Una volta esisteva un motto che recitava “a volte ritornano”, e descriveva degli eventi rari che accadevano inaspettatamente. Per come stanno andando ultimamente le cose invece, sarebbe meglio modificare tale nota dicitura in “tranquilli, che tanto ci rivediamo”. Perché? Semplice. Dopo il (finto) ritiro di Felipe Massa, richiamato subito alla guida della sua Williams, ora anche all'ex-campione del mondo Jenson Button è squillato il “bat-telefono”.

La notizia diffusa in tarda mattinata dalla McLaren, relativa alla clamorosa partecipazione di Fernando Alonso alla prossima edizione della 500 Miglia di Indianapolis, riporta il team inglese a partecipare alla classica americana dopo 38 anni. Per Alonso, che già nei giorni scorsi aveva annunciato delle novità in arrivo, è forse il preludio alla ricerca di nuovi stimoli dopo i deludenti anni con il team inglese. E senza dubbio un'astuta mossa pubblicitaria della Honda...

La settimana che ci ha condotto al Gran Premio di Cina, seconda prova stagionale del Mondiale 2017 di Formula Uno, si è aperta con la notizia che tutti gli amanti nostrani del motorsport attendevano dopo Melbourne. La conferma di Antonio Giovinazzi al volante della Sauber C36 al posto di Pascal Wehrlein, ancora convalescente dopo l’infortunio patito nel gennaio scorso alla Race of Champions disputata a Miami.

A confermare la notizia lo stesso team elvetico che, come a Melbourne, anche nell'appuntamento di Shanghai del prossimo weekend affiancherà allo svedese Marcus Ericcson il pilota italiano che ben ha figurato in terra australiana. Non è da escludere di vedere Giovinazzi al volante della C-36 anche nel Gran Premio del Bahrain, che si correrà sette giorni dopo la gara cinese.

Pascal Wehrlein è pronto a tornare alla guida della sua Sauber. Il giovane pilota tedesco di scuola Mercedes, infortunatosi alla scorsa Race Of Champions di Miami, era stato sostituito in occasione degli appuntamenti in Australia e Cina da Antonio Giovinazzi. Per il terzo pilota della Ferrari dunque, sembrerebbe essere terminata qui la sua prima parentesi nel Mondiale di Formula 1.

Ci ha pensato Lewis Hamilton a regalare un po' di "pepe" alla seconda sessione di prove libere del GP Cina, annullata in seguito alle avverse condizioni meteo. Il pilota britannico, secondo il suo classico stile, ha infatti pensato bene di regalare un momento di felicità ai fans presenti sulle tribune, attraversando la pista durante il regime di bandiera rossa e portandosi ai piedi della maestosa tribuna principale, da dove ha lanciato alcuni cappellini autografati ai tifosi in visibilio.

Grande weekend per Antonio Giovinazzi. Con il dodicesimo posto ottenuto a Melbourne, il pilota pugliese si è subito ben presentato al mondo della Formula 1. Catapultato al volante della Sauber soltanto il sabato mattina per la terza sessione di prove libere, il vice-campione in carica della Gp2 Series ha lavorato bene ed ha saputo sostituire degnamente l’infortunato Pascal Werhlein, il quale aveva dato forfait dopo aver provato la vettura nelle due sessioni di venerdì.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies