MotoGP | GP Thailandia, quanto spettacolo Marquez - Dovizioso!

MotoGP

La prima gara della MotoGP sul circuito thailandese di Buriram ha regalato grande spettacolo ed i protagonisti principali sono stati Andrea Dovizioso e Marc Marquez. Alla bandiera a scacchi lo spagnolo ha preceduto l'italiano dopo una battaglia sensazionale fatta di sorpassi al limite, e solo negli ultimi metri si è deciso il destino di una gara che ha visto il cambio del leader diverse volte negli ultimi giri tra i piloti di testa. Marquez si è detto molto soddisfatto di aver battuto all'ultima curva Dovizioso, dopo diversi episodi che lo hanno visto soccombere all'intelligenza del forlivese in situazioni analoghe.

Circuito nuovo, pneumatici Michelin nuovi, zero punti di riferimento e nessun paragoni con il passato, hanno lasciato spazio al talento e alla voglia di vincere dei rider. La gara ha visto una prima fase dominata da Valentino Rossi, ma ad un certo punto Dovizioso e Marquez hanno rotto gli indugi e sono andati via. La Ducati in rettilineo era imprendibile, ma nel guidato la Honda, ma anche la Yamaha con il Dottore, ricucivano. A 4 giri dal termine è iniziato il valzer dei sorpassi tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez. Il ducatista ha più volte aperto la porta nelle staccate per lasciar passare lo spagnolo per sorpassarlo in uscita di curva. All'ultimo giro, però, MM93 in curva 5 ha fatto un miracolo. Un sorpasso da campione del mondo qual è e quale sarà. Si è aggrappato ai freni con il posteriore alzato e la moto già in piega è riuscito a prendersi la testa della corsa. All'ultima curva Dovizioso ha fatto il Marquez della situazione: staccata profondissima e porta aperta all'avversario. In uscita la Honda ha avuto il vantaggio di poter spalancare il gas ed andare a vincere.

Finalmente una gara senza polemiche all'insegna dello sport con il bel dialogo prima del podio tra Marquez e Dovizioso. Da grandi piloti quali sono, si sono confrontati sull'andamento della gara e soprattutto sulla soddisfazione dello spagnolo di aver battuto l'italiano all'ultima curva: "finalmente". In Thailandia si è respirato motociclismo all'ennesima essenza, con complimenti reciproci tra i due di testa. Marquez, dal canto suo, ha dichiarato di essere "soddisfatto di aver imparato imparato dall'intelligenza di Dovizioso". "Ho alzato il posteriore in curva 5? Noooo. Devo pensare al campionato!". Simpatico Marquez, che in pratica ha detto di aver dimenticato la lotta mondiale per cercare di vincere la sua bestia nera degli ultimi giri. Dopo 4 episodi che lo hanno visto perdere all'ultima curva contro Dovizioso ci è riuscito. Sono soddisfazioni che solo i piloti riescono a comprendere. "Complimenti alla Ducati che ci spinge a fare sempre meglio", ha avuto anche il tempo di complimentarsi con il costruttore "rivale". 

Andrea Dovizioso ha perso una sfida con Marquez ma ha dichiarato che "visto il consumo di questa pista alla fine siamo andati bene, abbiamo una buona base per il prossimo anno su cui lavorare. Con tre punti per assegnare il titolo a Marquez è ora di pensare alla prossima stagione". Lusingato dai complimenti dello spagnolo Andrea da Forlimpopoli ha così commentato: "fa sempre piacere ricevere i complimenti da un campione come Marquez. Vuol dire che stiamo lavorando bene!". Sull'episodio che ha deciso la gara: "Non potevo fare di meglio. Avevo le gomme finite e dovevo stare davanti per non perdere terreno. Quando Marc mi ha sorpassato ho cercato di ricucire subito ma all'ultima curva non ho potuto far altro che staccare profondo".

Il primo GP della Thailandia si conclude con un bilancio molto positivo: grande spettacolo e correttezza tra i piloti che non si sono risparmiati ed hanno dato tutto. Pacche sulle spalle e scambi di complimenti reciproci. Bella cornice di pubblico che ha accolto e supportato il circus del motomondiale. Pista promossa, gara bellissima, tanto spettacolo all'insegna dell'agonismo e della massima espressione del motociclismo. Prossima gara in Austrialia sullo storico circuito di Phillip Island. A Marc Marquez mancano solo 3 punti per laurearsi 6 volte campione del mondo a soli 25 anni, ma Dovizioso è pronto a rendergli la festa difficile visto che la pista è congeniale alle Ducati.

Fabrizio Crescenzi

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies