la propria supremazia, già emersa nel corso della mattinata di Suzuka, facendo segnare al pomeriggio il miglior tempo in 1’28”217 (crono più rapido di oltre sei decimi rispetto al best lap delle FP1, ndr) utilizzando gomma supersoft con la quale ha fatto anche registrare un passo gara impressionante.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies