La nuova Smart ForTwo è da poco sul mercato ed è già stata sottoposta ai severi test Euro NCAP superandoli a pieni voti. La trendy city car anche nella versione precedente ottenne le tanto ambite 5 stelle ed ora si conferma ai vertici per la sicurezza tra le piccole vetture che ogni giorno animano i centri urbani.

La nuova piccola due posti di casa Mercedes ha conquistato il massimo punteggio dall'Ente indipendente per la sicurezza stradale per quanto concerne la protezione degli occupanti che possono incorrere in lesioni in caso di impatto laterale con un palo. La Daimler, però, ha già fatto sapere che dalla seconda metà del 2015 doterà la Smart ForTwo di airbag laterale per migliorare ulteriormente la protezione la sicurezza dei passeggeri.

Euro NCAP ha dichiarato che l'abitacolo della nuova ForTwo in sostanza assorbe ottimamente sia gli urti frontali che laterali. Dai crash test è emerso che la protezione dei pedoni è notevolmente migliorata rispetto alla versione precedente che ottenne solo 2 stelle nel 2007.

I sistemi di sicurezza della nuova Smart sono stati valutati con 4 stelle e non 5 per la mancanza del Keeping Standard Lane Assist e dell'importante Emergency Brake Assist.

Diversamente da quanto accade con le vetture da 4 posti in su alla ForTwo non è stato possibile valutare la protezione dei bambini. Euro NCAP ha solo notato che ci sono difficoltà nell'installazione del seggiolino e soprattutto nel disattivare l'airbag. Piccolo neo questo che alla clientela target della piccola Smart potrebbe non interessare.

Fabrizio Crescenzi

 

 

Dopo l'anteprima al Salone dell'Automobile di Parigi con un reveal d'autore, oggi è stata presentata alla stampa internazionale la Fiat 500X, il nuovo crossover compatto della famiglia 500 che segna l'evoluzione del brand e della tecnologia attraverso la maturità del suo DNA.

Bella e con carattere, la nuova vettura esplora un'inedita dimensione dell'essere 500 dove uno stile maturo, elegante e Made in Italy "veste", come un abito di alta sartoria, la sostanza di un'auto confortevole, prestazionale e sempre connessa con il mondo: è questo il lato X della bellezza, è questa l'anima di Fiat 500X.

Erede della Fiat 500 del 1957 - chiara la citazione stilistica dei fari stondati e del classico logo con baffo cromato sul frontale - il nuovo crossover Fiat amplia la famiglia 500 composta dai modelli 500, 500C, 500L, 500L Trekking e 500L Living: vetture molto diverse per vocazione e carattere, ma che condividono la stessa matrice, l'iconica Fiat 500.

Prodotta nel rinnovato stabilimento SATA di Melfi (Potenza) e commercializzata in più di 100 Paesi nel mondo, inclusi gli Stati Uniti, la nuova Fiat 500X è proposta in due diverse versioni con due anime differenti - una più "cittadina", l'altra ideale peril tempo libero-equipaggiate con efficienti motorizzazioni diesel e benzina, tre tipologie di trasmissione - manuale, automatico a 9 rapporti o automatico a 6 rapporti a doppia frizione - e nella configurazione a trazione anteriore, trazione integrale o trazione anteriore con "Traction Plus".

Fiat 500X è un crossover non soltanto come natura del prodotto ma anche perché interessa trasversalmente diverse tipologie di clienti per sesso, età, esigenze e gusti. In questo senso, quindi, il segno "X" rappresenta un crocevia tra segmenti molto diversi tra loro, ciascuno popolato da giovani e persone mature, amanti della bellezza e attenti al carattere. Sono persone dinamiche, con una vita sociale attiva e che coltivano passioni e interessi differenti. Eppure in comune hanno la stessa voglia di godersi un'esperienza di guida appagante e di esprimere la propria personalità attraverso uno stile distintivo. Per tutti loro oggi c'è una risposta chiara ed esaustiva: Fiat 500X.

Due le versioni a disposizione: la prima - declinata negli allestimenti Pop, Popstar e Lounge e caratterizzata da dettagli stilistici distintivi ed eleganti - saprà certamente conquistare un cliente giovane, dinamico e metropolitano. Invece, la seconda versione - declinata negli allestimenti Cross e Cross Plus e contraddistinta da look e dotazioni più indirizzate all'off-road - è la risposta ideale per gli amanti del tempo libero e delle attività outdoor, ma che al tempo stesso non voglio rinunciare allo stile unico della Fiat 500.

Il nuovo crossover Fiat 500X sarà commercializzato a partire dal 2015. Al lancio sono disponibili due versioni (una più "cittadina", l'altra più votata al tempo libero), 5 allestimenti (Pop, Popstar, Lounge, Cross e Cross Plus), 4 motorizzazioni (1.4 Turbo MultiAir II da 140 CV, 1.6 "E-torQ" da 110 CV, 1.6 MultiJet II da 120 CV e 2.0 MultiJet II da 140 CV), 3 trazioni (anteriore, anteriore con sistema "Traction Plus" e trazione integrale) e 2 cambi (manuale a sei rapporti e automatico a nove rapporti), 12 tinte di carrozzeria (pastello, metallizzato, tri-strato e opaco), 8 disegni diversi per i cerchi in lega (da 16", 17 "e 18") e 7 configurazioni d'interni differenti. In Italia, il listino di 500X parte da 17.500 Euro con la versione Pop 1.6 "E-torQ" da 110 CV e arriva ai 30.650 Euro del top di gamma: la Cross Plus 2.0 Multijet da 140 CV.

 

La nuova BMW X4 (consumo di carburante nel ciclo combinato: 8,3–5,0* l/km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 193–131* g/km) combina le tipiche caratteristiche della famosa famiglia di modelli BMW della Serie X con l’eleganza sportiva ed estroversa di una classica vettura Coupe?. La BMW X4 trasferisce l’esclusivo concetto dello Sports Activity Coupe? alla classe automobilistica media di qualita? premium. L’indole sportiva viene sottolineata da un’ampia gamma di modernissimi motori ad alte prestazioni, dalla trazione integrale xDrive e dall’esclusivo equipaggiamento di serie che include per esempio lo sterzo variabile sportivo, Performance Control e il volante sportivo in pelle con paddles.

A livello tecnico, la nuova BMW X4 si basa sulla BMW X3, ma si distingue per il suo carattere unico, decisamente sportivo e una dinamica di guida nettamente potenziata. Questo lo si riconosce gia? contemplando il modulo frontale. In combinazione con i tipici doppi proiettori, e le luci fendinebbia, a richiesta in tecnologia a LED, donano alla BMW X4 la massima presenza sulla strada. La linea del tetto raggiunge il proprio punto piu? alto sopra il guidatore per scendere dolcemente fino alla conclusione del cofano posteriore, esaltando cosi? il linguaggio formale di una classica Coupe? sportiva. Nella BMW X4, per la prima volta la tipica nervatura laterale BMW e? bipartita. La prima parte sale dinamicamente dai passaruota anteriori verso gli apriporta posteriori, mentre la seconda meta? sottolinea il look muscoloso del parafango posteriore. Anche la sezione della coda con le luci posteriori a L in tecnica a LED nell’esclusivo design X4 e l’ottica del diffusore esprime gia? a vettura ferma la superiorita? della dinamica di guida della nuova BMW X4. La posizione di guida anteriore abbassata di 20 millimetri rispetto alla BMW X3 accentua, in combinazione con il divanetto posteriore a due posti, il carattere di Coupe? della nuova BMW X4 anche negli esclusivi interni che si distinguono per una lavorazione di alta qualita?. Contemporaneamente, la nuova BMW X4 offre un’ampia abitabilità ad un massimo di cinque persone e, grazie allo schienale del divanetto posteriore diviso nel rapporto 40:20:40 che conferisceun’elevata versatilità.

 

Per favorire il carattere brioso della nuova BMW X4 sono a disposizione tre motori a benzina e tre propulsori diesel della famiglia di motori BMW EfficientDynamics che coprono un arco di potenza da 135 kW/184 CV a 230 kW/313 CV e soddisfano tutti la norma antinquinamento Euro 6. Nei modernissimi propulsori, la tecnologia BMW TwinPower Turbo garantisce delle eccellenti prestazioni di guida, accompagnate da consumi minimi. Per esempio, la motorizzazione a benzina top di gamma, montata nella BMW X4 xDrive35i (consumo di carburante nel ciclo urbano/extraurbano/combinato: 10,7/6,9/8,3 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 193 g/km) eroga dei potenti 225 kW/306 CV e mette a disposizione una coppia massima di 400 Nm. La BMW X4 xDrive 35i accelera da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi. Analogamente, la BMW X4 xDrive35d si presenta altrettanto performante nell’erogazione di potenza e nell’efficienza a livello di CO2 (consumo di carburante nel ciclo urbano/extraurbano/combinato: 6,7/5,5/6,0 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 157 g/km). Il suo sei cilindri in linea da 3.000 cc eroga 230 kW/313 CV e sviluppa una coppia massima di 630 Nm. La BMW X4 xDrive35d accelera da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi. Però anche la nuova generazione di motori diesel da 2.000 cc montata nella BMW X4 xDrive20d (consumo di carburante nel ciclo urbano/extraurbano/combinato: 5,8–5,4*/5,1–4,8*/5,4–5,0* l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 141–131* g/km) con cambio Steptronic a otto rapporti definisce dei primati a livello di consumo di carburante e di emissioni di CO2. Il suo quattro cilindri eroga 140 kW/190 CV e mette a disposizione una coppia massima di 400 Nm.

Anche nella nuova BMW X4 il pacchetto tecnologico BMW EfficientDynamics assicuramodesti consumi di carburante ed emissioni ridotte. Le soluzioni tecnologiche applicate comprendono per esempio la funzione Start Stop automatico e la funzione sailing (in combinazione con i cambi Steptronic a otto rapporti), la Brake Energy Regeneration e i gruppi secondari controllati in base al fabbisogno, garantendo così un’elevata compatibilità ambientale, accoppiata al massimo divertimento di guida. A richiesta, a ciò contribuisce anche la quarta generazione di pneumatici a resistenza al rotolamento ridotta che abbinata a determinate motorizzazioni riduce le emissioni di CO2 della BMW X4 di ulteriori 7 g/km.

 

Con BMW ConnectedDrive l’azienda BMW conferma nuovamente nella nuova BMW X4 la sua posizione di leader nel collegamento in rete di guidatore, vettura e resto del mondo. Gli highlight della nuova BMW X4 includono il BMW Head-Up Display interamente multicromatico, l’High Beam Assistant antiriflesso e il Driving Assistant Plus con Lane Departure Warning, Active Cruise Control con funzione stop&go e protezione preventiva dei pedoni nonché avvertimento di rischio di tamponamento che in caso di necessità frena la vettura fino alla massima decelerazione. Inoltre, a richiesta attraverso l’optional BMW ConnectedDrive Services sono prenotabili con la massima flessibilità una serie di servizi supplementari, come le informazioni sul traffico in tempo reale (RTTI), i Concierge Service e i Remote Services. Anche Facebook, Twitter, la radio personalizzata via internet AUPEO!. Inoltre, varie piattaforme musicali come Napster eDeezer, ottimizzate per l’utilizzo in automobile, sono utilizzabili comodamente a bordo della BMW X4.

 

 

REDAZIONALE - La Mercedes-Benz ha realizzato la AMG Vision Gran Turismo per il debutto di Gran Turismo 6, dedicato a un gioco della Sony Playstation. La presentazione è avvenuta il 19 novembre all'apertura del nuovo Mercedes-Benz Research and Development Center di Sunnyvale in California.

Ma il vero obiettivo è la guida virtuale nel nuovo simulatore. La nuova Vision Gran Turismo si presenta come un modello da corsa con le portiere ad ala di gabbiano, una altezza diminuita dell'abitacolo, grandi parafanghi e le linee estreme e innovative. Molti dettagli sono realizzati con lo stile fondamentale del marchio ma sono anche stati introdotti particolari sperimentali esclusivi come la griglia frontale con una serie di Led.

Il prototipo è di ispirazione racing: esso propone l’abitacolo a due posti con l’abbinamento dei colori rosso e nero. I comandi principali sono ispirati al mondo dell'aeronautica e vengono effettuati con elementi rotanti. La AMG Vision Gran Turismo è equipaggiato con il motore 5.5 V8 biturbo da 585 CV e 800 Nm e posizionato nella parte anteriore. Ci sono dotazioni come il telaio a gabbia in alluminio e i pannelli della carrozzeria in fibra di carbonio. La massa totale di questa vettura è di 1.385 kg con un rapporto peso potenza di circa 2,4 kg/CV. L'impianto frenante è in materiale carbo-ceramico che garantisce la massima sicurezza anche nella guida ad alta velocità. Gli scarichi AMG sono realizzati con 8 uscite dalla parte posteriore che esaltano il suono di 8 cilindri di un'auto da competizione.

Per celebrare i 15 anni anniversario della serie Gran Turismo, il presidente della software house, Kazunori Yamauchi, ha proposto ai grandi costruttori automobilistici di sviluppare alcune concept car.

 

 

Si è svolto presso i concessionari Alfa Romeo italiani, il primo "porte aperte" dedicato a Giulietta Sprint, la nuova versione che rende omaggio alla capostipite di un'intera classe di automobili, le moderne Gran Turismo, oltre che uno dei prodotti emblematici del Made in Italy: l'iconica Giulietta Sprint del 1954.

Presentata in anteprima mondiale al recente Salone di Parigi, la nuova Giulietta Sprint celebra i 60 anni di vita del modello che, sulla scia del successo della 1900, venne lanciato al Salone di Torino del 1954 e in brevissimo tempo conquistò gli appassionati di tutto il mondo. Fu proprio la Giulietta negli anni Cinquanta a far sognare gli automobilisti rendendo per la prima volta accessibile il desiderio di possedere un'Alfa Romeo.

Oggi tocca alla nuova Giulietta Sprint raccogliere quel testimone offrendo una caratterizzazione estetica più marcata, prestazioni esaltanti e dotazioni tecnologiche al top. Un lancio importante, quindi, per il quale il marchio ha realizzato alcune iniziative esclusive come l'originale fumetto d'autore che ricorda come la passione per l'Alfa Romeo travalichi il tempo unendo per sempre generazioni e nazioni lontane.

Lo stesso legame indissolubile caratterizza la narrazione del nuovo spot TV dove una nuova Giulietta Sprint e una Giulietta Sprint del 1954 affrontano insieme un esaltante susseguirsi di curve e rettilinei: è questo l'habitat naturale delle vetture Alfa Romeo, espressione concreta di tutta l'esperienza e competenza di un brand che costruisce automobili sportive da più di 100 anni.

Infine, in occasione del lancio della nuova Giulietta Sprint, Alfa Romeo ha promosso il "Museo Storico in Concessionaria", il progetto che punta ad avvicinare la rete di vendita italiana ai collezionisti di vetture storiche Alfa Romeo. Obiettivo: esporre alcuni di questi preziosi esemplari negli showroom Alfa Romeo accanto alle vetture di attuale produzione.

 

Giulietta Sprint: il mito è tornato

La nuova Giulietta Sprint si contraddistingue per il badge esterno dedicato e per alcuni elementi sportivi quali il paraurti posteriore sportivo , i terminali di scarico maggiorati e i cerchi in lega Sprint 17'' a 5 fori (a richiesta quelli da 18"). Completano lo stile esterno della nuova Giulietta Sprint i cristalli posteriori oscurati e le finiture lucide, in tinta antracite, su calandra, maniglie, calotte degli specchi retrovisori e cornici dei fendinebbia.

Cura del dettaglio e alta qualità dei materiali scelti come espressione più evoluta dello stile Made in Italy. In particolare, all'interno spicca l'ambiente sportivo nero reso ancora più suggestivo dai sedili Sprint rivestiti in tessuto e Alcantara impreziosito da cuciture rosse e logo sui poggiatesta. Sempre di serie il volante con rivestimento in pelle e cuciture rosse mentre la plancia e i pannelli porta sono caratterizzati da una raffinata finitura in tinta carbonio. Completano gli interni della nuova versione l'imperiale nero e i tappetini specifici.

Tra le maggiori novità della versione Sprint si segnala l'introduzione del nuovo motore 1.4 MultiAir TurboBenzina da 150 CV che consente alla vettura di raggiungere i 210 km/h di velocità massima e di accelerare in 8,2 secondi da 0 a 100 Km/h. Prestazioni di assoluto interesse a fronte di consumi ed emissioni contenuti: nel ciclo combinato sono rispettivamente 5,7 l/100km e 131 g/km di CO2.

Cuore del MultiAir è il nuovo sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole che permette di ridurre i consumi (grazie ad un controllo diretto dell'aria mediante le valvole di aspirazione del motore, senza l'utilizzo della farfalla) e le emissioni inquinanti (merito del controllo della combustione). Inoltre, emblema del concetto di "downsizing", il Multiair è una tecnologia versatile, facilmente applicabile a tutti i motori a benzina.

In gamma anche le motorizzazioni 1.4 MultiAir TurboBenzina 170 CV - con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT - e i turbodiesel 1.6 JTDM 105 CV, 2.0 JTDM 150 CV e 2.0 JTDM 175 CV, anche quest'ultimo con Alfa TCT. Completa l'offerta di Giulietta Sprint il propulsore 1.4 Turbo GPL da 120 CV, un entusiasmante concentrato di potenza e tecnologia che unisce performance di alto livello con il rispetto dell'ambiente e costi di gestione ridotti.

In Italia, la nuova Giulietta Sprint offre una ricca dotazione di serie che include: cerchi in lega Sprint 17'' a 5 fori, paraurti posteriore sportivo, terminali di scarico maggiorati, sedili Sprint rivestiti in tessuto e Alcantara con cuciture rosse e logo su poggiatesta, finiture interne in tinta carbonio, Cruise Control, sensori di parcheggio posteriori e climatizzatore automatico bizona.

Inoltre, la Sprint propone il nuovo dispositivo multimediale Uconnect con touch-screen da 5" o 6,5" integrato in plancia. Entrambe le versioni prevedono l'interfaccia Bluetooth, connettore Aux-in, porta USB e comandi vocali. In più, il dispositivo da 6,5 pollici è dotato anche di navigazione satellitare con mappe dall'alto in 3D, indicazioni progressive sul percorso e funzione 'One Step Voice entry Destination' per inserire l'indirizzo con i comandi vocali. Entrambi i sistemi sono stati sviluppati in collaborazione con partner di eccellenza quali Harman e Here Auto per UConnect da 6,5" e Continental per UConnect 5".

 

Alfa Romeo al Salone dell'Automobile di Parigi 2014

 

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies