F1 | Alfa Romeo torna nel Circus dopo oltre trent'anni: ufficiale l'accordo con Sauber

F1 News Team

Dopo i tanti e insistenti rumors circolati nel corso di questo finale di stagione, stamane è arrivata finalmente l’ufficialità: l’Alfa Romeo ritorna in Formula 1 dopo oltre 30 anni di assenza, grazie ad una stretta collaborazione con il team svizzero Sauber. Tramite un comunicato stampa, il team elvetico ha annunciato un'ampia partnership pluriennale che coinvolgerà gli aspetti strategici, commerciali e tecnologici,  con il team che dalla prossima stagione diventerà Alfa Romeo Sauber F1.

 

Si tratta di un rientro storico per la Casa del Biscione, capace di conquistare nella propria storia le prime due edizioni del Mondiale di Formula 1 (1950 e 1951), con la nuova monoposto che debutterà nella stagione 2018 che avrà il logo dell’Alfa Romeo e monterà le Power Unit Ferrari.

Sergio Marchionne, CEO del gruppo FCA, ha dichiarato: “Quest’accordo con la Sauber F1 Team è un rilevante step nel riposizionamento del marchio Alfa Romeo, che ritornerà in Formula 1 dopo una lunga assenza durata più di 30 anni. La stessa marca beneficerà delle sinergie tecnologiche e strategiche di un team con grande esperienza come Sauber. Gli ingegneri e i tecnici dell'Alfa Romeo, che hanno già dimostrato le loro capacità con i modelli Giulia e Stelvio appena lanciati sul mercato, avranno l'opportunità di mettere questa loro esperienza a disposizione della Sauber. Allo stesso tempo, i fans dell’Alfa Romeo avranno ancora una volta l'opportunità di supportare una casa automobilistica, che è determinata a scrivere un nuovo ed entusiasmante capitolo nella sua storia sportiva unica e leggendaria.”

Pascal Picci, Presidente della Sauber Holding AG, ha aggiunto: “Siamo lieti di dare il nostro benvenuto all’Alfa Romeo nel team Sauber. Alfa Romeo ha una lunga storia di successi nel mondo dei Gran Premi e siamo molto orgogliosi che quest’azienda di fama internazionale abbia scelto di lavorare con noi per il suo ritorno ai vertici del motorsport. Lavorare a stretto contatto con un produttore di automobili è una grande opportunità per la Sauber per sviluppare ulteriormente i suoi progetti tecnologici. Siamo fiduciosi che insieme possiamo portare l’Alfa Romeo Sauber F1 Team a un grande successo e siamo ansiosi di iniziare una lunga e proficua collaborazione". 

L’Alfa Romeo ha dominato i primi due anni del Mondiale di Formula 1 nel 1050 e 1951, conquistando il titolo piloti con l'italiano Nino Farina e con Juan Manuel Fangio. Dopo il 1951, la casa del Biscione si è ritirata dalla Formula 1 e ha poi fornito motori per diverse squadre dal 1961 al 1979. Dopodiché  è tornata nuovamente nella massima serie come scuderia dal 1979 al 1985, senza ottenere i successi della sua prima esperienza in Formula 1.

Adesso alla scuderia Alfa Romeo Sauber rimane solo da comunicare i piloti che correranno nella stagione 2018 di Formula 1: se il campione di Formula 2 Charles Leclerc sembra avere già un sedile assicurato nel team, per il secondo volante è una lotta a due tra l’italiano Antonio Giovinazzi e il pilota svedese Marcus Ericsson, quest'ultimo munito di importanti sponsor che nella scorsa stagione hanno salvato la Sauber dal fallimento.

Chiara Zaffarano

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies