Nell'esclusiva cornice di Saint Moritz, FCA ha presentato il primo suv Alfa Romeo della storia dal nome marcatamente italiano: Stelvio. Grandi sono le aspettative che il gigante italo-americano nutre per questo suv che dovrebbe aggredire il mercato dominato da brand tedeschi. Reid Bigland, Ceo Alfa Romeo, ha definito la Stelvio "il contrario dell'autonomous driving". Un suv in grado di far vivere grandi emozioni con performance al top di gamma con il DNA sportivo del Biscione. La Stelvio sarà acquistabile da sabato 25 febbraio a partire da 50.800 euro.

Pagani presenterà al prossimo Salone dell'Auto di Ginevra la Huayra Roadster. La casa di San Cesario sul Panaro approfitta della prestigiosa kermesse elvetica, di scena dal 9 al 19 marzo, per mostrare al grande pubblico la sua ultima supercar: una scoperta da urlo realizzata in soli 100 esemplari, tutti già venduti per la "modica" cifra di partenza di 2.781.600 euro.

La Guida Autonoma è il futuro prossimo delle quattro ruote, ma per le due fino ad oggi non ci aveva pensato ancora nessuno. Al Consumer Electronic Show di Las Vegas, invece, la Honda ha fatto debuttare Riding Assist, un sistema in grado di mantenere in equilibrio un biciclo anche senza guidatore. Il progetto si chiama UNI-CUB e si tratta di una grande innovazione che potrebbe rendere le gite in moto non solo emozionanti, ma anche sicure. 

Al CES di Las Vegas, FCA presenta al grande pubblico Portal, il concept di un minivan completamente elettrico. Si tratta di una rivoluzione per il costruttore italo-americano che ha scelto il brand Chrysler per questa vettura che si colloca nella famiglia Millennial. Il design è inedito come la propulsione, al 100% elettrica. La Portal ha un disegno innovativo ed è progettata per un futuro quanto mai tecnologico. 

Anno ricco di novità il 2016 di Citroen, iniziato con la commercializzazione di un modello fuori dagli schemi come l’elettrica e-Mehari, interpretazione contemporanea di un mito del Double Chevron. Dedicate alla famiglia le nuove C4 Picasso e Grand C4 Picasso, in grado di ospitare fino a sette persone, mentre la neonata Space Tourer ha riproposto, con contenuti avanzati, la formula della “tutto spazio” polivalente.

Numerose le serie speciali, realizzate in collaborazione con partner di prestigio, che hanno accompagnato il costante successo sul mercato della C4 Cactus - dalla Ciesse Piumini alla Rip Curl, dalla W alla Black- tutte caratterizzate dal segno distintivo degli Airbump sulle fiancate: elementi funzionali, ma anche ispiratori di un oggetto di arredamento come la Airbump chair, presentata alla Design Week di Milano. Anticonformismo di un marchio diverso da tutti gli altri, simboleggiato al Salone di Parigi dalla concept car CXperience, che guarda al futuro ispirandosi alla filosofia del Citroen Advanced Comfort.

Nella seconda parte dell’anno, riflettori puntati sulla terza generazione della C3, preceduta dall’esclusiva limited edition Facebook only e lanciata con un originale sistema di test drive a domicilio realizzato con Amazon Prime Now. Forte di equipaggiamenti inediti ad alta tecnologia, a partire dalla Citroen Connected cam in grado di catturare e condividere immagini sui social network, la nuova C3 è destinata a rivoluzionare i parametri di riferimento nella categoria delle auto compatte.

Ammirata in anteprima all’esordio sulla terrazza Citroen, il locale di riferimento del Double Chevron a Milano, Nuova C3 è stata poi fra le vedette al Motor Show di Bologna, dove è stata esposta anche la versione WRC che parteciperà al Mondiale Rally nel quale Citroen fa il suo rientro, forte degli otto titoli costruttori vinti.

Impegno sportivo ai massimi livelli che vede in campo anche Citroen Italia con il suo Unconventional Team, formato da atleti che, per personalità e stile di vita, primeggiano nei loro sport adrenalinici e interpretano perfettamente i valori del Marchio francese: Be Different, Feel Good.

 

Il Salone dell'auto di Detroit apre le porte al grande pubblico da domani fino al prossimo 22 gennaio. Nelle due giornate dedicate alla stampa anticipiamo e segnaliamo una interessante novità proposta da Volkswagen. Si tratta di ID Buzz, il concept di un minivan elettrico che anticipa la strada intrapresa dalla casa di Wolfsburg per il prossimo futuro e per ridarsi una dignità in chiave ecologista dopo il disastro del DieselGate.

FCA e Google hanno presentato la Pacifica Hybrid Minivan dotata di guida autonoma e propulsione ibrida. Waymo è la divisione del gigante californiano che da ormai sette anni sta sviluppando il progetto e che da poco è diventata indipendente. Nei primi mesi del prossimo anno partirà la sperimentazione su strada con una flotta di 100 esemplari frutto del lavoro congiunto tra i tecnici di Waymo e Fiat Chrysler Automobiles.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies