F1 | Force India rilevata da cordata canadese guidata da Lawrence Stroll

F1 News Team

La Force India sembra aver risolto i propri problemi economici dopo l'annuncio dell'accordo raggiunto con una cordata canadese guidata da Lawrence Stroll. Nella serata di ieri c'è stata la firma dell'accordo che salva, di fatto, i 405 addetti della scuderia della United Breweries Group del magnate indiano Vijay Mallya, del gruppo finanziario Sahara India Pariwar e della famiglia Mol. Lo scorso 27 luglio, infatti, la Force India era entrata in amministrazione controllata a seguito della sentenza del tribunale di Londra sull'esposto di Sergio Perez per il recupero del credito.

Sono stati giorni intensi per Otmar Szafnauer, Chief Operating Officer della Force India, che insieme a FRP Advisory LLP ha cercato un acquirente per la scuderia. Alla fine l'offerta del consorzio canadese capeggiato da Stroll è stata la più soddisfacente ed ha scongiurato lo stop della stagione già dalla prossima gara. Insieme al magnate, padre di Lance che occupa un sedile alla Williams, ci sono anche Andre Desmarais, Jonathan Dudman della Monaco Sports and Management, John Idol, proveniente dal settore moda, John McCaw Jr dalle comunicazioni, Michael de Picciotto dalla finanza e Stroll Silas Chou. I precedenti proprietari Vijay Mallya, Subrata Roy e la famiglia Mol vedono terminare così la loro avventura in Formula 1.

"Questo risultato assicura il futuro del team Force India in Formula 1 e consentirà al nostro team di piloti di competere con tutto il nostro potenziale" - queste le dichiarazioni di Szafnauer. "Sono lieto di avere il supporto di un consorzio di investitori che credono in noi come una squadra e che vedono il notevole potenziale di business che Force India ha in F1 ora e in futuro". Fiero ed ottimista il COO ha spiegato che "in Force India, la nostra esperienza e il nostro impegno hanno fatto sì che abbiamo sempre oltrepassato il nostro peso e questo nuovo investimento ci assicura un futuro brillante davanti a noi". Szafnauer ha avuto parole anche per la vecchia proprietà: "Vorrei anche ringraziare Vijay, il gruppo Sahara e la famiglia Mol per tutto il loro supporto".

Geoff Rowley, partner di FRP Advisory LLP, ha così commentato la situazione: "È raro che una società possa essere salvata e restituita a una posizione di solvibilità. La qualità delle varie parti interessate è stata impressionante e ha richiesto un'attenta valutazione man mano che l'amministrazione è progredita. Avendo seguito un processo robusto, alla fine ci è rimasta un'offerta altamente credibile per salvare la società e ripristinare la solvibilità. Tutti i creditori saranno pagati per intero, tutti i posti di lavoro saranno preservati e il team avrà un finanziamento significativo da investire nel suo futuro. I finanziamenti per sostenere il team saranno resi disponibili da oggi, e molto di più saranno disponibili una volta che l'azienda emergerà dall'amministrazione, che prevediamo entro le prossime due o tre settimane".

Il campionato mondiale di Formula 1 non perde la scuderia di rosa vestita che attualmente è il sesto costruttore nella classifica. Di certo la presenza di Lawrence Stroll in Force India apre ad un probabile domino nel mercato piloti con in cima suo figlio Lance ed in coda Sergio Perez.

Fabrizio Crescenzi

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies