Sono iniziati ieri a Parigi gli incontri per delineare il futuro della Formula 1 a partire dal 2021. Alla presenza di tutti gli attori principali e futuri probabili protagonisti, il meeting si è posto come obiettivo quello di porre le basi per migliorare l'evoluzione dello sport e al tempo stesso garantire quel genere di sviluppo verso pubblico e appassionati che Liberty Media sta tentando di portare avanti.

La nuova proprietà della Formula 1 sta pensando a nuove soluzioni per rivoluzionare il format del campionato mondiale. Tante le ipotesi che sono circolate negli ultimi mesi, la più rivoluzionaria sarebbe quella di aumentare il numero di appuntamenti iridati fino a 25, magari con più tappe proprio nel nuovo continente. Un'opzione legata a tale aumento di gare sarebbe quella di eliminare le prove libere del venerdì.

In occasione della prima giornata di prove libere svoltasi sul circuito di Sepang, oltre che sui "soliti" discorsi di tempi, gomme, novità tecniche e performance messe sull’asfalto dalle varie scuderie, nel paddock del circuito si è molto discusso anche di un ulteriore particolare evento: i team che compongono lo Strategy Group di Formula Uno hanno infatti organizzato una riunione per parlare del caso Marcin Budkowski.

Si è tenuto a Parigi il Consiglio Mondiale FIA nel corso del quale, oltre a confermare, con votazione unanime, il sistema Halo e altre modifiche sulla sicurezza delle vetture, sono state anche deliberate le linee guida per la creazione del nuovo campionato di Formula 3. Quest'ultimo, nelle intenzioni della Federazione, dovrà consolidare la struttura "a piramide" dalle serie minori fino alla Formula 1. 

A pochi giorni dal Gran Premio della Malesia, si torna in pista per il Gran Premio del Giappone con l'incognita relativa al capitolo affidabilità per quanto riguarda la Ferrari e i dubbi sulla reale possibilità della rincorsa mondiale della Rossa nei confronti della Mercedes di Lewis Hamilton, quest'ultimo forte di un vantaggio di ben 34 punti in classifica nei confronti di Sebastian Vettel.

Un vero e proprio "terremoto" si è abbattuto sulla Formula 1, ed in particolare per la FIA: Marcin Budkowski, responsabile tecnico della FIA, ha infatti rassegnato le dimissioni con effetto immediato. L'ingegnere polacco, dopo la decisione emersa in data odierna, dovrà rispettare un periodo di gardening di tre mesi prima di assumere qualsiasi altro ruolo in ambito nell'ambito del Circus iridato.

Nico Rosberg annuncia sul suo profilo Twitter la collaborazione con Robert Kubica, di cui sarà il nuovo manager. L'obiettivo è lavorare con il pilota polacco per finalizzare il suo ritorno in Formula 1, il quale sembrava pressochè imminente dopo il test di agosto con la Renault, ma che nelle ultime settimane (complici nuove situazioni di mercato) sembra essere una pista andata via via raffreddandosi. 

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies