F1 | Si chiude il mercato piloti: la Toro Rosso punta su Alex Albon al fianco di Kvyat

F1 News Piloti

Dopo essere stata ampiamente preannunciata nel corso delle ultime settimane, pochi minuti fa è arrivata la conferma ufficiale: sarà Alexander Albon ad occupare il sedile della seconda Toro Rosso nella stagione 2019, andando così ad affiancare il rientrante Daniil Kvyat. Una coppia tutta nuova per la scuderia di Faenza, che dopo aver dovuto "cedere" Pierre Gasly alla sorella maggiore Red Bull, ha scelto di non confermare Brendon Hartley, autore di un'annata poco convincente. Con l'approdo del pilota thailandese in Formula 1 va così a completarsi definitivamente lo scacchiere del mercato piloti, che nel primo appuntamento stagionale di Melbourne vedrà al via ben dodici cambi di casacca rispetto al campionato appena concluso.

 

Hanno atteso la conclusione dell'ultimo round di Abu Dhabi per l'ufficialità, ma adesso Alex Albon può finalmente festeggiare: il pilota thailandese, reduce dal terzo posto conquistato nell'annata disputata con Carlin in Formula 2, sarà infatti il terzo rookie che sbarcherà il prossimo anno nella categoria regina provenendo dalla serie cadetta, raggiungendo così i colleghi George Russell e Lando Norris, classificatisi rispettivamente al primo e al secondo posto della generale. Un matrimonio di cui da tempo si parlava, ma che adesso è diventato realtà, spazzando via le voci relativa ad una possibile concorrenza in extremis da parte di Dan Ticktum per il nome del pilota prescelto per affiancare Kvyat.

Nato il 23 Marzo 1996 a Londra, Alex da sempre corre con i colori della bandiera thailandese, suo Paese d'origine. Dopo una lunga gavetta in kart, ha debuttato in monoposto nel 2012, entrando a far parte una prima volta del Red Bull Junior Team e partecipando al campionato di Formula Renault 2.0. Dopo altre due annate nella medesima categoria (con un terzo posto finale nel 2014 quale migliore risultato) è quindi approdato in Formula 3 nel 2015 con il team Signature, piazzandosi al settimo posto nella classifica generale. L'anno seguente è quindi sbarcato in GP3, disputando un'ottima stagione e laureandosi vice-campione alle spalle del compagno Charles Leclerc nel team ART GP. Un risultato che gli è valso la promozione in Formula 2 per l'anno seguente, dove ha terminato al decimo posto la propria annata d'esordio sempre con la scuderia francese, prima di trasferirsi in DAMS e rimanere in lizza per il titolo sino all'ultimo appuntamento, riuscendo a conquistare il terzo posto finale grazie anche a quattro vittorie e tre pole position.

Il 22enne sarà quindi il primo pilota di nazionalità thailandese a correre in Formula 1 dai tempi di Prince Birabongse detto "Bira", al via in diciannove Gran Premi tra le stagioni 1950 e 1954. "E' una sensazione straordinaria quella di poter esordire il prossimo anno in Formula 1 - ha detto Albon - e devo ringraziare il dr. Marko per avermi concesso una seconda opportunità. Ero stato escluso dal programma Red Bull al termine del 2012 ed il fatto di essere poi riuscito a rientrarvi ha rappresentato per me una grossa iniezione di fiducia. Ho avuto diversi alti e bassi nel corso della mia carriera ma adesso cercherò di dare il 100% per dimostrare ciò che valgo".

Dal canto suo, il team principal Franz Tost ha così commentato l'ingaggio di Albon: "Alexander si è reso protagonista di una stagione realmente positiva in Formula 2, dove ha vinto quattro gare finendo il campionato al terzo posto. La capacità che ha messo in mostra di superare i propri rivali in svariate occasioni ha dimostrato che è pronto per correre in Formula 1. Con lui e Daniil avremo nel 2019 una coppia giovane, forte e molto competitiva".

Marco Privitera

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies