MotoGP | Iannone-Aprilia: ora è ufficiale

MotoGP

Con una nota apparsa sul sito del team Gresini Racing, viene confermato l’accordo tra Aprilia ed Andrea Iannone per il biennio 2019-2020. Il pilota di Vasto affiancherà il confermato Aleix Espargarò prendendo il posto dell’inglese Scott Redding sulla RS-GP. Iannone avrà dunque il difficile compito di sviluppare e portare al top la moto veneta gestita da un team esperto come quello di Fausto Gresini.

Prima che ci fosse il lungo addio di Jorge Lorenzo alla Ducati nel post gara del Mugello, alla vigilia del weekend sul tracciato toscano, Andrea Iannone aveva dichiarato che a fine stagione non avrebbe rinnovato il suo contratto con la Suzuki, mettendosi di fatto sul mercato. Un addio carico di polemiche quello del pilota di Vasto alla casa di Hamamatsu, che ha rimproverato sé stesso e la Suzuki per una stagione 2017 piuttosto sottotono. 

Nonostante un inizio piuttosto promettente con 3 podi consecutivi, ecco che Andrea opta per l’addio a fine stagione per andare a cercare un’altra opportunità. Il posto di Iannone in Suzuki verrà preso quasi sicuramente dallo spagnolo Joan Mir, che andrà ad affiancare il confermato Rins per una coppia tutta spagnola come nel biennio 2015-2016 con Aleix Espargarò e Maverick Vinales.

La nota apparsa nel primo pomeriggio sul sito del Team Suzuki Ecstar conferma ufficialmente che Andrea Iannone non sarà più un pilota Suzuki al termine della stagione. Suzuki ringrazia apertamente il rider di Vasto per aver contribuito a far crescere in queste due stagioni il progetto della GSX-RR, e conferma che darà ad Andrea il pieno supporto per chiudere al meglio la stagione 2018. 

L’addio di Iannone a Suzuki ha scatenato, come sempre, numerosi rumors, anche piuttosto fantasiosi e divertenti, intorno al pilota di Vasto circa il suo futuro in MotoGP nelle prossime stagioni. Da chi lo rivoleva in Ducati ufficiale accanto a Dovizioso, a chi lo voleva in Yamaha clienti con Morbidelli, a chi addirittura come compagno di box di Marquez in Honda.

Il tutto prima che Iannone decidesse dove andare nella prossima stagione: un team a tinte tricolori con una cadenza decisamente veneta. Perché Andrea Iannone nelle prossime due stagioni (2019-2020) sarà un pilota Aprilia e correrà con il team Gresini accanto al confermato Aleix Espargarò, e al posto di uno Scott Redding decisamente deludente.

La nota apparsa sul sito del team Gresini conferma la riuscita dell’intesa tra il rider di Vasto e la casa di Noale. Andrea avrà il difficile compito di portare lo sviluppo della RS-GP ad un ulteriore step per poter combattere stabilmente per la top 10 nelle prossime stagioni.

Si legge nel comunicato “I tifosi Aprilia di tutto il mondo sono autorizzati a sognare, Andrea Iannone porterà in Aprilia Racing esperienza, velocità e voglia di vincere ai massimi livelli, insieme affronteranno una sfida affascinante con tutta l’intenzione di vincerla. Il ritorno di un pilota italiano con Aprilia è inoltre motivo di grande orgoglio per il Gruppo Piaggio e onora la lunga tradizione di grandi campioni e indimenticabili successi della casa di Noale che ha fatto crescere quasi tutti i migliori talenti italiani nella storia recente del Motomondiale.

Aprilia Racing aggiunge così un elemento importante di crescita al suo ambizioso progetto – il più giovane della MotoGP – condotto da un reparto corse molto giovane ma esperto e talentuoso, punta tecnologica avanzata ed espressione di un grande gruppo industriale totalmente italiano. La coppia Iannone-Espargaró rappresenta infatti una delle combinazioni più veloci in MotoGP, è in grado di assicurare grande competitività e un livello tecnico di assoluta eccellenza, per ridurre ulteriormente il gap dalla vetta della classifica. Sono piloti esperti, veloci e fortemente legati a un affascinante progetto non solo sportivo ma anche tecnico, che contribuirà allo sviluppo dell’intera gamma Aprilia, in pista e in strada.

In MotoGP dal 2013, dopo essersi messo in mostra in 125 e Moto2 raccogliendo un totale di 12 vittorie e 12 piazzamenti a podio, Andrea Iannone vanta in top class un palmares di una vittoria, 8 podi e 2 pole position

Ecco dunque le parole di Romano Albesiano, Aprilia Racing Manager, e di Fausto Gresini, Team Manager, alla chiusura di questo accordo

ROMANO ALBESIANO – APRILIA RACING MANAGER

“Con Iannone arriva un pilota pieno di talento e veloce che anche in questa stagione sta dimostrando il suo valore. Il suo arrivo, è il segno del crescente impegno del Gruppo Piaggio e di Aprilia nel programma MotoGP, nel quale la nostra moto ha già dimostrato di poter contare su basi tecniche valide. Ora dobbiamo restare concentrati sulla stagione 2018, a partire dal prossimo GP di Barcellona. Abbiamo una squadra forte, che non ha mai smesso di lavorare duro. Vogliamo continuare a crescere e portare la RS-GP dove merita in questa stagione ancora lunga, con Aleix e con Scott che voglio ringraziare pubblicamente per la sua grande professionalità e per l’impegno sempre di altissimo livello”.

FAUSTO GRESINI – TEAM MANAGER

“Quello tra Iannone e Aprilia sarà un gran bel connubio, uno dei più interessanti della MotoGP e potrà portare grandi risultati. Andrea è un pilota forte, veloce, concreto. Credo che possa dare un grande supporto al team e contribuire allo sviluppo della moto. E poi, inutile negarlo, un pilota italiano su una moto tricolore fa sempre un gran piacere. Benvenuto Andrea, facci divertire!”.

Marco Pezzoni - @marcopezz2387

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies