Si è conclusa a Parigi, presso la sede della Federazione Internazionale dell'Automobile, la riunione con i motoristi attualmente impegnati nel Mondiale di Formula 1 per decidere quale strada intraprendere dopo il 2020, data in cui scadrà il divieto di sviluppo delle power unit che attualmente equipaggiano le monoposto del Circus. All'incontro erano presenti anche Stefano Domenicali e Heinz Harald Wester, in rappresentanza di Volkswagen e Alfa Romeo.

Ci siamo, l’attesa è quasi terminata. Mancano infatti pochi giorni all’inizio ufficiale della stagione 2017 di Formula Uno, caratterizzata dal nuovo cambio regolamentare, l’ennesimo della storia recente del Circus. La prima tappa del Mondiale 2017 sarà, come consuetudine, in Australia, dove nel prossimo weekend team e piloti si ritroveranno all’Albert Park di Melbourne per il primo dei venti round in programma nel corso dell’anno. Ma andiamo dunque a scorrere in rassegna quelli che saranno i protagonisti e le novità principali di questa stagione che scatterà nella Terra dei Canguri.

E' un Sergio Marchionne molto positivo quello intervenuto questa mattina in Svizzera, in occasione dell'87esima edizione del Salone di Ginevra. In vista della presentazione della nuova 812 Superfast, il presidente di FCA si è soffermato non solo sulla nuova gran turismo di casa Maranello, ma ha anche fatto il punto della situazione sul mercato del Cavallino Rampante, senza dimenticare l'aspetto legato alla nuova stagione di Formula 1 ormai alle porte.

Dopo l’antipasto fornitoci dalle presentazioni delle nuove monoposto, attese soprattutto per la nuova fisionomia figlia della rivoluzione regolamentare, la settimana che volge al termine ha inaugurato ufficialmente il 2017 della Formula Uno, dando voce alla pista con la prima sessione di test pre-stagionali. Tra le note positive della prima quattro giorni di prove, svoltasi sul tracciato catalano del Montmelò, si erige senza dubbio la Ferrari. Dopo un 2016 assolutamente da dimenticare, con zero successi all’attivo e la rivisitazione del comparto tecnico che ha portato Mattia Binotto ad assumere il ruolo di d.t. che fu di James Allison, nessuno avrebbe messo in preventivo una SF70-H così performante fin dallo svezzamento.

Con la bandiera scacchi sventolata sul tracciato catalano del Montmelò è calato il sipario sulla pre-stagione 2017 di Formula Uno. Il tempo delle prove è dunque terminato, con le scuderie che tra due settimane si ritroveranno sul tracciato cittadino di Melbourne dove sarà battaglia vera senza esclusione di colpi. Tra le note liete della seconda tranche di test spagnoli c’è senza dubbio la Ferrari, che ha confermato in pista quelle ottime impressioni destate la scorsa settimana.

Dopo alcuni giorni di riposo i riflettori tornano ad accendersi sul tracciato catalano del Montmelò dove, da domani fino alla giornata di venerdì, le scuderie saranno impegnate per la seconda e ultima parte di test pre-stagionali, prima dell’avvio del Mondiale 2017 in programma a Melbourne nell’ultimo weekend di marzo. Tra le scuderie che hanno superato a pieni voti il primo banco di prova del nuovo anno c’è senza dubbio la Ferrari: il team del Cavallino ha sorpreso per la costanza manifestata nei primi quattro giorni di test, dove è stata la vera antagonista della Mercedes.

Anche per quest'anno (il quarto consecutivo) LiveGP.it sarà presente in Spagna per raccontare ai propri lettori tutto quanto accadrà nel corso delle due sessioni di test pre-stagionali di Formula 1, in programma sul tracciato di Montmelò dal 27 Febbraio al 2 Marzo e in seguito da Martedì 7 a Venerdì 11 Marzo. Un'occasione più che mai importante per cercare di captare i primi riscontri della pista, in un'annata caratterizzata da una serie di novità regolamentari che hanno profondamente cambiato l'aspetto delle monoposto.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies