MotoGP | GP Repubblica Ceca: le pagelle da Brno

MotoGP

Amici di LiveGP.it e appassionati di MotoGP, ben ritrovati con una nuova puntata della nostra rubrica “Le Pagelle dei Protagonisti – MotoGP” con focus sul GP della Repubblica Ceca vinto da Marquez davanti a Pedrosa e Vinales, ma con il pensiero rivolto ad Angel Nieto, scomparso alla vigilia della gara. Prossima gara della classe regina già nel prossimo weekend sul Red Bull Ring in Austria.

Ecco dunque i voti ai protagonisti in positivo ed in negativo del weekend sul tracciato ceco, disputato per la prima volta ad inizio agosto e non verso Ferragosto come da tradizione.

Marc Marquez 10 e lode: furbizia o gomma sbagliata? Non lo sapremo mai…sta di fatto che il Cabroncito domina la gara di Brno prendendosi anche dei rischi a scapito dei suoi avversari che affondano a causa delle strategie. Terza vittoria stagionale e primo strappo in campionato sugli avversari.

Dani Pedrosa 9: strategia perfetta di Honda che piazza il buon Dani in seconda posizione per un 1-2 Repsol importante ai fini del campionato squadre. Ottima la gara di Dani considerando un Marquez assolutamente imprendibile.

Maverick Vinales 8: il Top Gun della MotoGP ci mette una bella pezza su un weekend nato “male” e proseguito con l’errore di strategia al box. Terzo posto e solamente 5 punti persi da Marquez nella corsa al titolo.

Cal Crutchlow 8: il vincitore di Brno 2016 questa volta rimane fuori dal podio (5° dopo una bella battaglia con Rossi) ma è sempre un mastino difficile da passare per tutti. Grazie ai test svolti insieme al team ufficiale non annaspa nella scelta del cambio moto ai box.

Pol Espargarò 8: altra impresa del più giovane degli Espargarò che riesce a portare la sua KTM nella top 10 e dietro a suo fratello Aleix in sella all’Aprilia. Un buon modo per presentarsi alla gara di casa di KTM in Austria questo fine settimana.

Danilo Petrucci 8: ancora una ottima prova per il Petrux che, a differenza di Dovizioso e Lorenzo, ha scartato la nuova aerodinamica rimanendo sulla vecchia. Sempre osso duro da passare il Petrux e ottima P7 al traguardo.

Aleix Espargarò 7,5: gara ancora una volta positiva dello spagnolo di Aprilia che chiude in top 10 pur con la spada di Damocle delle 3 posizioni di penalità per il grottesco pasticcio ai box con Iannone. La nuova aerodinamica funziona e Aprilia può pensare in grande per il prosieguo della stagione.

Valentino Rossi 7: Misano 2015 non ti dice nulla, Valentino? Eppure di gare sul bagnato ne hai disputate e vinte, ma questo flag to flag proprio non ti va giù. Meno male che ci metti una pezza con la P4 finale e “soli” 12 punti persi da Marquez, altrimenti sarebbe stato un disastro…

Andrea Dovizioso 7: più o meno lo stesso discorso di Rossi, ancora pecca nel momento del flag to flag ed è costretto alla rimonta. P6 al traguardo con una moto che poteva essere molto più avanti in classifica.

Jonas Folger 6,5: tra i due piloti del team Tech 3 meglio fa il tedesco che arpiona la P10 al traguardo dopo un bel recupero post-cambio moto al box. Nel complesso molto meglio del suo team mate Zarco.

Alex Rins 6: buona prova dello spagnolo di Suzuki rispetto a quanto fatto dal suo team mate Iannone, che chiude in P19 un weekend veramente storto.

Andrea Iannone 5: ok che non sta andando come si aspettava con Suzuki, ma cadere in corsia box ce ne vuole…Andreino comunque non molla e sulla pista dove ha vinto lo scorso anno ritornerà al top.

Flag to Flag 5: la regola di per sé funziona, ma crea sempre motivi di confusione e qualche spavento nei box (vedasi caduta di Iannone) dovuto ai troppi uomini intorno alle moto. Andrebbe rivista in qualche modo per evitare inconvenienti o situazioni tipo Lorenzo.

Jorge Lorenzo – Ducati 3: che pasticcio al box del 99 al momento del cambio! Moto non pronta e nemmeno avviatore in pit lane, risultato? Secondi su secondi persi, vanificando una ottima prima parte di gara.

Yamaha 2: altro giro ed altro errore di strategia che compromette le gare di Rossi e Vinales. I due ci mettono una bella pezza arrivando rispettivamente 4° e 3°, ma la sensazione è che avrebbero potuto lottare con Pedrosa per il secondo posto.

Per questa puntata è tutto. Appuntamento alla prossima che sarà lunedì 14 agosto nel post-gara del Red Bull Ring, in Austria.

Marco Pezzoni @marcopezz2387

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies