F1 | Consiglio Mondiale FIA, novità su penalità in griglia e standard di sicurezza dei caschi

Paddock

Il World Motor Sport Council, riunitosi per l'ultima riunione del 2017, ha approvato diversi emendamenti sui regolamenti tecnici e sportivi oltre ad ufficializzare i calendari per i vari campionati. Tra le novità introdotte il nuovo sistema di penalità per quanto riguarda le power unit ed il rilascio di nuovi standard di sicurezza per ciò che concerne i caschi e la sicurezza biometrica

Proprio in riferimento a quest'ultima, dall'anno prossimo, per la Federazione sarà possibile effettuare il monitoraggio biometrico dei vari piloti prima, durante e dopo l'evento al fine di migliorare l'allenamento e affinare la prevenzione di infortuni ed il miglioramento delle prestazioni. In virtù di questo la FIA sta già lavorando ad un progetto per la creazione di guanti biometrici conformi a questo standard e che forniranno,  in tempo reale, input sui dati biologici vitali al fine di migliorare le delicate fasi dei soccorsi, accelerando il processo decisionale anche in assenza di comunicazione con il pilota. Sempre sul fronte sicurezza il Consiglio Mondiale ha approvato il rilascio di un nuovo standard di sicurezza per i caschi le cui caratteristiche riguarderanno principalmente:

  • Protezione balistica avanzata
  • Aumento dell'assorbimento di energia
  • Test di impatto più rigidi
  • Area di protezione estesa

I nuovi caschi entreranno in vigore a partire dal 2019 in F1 e successivamente nei campionati più importanti  FIA.

Sul piano tecnico-sportivo invece, dal prossimo anno, cambierà il sistema di penalità in griglia per sostituzione di power unit o suoi componenti. Nella fattispecie se un pilota dovesse "accumulare" come sanzione più di 15 posizioni in griglia, automaticamente sarà retrocesso in fondo allo schieramento. Se dovessero esserci più piloti ad essere penalizzati partirà davanti colui che sarà stato sanzionato per primo.

Tra le altre novità discusse ed approvate, nel 2018 entrerà in vigore una nuova specifica dettagliata per quanto riguarda l'olio e verrà modificata la posizione delle telecamere e degli specchietti retrovisori per ospitare l'Halo. Ratificato ufficialmente anche il calendario sportivo, di ben 21 eventi, che partirà il 26 marzo con la tradizionale gara d'apertura a Melbourne:

25 marzo - Australia - Melbourne;

8 aprile - Bahrain - Bahrain;

15 aprile - Cina - Shanghai;

29 aprile - Azerbaijan - Baku;

13 maggio - Spagna - Barcellona;

27 maggio - Monaco - Monte Carlo;

10 giugno - Canada - Montreal;

24 giugno - Francia - Paul Ricard;

1 luglio - Austria - Spielberg;

8 luglio - Gran Bretagna - Silverstone;

22 luglio - Germania - Hockenheim;

29 luglio - Ungheria - Budapest;

26 agosto - Belgio - Spa-Francorchamps;

2 settembre - Italia - Monza;

16 settembre - Singapore - Singapore;

30 settembre - Russia - Sochi;

7 ottobre - Giappone - Suzuka;

21 ottobre - Usa - Austin;

28 ottobre - Messico - Città del Messico;

11 novembre - Brasile - San Paolo;

25 novembre - Emirati Arabi Uniti - Abu Dhabi

Sempre a proposito di calendario, per la Formula , la FIA ha anche approvato un emendamento che rimpiazza l'evento di San Paolo (recentemente cancellato) con Punta dell'Est in Uruguay che si disputerà, quindi, il 17 marzo 2018.

Vincenzo Buonpane

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies