MotoGP | GP Americhe, pagelle: i voti ai protagonisti di una gara dominata...dalla noia

MotoGP

Amici di LiveGP.it, appassionati di motociclismo e di MotoGP in particolare, benvenuti alla terza puntata stagionale della nostra rubrica “Le pagelle dei protagonisti – MotoGP”, incentrate ovviamente sul GP delle Americhe dominato da Marc Marquez, con Vinales e Iannone sul podio. Di certo non si è trattato di un GP esaltante dal punto di vista dello spettacolo, ma sicuramente la gara ha comunque offerto spunti interessanti per le nostre consuete pagelle. Andiamo a vederle insieme!

Noia 10: è lei la grande protagonista di questa gara, cortesia di un Marc Marquez sempre più padrone dei GP disputatisi in Texas. 

Nicky Hayden 10: è inutile negarlo, Kentucky Kid manca tantissimo al popolo americano e non solo. Omaggiato in tanti modi tra bandiere e numero 69 sui caschi dei piloti nel primo GP senza un pilota americano in top class.

Dani Pedrosa & Jack Miller 10: gara incredibilmente eroica di entrambi i piloti, reduci da fratture importanti in punti chiave del corpo di un pilota di moto (Dani il polso, Jack la clavicola). Peccato che siano passati entrambi sotto silenzio…

Marc Marquez 9,5: è la sua pista, non c’è niente da fare. Più forte anche della “penalizzazione” per aver ostacolato Vinales in qualifica. 6 su 6 ad Austin da quando è in MotoGP. Bisognerebbe farlo partire da Houston per rendere il GP interessante…fuga per la vittoria?

Andrea Iannone 9: se lo merita tutto il buon Andreino da Vasto, per la gara compiuta e soprattutto per le lacrime nel post gara durante l’intervista con Sky. Le critiche continue di Schwantz a qualcosa sono pur servite…

Maverick Vinales 8,5: secondo posto importante per sé e per la Yamaha che sembra rivitalizzata in questo weekend. La prova del 9 della rinascita sarà inevitabilmente la gara di Jerez…

Tito Rabat 8: continuiamo a ripeterlo…da quando ha salutato la Honda per trasferirsi in Ducati il buon Tito sembra trasformato e addirittura tornato ai tempi della Moto2. Un altro risultato importante per lo spagnolo.

Valentino Rossi 7,5: buon weekend nel complesso per Valentino, il quale non si ritiene comunque soddisfatto per il quarto posto poichè sperava di salire sul podio. Dopo i fattacci dell’Argentina, racimola punti importanti per la classifica in vista delle gare europee.

Johann Zarco 7: weekend tutto sommato positivo per il francese, anche se da lui però ci si aspettava ben altro. L’anno prossimo dovrà lavorare sodo per essere con i primi vista la firma con KTM…

Andrea Dovizioso 6,5: non il miglior weekend di questo primo scorcio di stagione 2018, ma almeno esce da Austin primo nel Mondiale con 1 punto su Marquez. Viste le premesse è già qualcosa…

Aleix Espargarò 6,5: con un Redding in difficoltà, è lui a caricarsi sulle spalle Aprilia e portarla in top 10. Ci riesce egregiamente anche grazie ad un involontario assist di Jack Miller (entrata un po’ garibaldina su Lorenzo...)

Cal Crutchlow 6: gara da dimenticare per il mattacchione inglese, protagonista di una scivolata all’ultima curva mentre era in bagarre con Zarco e Dovizioso. Esce da Austin con zero punti, ma non perde troppo terreno in classifica.

Jorge Lorenzo 5: meglio di Dovizioso in qualifica, ma poi in gara è un ectoplasma. Tanti problemi di feeling tra il maiorchino e la Desmosedici ed aumentano le voci di mercato intorno a lui…

Per questa puntata è tutto. Arrivederci alla prossima che sarà nel post gara del Gran Premio di Spagna sul tracciato di Jerez de la Frontera, in programma nel weekend del 4-6 maggio.

Marco Pezzoni - @marcopezz2387

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies