F1 | Grid Girls no more

Paddock

Novità in arrivo sulle griglie di partenza della stagione 2018. Liberty Media cala la sua mannaia su una tradizione ormai cinquantennale della Formula 1: dal prossimo campionato stop alla presenza delle grid girls a fianco di piloti e vetture, anche in tutte le gare di contorno. Al loro posto attività commerciali e legate agli sponsor. 

Era solo questione di tempo. Da un paio d'anni ormai, complice il moto d'indignazione globale legato al redivivo movimento femminista postmoderno, si sentiva parlare in maniera sempre più scomoda del ruolo delle grid girls in Formula 1. Le succinte e sorridenti presenze, elemento ormai caratteristico di tutto il motorsport, che accompagnano da decenni piloti e vips sulle griglie di partenza avrebbero dunque i giorni contati. A rivelarlo è un comunicato della Fom che segna la fine di questa storica tradizione che accompagna le corse. A storcere il naso ne sono convinto, non saranno solamente gli appassionati di motori di sesso maschile. Nella nota, diffusa nel pomeriggio, Liberty Media evidenzia l'importanza del tempo prima della partenza e trascorso in griglia come una delle opportunità commerciali che maggiormente si punta a sfruttare, sia come celebrazione con il pubblico e i vip presenti in pista ma soprattutto per l'alta audience del momento.

"Durante lo scorso anno abbiamo guardato con interesse a vari momenti che secondo noi avrebbero bisogno di essere ripensati per restare al passo con questo grande sport" ha commentato Sean Bratches, direttore commerciale della Formula 1, "nonostante l'impiego delle grid girls sia ormai una tradizione consolidata da molti decenni non riteniamo che questa pratica sia in linea con i valori del nostro brand nè tantomeno con quelli della società contemporanea. Non crediamo che sia fondamentale la loro presenza per la Formula 1, gli appassionati storici o quelli futuri" ha proseguito Bratches. 

Finisce dunque un'era. Al posto delle avvenenti presenze femminili, che costituivano meravigliosa espressione delle bellezze locali di ogni tappa della Formula 1 in giro per il mondo aspettiamoci dunque attività promozionali legate agli sponsor e ai partner commerciali di Liberty Media ancora non meglio definite. 

Il futuro è questo, a voi decidere se meglio del passato cui eravamo abituati. Tra tutte le novità annunciate da Liberty, questa è forse quella di cui si sentiva meno l'esigenza. 

Stefano De Nicolo'

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies