On The Road | Speedtail: una McLaren che strizza l’occhio al Giaguaro!

Novità auto e moto

La McLaren ha tolto i veli alla sua nuova Hypercar: la Speedtail, un bolide in grado di raggiungere i 403 km/h. A venticinque anni esatti dal debutto dell’iconica F1, la casa di Woking torna sul luogo del delitto svelando la sua degna erede, ricca di soluzioni avveniristiche sia a livello aerodinamico che del powertrain con tanto carbonio e un motore ibrido. A colpire è senza dubbio il suo design e soprattutto il posteriore, quasi un richiamo alla Jaguar XJ220.

In molti si aspettavano che, con la Senna, in McLaren avessero raggiunto il limite, ma i tecnici di Woking si sono superati presentando la Speedtail una vera e propria Hypercar o meglio, come amano definirla loro, una Hyper GT: ovvero una vettura confortevole da guidare tutti i giorni, ma in grado di tirare fuori gli artigli quando si tratta di scendere in pista.

A saltare all’occhio è, sicuramente, la sua forma a goccia e l’aerodinamica molto curata: la carrozzeria è interamente in carbonio e, se all’anteriore si può notare un certo family feeling con gli altri modelli della casa, il resto è tutto nuovo con fiancate sinuose e nervature “modellate” per dirigere meglio i flussi aerodinamici. Infatti anche le ruote anteriori presentano la carenatura (di derivazione Formula 1) per meglio espellere i flussi e le turbolenze generare dagli pneumatici. Ma a sorprendere è il cofano motore costruito in un unico pezzo di carbonio con l’estremità dotata di flap attivi integrati e invisibili a riposo (grazie ad un carbonio molto sottile, quasi elastico di soli 30 micron di spessore).


Anche il telaio è interamente in carbonio evolvendo il concetto della monoscocca MonoCell, mente il fondo vettura (splitter anteriore, minigonne ed estrattore) sono realizzati in Titanium Deposit Carbon Fibre ovvero da fibra di carbonio ricoperta da un sottile strato di titanio.  I numeri parlano chiaro: 1430 kg, spinti dal V8 4.0 litri turbo della Senna accoppiato con un motore elettrico in grado di erogare 1050 cavalli e catapultare questo mostro in Velocity Mode (con assetto ribassato di 35 millimetri) da 0-300 in 12,8 secondi e viaggiare a 403 km/h.

Gli interni non sono da meno: ritorna la disposizione dei tre sedili affiancati con il guidatore in posizione più avanzata rispetto ai passeggeri per ottimizzare la distribuzione dei pesi; inoltre il driver è “immerso” dalla plancia futuristica, interamente digitale, ma, allo stesso tempo, molto razionale affiancata da due schermi LCD che sostituiscono gli specchietti retrovisori; i vetri, che sostituiscono il tetto, e il parabrezza sono di cristalli elettrocromici in grado di scurirsi per mezzo di un tasto.

E ora veniamo alle note dolenti la Speedtail è in vendita a circa 1,8 milione di euro ma i 106 esemplari sono già stati tutti prenotati.

Michele Montesano

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies