Votato Driver of the Day, la rimonta di Max Verstappen a Austin è stata a dir poco fenomenale. Partito 16°, l'olandese ha rimontato il gruppo con un passo gara sempre all'attacco e un bellissimo sorpasso su Kimi Raikkonen a poche curve dal traguardo che lo ha portato a conquistare il podio. Ma la manovra si è rivelata al limite del regolamento, e la FIA lo ha sanzionato facendolo scivolare al quarto posto.

Sarà di nuovo sfida tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, entrambi in prima fila al via del Gran Premio degli Stati Uniti. I duellanti per il titolo si troveranno di nuovo affiancati per un'altra grande partenza in cui la prima curva sarà determinante. Grande lavoro in qualifica di tutta la squadra Ferrari che, tra aggiornamenti e il cambio del telaio, ha consegnato al tedesco una vettura che strappa il pass per la prima fila, il massimo di giornata.

Come già si vociferava nel paddock di Suzuka, Pierre Gasly non sarà al volante della Toro Rosso ad Austin a causa del concomitante impegno del francese in Super Formula. A sostituirlo sarà il neozelandese Brendon Hartley, fresco vincitore dell'ultima 24 ore di Le Mans e con un passato come terzo pilota della scuderia faentina e della Red Bull.

Lewis Hamilton, pole man di giornata sul circuito di Suzuka in Giappone, ha aggiunto un altro fregio al suo 2017 da record. Dopo aver staccato Michael Schumacher come Pole Position complessive in carriera, Hamilton può ora dichiarare di essere partito almeno una volta dalla prima casella su tutti gli appuntamenti del calendario. Oltre a ciò Lewis ha anche sgretolato il precedente record del tracciato, portando il limite imposto da Schumacher nel 2006, di 1'28"954 ad 1'27"319.

Fernando Alonso ha raggiunto un accordo con i vertici di McLaren per proseguire il suo rapporto con la scuderia di Woking anche nella prossima stagione, nel corso della quale avrà sempre Stoffel Vandoorne come compagno di box. Variante decisiva per la scelta del pilota spagnolo, è stata anche la mossa che porterà le power unit Renault ad essere montate sulle monoposto inglesi nel 2018.

Ritorno in pista quest'oggi per Robert Kubica. Il polacco è stato protagonista sul tracciato inglese di Silverstone, a bordo della Williams FW36, monoposto che ha partecipato al Mondiale 2014 di Formula Uno, per un test utile a valutare il suo stato di forma in vista di un possibile ritorno al volante, la prossima stagione, come pilota ufficiale. Quello odierno è stato il primo test per Kubica alla guida di una vettura del team di Sir Frank, dopo quelli disputati tra maggio e agosto in Renault. 

Tramite il proprio profilo Instagram, Jolyon Palmer ha ufficializzato quello che già si sapeva da tempo e cioè il suo addio alla Renault dopo Suzuka, anche se da settimane il team francese "spingeva" per far liberare il sedile dell'inglese a beneficio del nuovo acquisto Carlos Sainz. Da Austin, quindi, l'ormai ex Toro Rosso debutterà con il suo nuovo team mentre il suo posto nel junior team Red Bull sarà preso dal silurato Daniil Kvyat che avrà così modo di guadagnarsi la conferma per la prossima stagione.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies