MotoGP | GP San Marino: Desmo Dovi fa tre su tre per l’Italia

MotoGP

Nella gara della MotoGP sul tracciato di Misano dedicato a Marco Simoncelli, la vittoria va ad un grande Andrea Dovizioso, che fa risuonare l’Inno di Mameli in una giornata trionfale per i colori italiani. Poteva essere un 1-2 Ducati, ma la scivolata di Jorge Lorenzo nel penultimo giro ha mandato all’aria i piani di Ducati nella gara di casa. Marquez sale sul secondo gradino del podio, con Crutchlow al terzo posto. Delusione Yamaha ufficiale per il 5° posto di Vinales ed il 7° di Rossi.

Ci ha pensato Andrea Dovizioso a chiudere nel migliore dei modi la giornata a forti tinte azzurre iniziata dalla Moto3 con la prima vittoria in carriera per il toscano Lorenzo Dalla Porta e proseguita con l’imperiosa vittoria di Pecco Bagnaia in Moto2. Grazie a Dovizioso, sono 3 vittorie nelle ultime tre gare per Ducati e la consapevolezza che la GP18 è una gran moto, competitiva su ogni circuito grazie anche alle preziose indicazioni di Jorge Lorenzo.

La gara

Allo start del giro di ricognizione la moto di Petrucci si ammutolisce ed il ternano la spinge per un pezzo di rettilineo, riuscendo a riavviarla e ripartire per il giro, schierandosi poi nella sua casella originaria.

In partenza sia Jorge Lorenzo che Jack Miller mantengono le proprie posizioni, con Marquez terzo insidiato subito da Andrea Dovizioso. I Ducatisti assiepati sulle tribune del circuito intitolato a Marco Simoncelli sognano con tre Ducati nelle prime tre posizioni grazie al sorpasso di Dovizioso su Marquez.

Marquez non vuole lasciar scappare le Ducati ed attacca subito Miller “spostandolo”. Lo spagnolo della Honda si prende così di forza la terza posizione, mentre Lorenzo e Dovizioso sono uno davanti all’altro.

Il primo a lasciare la gara è Jack Miller, che all’entrata del Carro 1 perde l’anteriore della sua Ducati ed è costretto al ritiro. Vinales sale in P4 con Rins e Crutchlow alle sue spalle.

Dal gruppo di testa mancano sempre le Yamaha ufficiali. Vinales e Rossi non hanno il ritmo per stare davanti a Rins e Crutchlow e ben presto si trovano a dover lottare con Pedrosa. Non se la passa certo meglio Zarco, impegnato in bagarre con Bautista, Morbidelli ed un Petrucci partito abbastanza male.

Dovizioso centra l’attacco a Lorenzo portandosi in testa e provando a scappare via forte del suo passo gara. In pochi passaggi il forlivese riesce a mettere tra sé e Jorge Lorenzo oltre 2”, forte anche del disturbo che si danno proprio Lorenzo e Marquez. Per Dovi anche il nuovo record della pista di Misano in gara (1’32”678). Marquez e Lorenzo si scambiano più volte la posizione e tutto ciò avvantaggia Dovizioso, che continua a comandare la gara indisturbato. Il vero spettacolo però è dietro alla Ducati #04, con Lorenzo e Marquez che se le danno di santa ragione tra Curvone, Carro, Misano 1-2. Dopo aver sbagliato un paio di volte il punto di frenata alla Quercia, Lorenzo passa Marquez con una magia sul tratto finale del Curvone, favorito anche dalla maggior potenza del motore della sua Ducati.

Marquez si mette l’animo in pace per il momento e rimanda ogni tentativo di nuovo attacco a Lorenzo nelle ultime fasi di gara. Di nuovo 1-2 Ducati con Dovizioso davanti a Lorenzo, distacco di circa 2”. 

Nel frattempo la gara perde anche Pol Espargarò, ritirato per problemi tecnici, e Stefan Bradl, caduto mentre era dietro a Michele Pirro.

Crutchlow è solitario in quarta posizione, con Rins quinto davanti a Vinales, Pedrosa, Rossi, Iannone e Bautista. Gara piuttosto anonima anche per Iannone, non solo per Rossi. Ottimo invece Alvaro Bautista in P10 per quello che è il suo ultimo GP di Misano in MotoGP.

Dovizioso amministra il suo vantaggio, mentre Lorenzo spinge per scrollarsi di dosso Marquez e provare a chiudere la gara in parata con Dovizioso. Il vantaggio del Dovi scende rapidamente fino a 1”4 a meno di tre giri dalla fine.

Ultimi giri. Dovizioso è lanciatissimo verso la sua terza vittoria stagionale. Alla Quercia il COLPO DI SCENA che non ti aspetti: Jorge Lorenzo scivola consegnando la P2 nelle mani di Marquez. Terzo Crutchlow davanti a Rins, Vinales, Pedrosa, Rossi, Iannone, Bautista, Zarco. 

BANDIERA A SCACCHI. Dovizioso taglia per primo il traguardo in impennata davanti al suo muretto box. Marquez, secondo, allunga ulteriormente su Rossi in campionato. Terzo Crutchlow davanti a Rins, Vinales, Pedrosa, Rossi, Iannone, Bautista, Zarco. Lorenzo chiude dietro a Smith in 17^ posizione.

Con questa vittoria, la terza stagionale, Dovizioso sale al secondo posto in classifica con 154 punti, mentre Marquez si porta a 221 punti, sempre più leader e padrone di questo mondiale. Perde una posizione invece Rossi che scala in terza a 151 punti.

Classifica finale

1. Andrea Dovizioso

2. Marc Marquez

3. Cal Crutchlow

4. Alex Rins

5. Maverick Vinales

6. Dani Pedrosa

7. Valentino Rossi

8. Andrea Iannone

9. Alvaro Bautista

10. Johann Zarco

Prossimo appuntamento

Dopo questo appuntamento di Misano, il paddock della MotoGP si prende un paio di settimane di sosta per ritornare in Spagna, e più precisamente ad Aragon, nel weekend del 21-23 settembre, per la gara numero 14 della stagione.

Marco Pezzoni - @marcopezz2387

Foto: Bonora Agency

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies