MotoGP | GP Repubblica Ceca: Marquez centra il cambio gomme e vola in classifica. Rossi e Dovizioso giù dal podio

MotoGP

Gara rocambolesca a Brno, nel ritorno in pista della MotoGP dopo la pausa estiva. A vincere è Marc Marquez, il quale consolida la propria leadership in classifica dopo aver azzeccato la migliore strategia nelle fasi iniziali, con il cambio moto resosi necessario dopo che la gara era stata dichiarata "Wet". Alle spalle del 93, Pedrosa completa la doppietta Honda, con Vinales che chiude il tris spagnolo ritorvando il podio. Scelte strategiche poco fortunate per Yamaha e Ducati, con Rossi quarto e Dovizioso sesto, alle spalle di Crutchlow e davanti a Petrucci.

Il mucchio selvaggio. La procedura del cambio moto va rivista, sembra evidente. In quella che è una situazione difficile per tutti i team, Marc Marquez sbaglia la gomma in partenza (una rain morbida), rientra al terzo giro dopo aver perso dieci posizioni e, girando regolarmente 10 secondi più veloce degli avversari ancora muniti di rain, va a vincere senza alcun pensiero una gara che, essendo il giro di boa, assesta un serio colpo al morale degli inseguitori in campionato.

Bravi Pedrosa e Viñales… Come sempre in questo tipo di situazione è la capacità di capire quando è il momento di rientrare a fare la differenza. Marquez non aveva alternative, Pedrosa e Viñales hanno invece scelto il momento giusto: anche ripartendo dalla parte bassa della classifica, i due spagnoli hanno girato in modo costante e sono riusciti a tornare sul podio, anche se il distacco dal capolista (e attuale capoclassifica con 154 punti) è stato ampio.

… e male Dovizioso e Rossi. Altrettanto non si può dire di Valentino Rossi e di Andrea Dovizioso, rientrati con un giro di troppo in pitlane. Ai box dicono che hanno fatto bene, che non sarebbero stati pronti per il cambio moto e che quindi avrebbero solo perso tempo, ma la realtà è che con i tempi registrati in gara il podio era comodamente alla portata di entrambi i piloti, che invece hanno dovuto correre più di un rischio per tamponare la perdita di punti da Marquez.

Iannone a terra nei box, Lorenzo affonda. Bisogna comunque rivedere le regole di ingresso e di uscita dai box. Andrea Iannone non si è fatto nulla di grave, ma venire investiti da una moto in quel caos del cambio gomme non sarebbe stato strano. Aleix Espargaro è stato penalizzato di tre posizioni in gara, ma il problema è da identificarsi nella procedura del cambio moto, ancora troppo caotica. Bisognerebbe imparare dall’Endurance World Championship, onde evitare che qualcuno si faccia male. Nulla cambia invece sul fronte Jorge Lorenzo, che dopo una buona partenza affonda successivamente al cambio gomme e porta 1 punto e ben 40 secondi di distacco dalla vetta.

Alex Dibisceglia

 

0001

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies