Moto2 | GP Germania: Morbidelli vince davanti a Oliveira e rafforza la sua leadership. Bagnaia sul podio

Altre Moto

Il round tedesco della Moto2, andato in scena sul tracciato del Sachsenring, conferisce un ruolo fondamentale per gli esiti della classifica iridata: il doppio zero firmato Luthi-Marquez proietta l’italiano Franco Morbidelli verso una solidissima prima posizione, che difficilmente potrà scivolargli dalle mani. Bellissima lotta tricolore per il terzo posto tra Corsi, Pasini e Bagnaia, con quest'ultimo a spuntarla.

La cronaca. Al pronti via è subito duello tra Marquez e Morbidelli per la prima posizione. Luthi è però vispo a sfruttare questa faida interna per sopravanzare entrambi i piloti del team Marc Vds. Lo svizzero sfrutta bene la possibilità di avere strada libera per impostare subito un ritmo che genera una profonda selezione nel gruppo. Cade così  il debuttante Garzo e soprattutto il terzo in classifica Alex Marquez, costretto a tenere un ritmo che non era il suo. L’unico capace di tenere il ritmo del numero 12 è il solito Franco Morbidelli, che riesce a rosicchiare ad ogni giro qualche decimo; stesso discorso per il portoghese Oliveira che ricuce in maniera decisa sul pilota di casa Sandro Cortese. A 20 giri dal termine l’italiano alla curva 12 riesce a superare il diretto rivale in classifica: la sfida di una settimana fa su suolo olandese sembra poter continuare anche sull’asfalto del Sachsenring.

I due inanellano una serie di giri tutti sotto il ritmo del 1’25” quando sempre alla curva 12 avviene la seconda caduta fondamentale per la classifica. Luthi arriva leggermente largo ed è costretto ad una frenata più marcata. Le vibrazioni provenienti dal pneumatico anteriore fanno perdere aderenza alla moto, scaraventando il pilota nella ghiaia: era dal Sachsenring 2016 che lo svizzero non subiva un ritiro. Ora la situazione per l’alfiere Vds non potrebbe essere migliore,salvo  un arrembante Oliveira, capace di girare due decimi meglio dell’italiano. Alle spalle del portoghese una lotta tutta italiana per il terzo posto che vede come protagonisti Bagnaia, Pasini e Corsi. Il trio tricolore è a soli due secondi dal duo di testa ormai creatosi, ma a 6 giri dal termine risultano essere comunque troppi da recuperare.  Chiudono la top 10 Navarro, Binder, Cortese e Schrotter. A 3 giri dal termine è chiaro che la lotta per la vittoria sarà un affare italo-portoghese. L’italiano supera all’inizio dell’ultimo Oliveira e riesce a tenere la posizione per tutte le restanti 12 curve: Franco si difende bene ad ogni frenata profonda e la vittoria non può che essere sua.

I 50 punti conquistati in soli 7 giorni lanciano Franco Morbidelli a oltre 35 punti da Luthi, finora incapace in questa prima metà di campionato di reggere il passo.  Prima della pausa estiva Morbidelli ha già siglato un contratto per la Motogp e consolidato la sua posizione in classifica: un buon modo per andare in vacanza.

Andrea Rocca @AndreaRoccaOff

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies