Prova maiuscola di Sebastian Vettel, che vince il Gran Premio del Belgio davanti a Lewis Hamilton. Gara perfetta del tedesco, che con un sorpasso magistrale in avvio di gara si prende la prima posizione e controlla fino alla fine. Vittoria importantissima che può rappresentare la svolta nel mondiale della Ferrari, con il tedesco ora in ritardo di soli 17 punti da Hamilton. Kimi Raikkonen invece termina la gara al nono giro per un problema meccanico dopo la foratura che lo ha attardato in partenza. 

Le sessioni di prove libere della Ferrari in Belgio non erano stati solo promettenti, ma avevano proiettato la scuderia di Maranello ad occupare il ruolo di grande favorita per la conquista della pole di sabato. Se nella mattinata di venerdì e nell’ultima sessione di prove libere Sebastian Vettel era risultato più veloce, nel turno del pomeriggio di venerdì era stato Kimi Raikkonen ad ottenere la miglior prestazione, sintomo della competitività della vettura.

Nel weekend la Formula Uno riapre i battenti, dopo la pausa estiva, nello splendido scenario di Spa, sede del Gran Premio del Belgio, dove ad attendere il Circus potrebbe esserci un importante colpo di scena che riguarderebbe la Force India. Secondo i rumors che stanno circolando nelle ultime ore, per l’ex team di Vijay Mallya, rilevato ad inizio agosto da una cordata canadese facente capo a Lawrence Stroll, sarebbero infatti sorti alcuni problemi di natura legale.

L'effetto domino generato dal passaggio di Daniel Ricciardo in Renault e, successivamente, dall'annuncio del ritiro di Fernando Alonso a fine stagione sta iniziando a sortire i propri effetti. E' infatti di pochi minuti fa la conferma dell'approdo di Carlos Sainz in McLaren, con il 23enne spagnolo che andrà dunque a sostituire proprio il Matador in seno alla scuderia di Woking a partire dalla prossima stagione. Una notizia che posiziona un nuovo tassello di un mercato piloti particolarmente vivace, in attesa di capire nelle prossime settimane il nome di colui che affiancherà l'attuale pilota Renault, con Stoffel Vandoorne e Lando Norris tra i principali contendenti.

Alla fine il nodo è stato sciolto. Al termine di un lungo tira e molla che ne ha tenuto sino all'ultimo in bilico la partecipazione, la Force India sarà regolarmente al via del week-end di Spa Francorchamps. Anzi, a voler essere precisi si tratterà della Racing Point Force India: questo il nuovo nome della ormai ex-scuderia di Vijay Mallya, rilevata sull'orlo del fallimento da Lawrence Stroll e presentatasi nel paddock del circuito belga priva di sponsor e con un nuovo Team Principal, il quale risponde al nome di Otmar Szafnauer. In attesa delle novità future sul fronte piloti, con l'arrivo di Lance Stroll che dovrebbe essere affiancato da Sergio Perez a partire dalla prossima stagione.

Con un comunicato sul proprio sito ufficiale, la Red Bull ha ufficializzato l’ingaggio di Pierre Gasly per la stagione 2019, che così andrà ad occupare il posto di Daniel Ricciardo, già accordatosi con Renault. Il pilota francese, alla prima grande occasione in un top team dopo le buone prestazioni in Toro Rosso di questo inizio di stagione che hanno convinto il team austriaco a puntare su di lui, avrà l'onere di raccogliere un’eredità importante, seppur non vincente, come quella lasciata dal pilota australiano.

La Force India sembra aver risolto i propri problemi economici dopo l'annuncio dell'accordo raggiunto con una cordata canadese guidata da Lawrence Stroll. Nella serata di ieri c'è stata la firma dell'accordo che salva, di fatto, i 405 addetti della scuderia della United Breweries Group del magnate indiano Vijay Mallya, del gruppo finanziario Sahara India Pariwar e della famiglia Mol. Lo scorso 27 luglio, infatti, la Force India era entrata in amministrazione controllata a seguito della sentenza del tribunale di Londra sull'esposto di Sergio Perez per il recupero del credito.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies