Ducati come ogni anno brucia i tempi e ancor prima dell’inizio di EICMA presenta i suoi modelli 2019 in una speciale première a Milano. Sul palco oltre all’Amministratore Delegato di Ducati Claudio Domenicali, anche Zoran Filicic e Vera Spadini, che hanno condotto la serata, e la presenza di tante “guest star”: Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (con un video messaggio dalla Malesia), Carlin Dunne (vincitore della Pikes Peak), Gigi Dall’Igna e Chaz Davies.

Jorge Martin vince staccando il gruppo negli ultimi passaggi e grazie ai quinto posto di Marco Bezzecchi si laurea Campione del Mondo con una gara d’anticipo. Sul podio col pilota spagnolo finiscono i portacolori del team Leopard Lorenzo Dalla Porta ed Enea Bastianini. Sa di beffa il quinto posto di Marco Bezzecchi, perchè dopo aver comandato per oltre metà gara il gruppo di testa viene risucchiato nella gruppo costringendolo a dire addio alla lotta per il titolo. 

Francesco Bagnaia è il nuovo campione del mondo della Moto2: al piemontese gli è bastato un terzo posto per salire sul tetto del mondo nella classe "di mezzo" del motomondiale, nella cornice del penultimo Gran Premio dell'anno a Sepang. A vincere è stato il compagno di squadra Luca Marini che, in una corsa impeccabile, è rimasto davanti per tutto il tempo, precedendo sul traguardo Miguel Oliveira ed il neocampione.

Romano Fenati potrà essere al via della prossima stagione. Il rider ascolano, licenziato da Marinelli dopo il fattaccio di Misano, ha patteggiato la precedente pena di 8 mesi di stop riducendola a 5 mesi e 10 giorni di lontananza dalle piste. Il 21 febbraio 2019 potrà quindi tornare in azione regolarmente. Ma chi sarà disposto e disponibile a riabilitare Fenati dopo quanto accaduto?

Altri articoli...

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies