Tutti ricordiamo del business plan esposto dal compianto Sergio Marchionne, lo scorso primo giugno, in occasione dell’Investor Day a Balocco, in cui si diceva che entro il 2022 Alfa Romeo avrebbe presentato quattro nuovi modelli, facendo sognare ad occhi aperti tutti gli appassionati. Ma a spegnere gli entusiasmi ci ha pensato Mike Manley, numero uno di FCA, che, in occasione del recente incontro con gli analisti, ha annunciato che per il 2019 non sono previsti nuovi modelli della casa di Arese.

Da sempre divisione sportiva di casa Seat, da quest’anno Cupra è diventato un marchio a sé stante, dapprima brandizzando la già collaudata Leon e ora con la primogenita Ateca: un SUV che fa delle performance e divertimento di guida il suo baluardo. Ma i programmi della nuova casa spagnola non si fermano qui: infatti sono previste le aperture di diversi Cupra Corner in tutta Europa, quattro nell’immediato in Italia.

Il Salone di Parigi 2018 si avvia verso la propria conclusione, in un'edizione volta a celebrare i 120 anni dalla propria nascita e a sancire l'impegno di tutti i produttori verso l'elettrico e l'ibrido. Tra conferme e importanti defezioni, l'appuntamento biennale che si tiene al Paris Expo alle porte di Versailles porta in mostra il meglio della produzione mondiale e anche tanti modelli sportivi e ad alte prestazioni, accanto a concept unici e super esclusivi. Vediamo dunque in rassegna le novità principali.

Nel tendone Termignoni presente nel paddock di Misano Adriatico, abbiamo incontrato una vecchia conoscenza del Mondiale ovvero Ernesto Marinelli, ex project leader Superbike per Ducati e da gennaio in Termignoni per lavorare su alcuni impianti di scarico particolari. In particolare Ernesto ha presentato una Panigale V4S dotata di un impianto di scarico Termignoni dedicato, denominato “4 uscite” simile a quello visto sulla moto del team Barni nel National Trophy. 

La McLaren ha tolto i veli alla sua nuova Hypercar: la Speedtail, un bolide in grado di raggiungere i 403 km/h. A venticinque anni esatti dal debutto dell’iconica F1, la casa di Woking torna sul luogo del delitto svelando la sua degna erede, ricca di soluzioni avveniristiche sia a livello aerodinamico che del powertrain con tanto carbonio e un motore ibrido. A colpire è senza dubbio il suo design e soprattutto il posteriore, quasi un richiamo alla Jaguar XJ220.

La Volkswagen rinnova la Golf. L'ottava serie della regina d'Europa è pronta al lancio previsto per giugno 2019. La vettura iconica del costruttore tedesco si evolve per non perdere appeal e vendite. In questi giorni sono in corso test mascherati su strada ed iniziano a circolare dettagli di come sarà il look e la dotazione tecnologica integrata, con monitor al posto della classica strumentazione. Grande è l'investimento della casa di Wolfsburg per la Golf: circa 1,8 miliardi di euro. Squadra che vince non si cambia ed alla VW lo sanno bene, visto che l'80% dei fornitori dell'ottava serie è in comune con quelli della settima. La produzione resterà nella bassa Sassonia.

Abbiamo provato tra i Castelli Romani l’ammiraglia del settore naked della casa dei tre diapason, ovvero la MT 10 SP prodotta dalla Yamaha, punta di diamante del nuovo filone “Dark Side of Japan” (la serie MT) che al momento spopola nel panorama motociclistico. Oltre al motore derivato dalla R1, arrivano le sospensioni Ohlins semi-attive e uno schermo TFT totalmente nuovo.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies