MotoGP| Sulla pioggia svetta Marquez davanti ad Abraham e Crutchlow. Indietro le Yamaha di Vinales e Rossi

MotoGP

La pioggia ha mischiato le carte per i piloti della MotoGP in Argentina che hanno dovuto fare i conti col maltempo sia nei turni di libere sia in Q1 e Q2: Marc Marquez è tornato a fare il dominatore guidando la su Honda con la solita aggressività e prendendosi la pole con un 1'47"512. A sorpresa in seconda posizione si è piazzato Karel Abraham con la Ducati, una risposta alle deludenti prestazioni dei piloti ufficiali della casa di Borgo Panigale; l'ultima casella della prima fila è andata a Cal Crutchlow che ha tirato fuori tutto il suo talento sul bagnato.

FP4

I piloti hanno dovuto fare i conti con un turno di prove bagnato dopo che anche le FP3 erano state rovinate da sporadiche gocce in vari settori del tracciato di Termas de Río Hondo. L'inconveniente ha impedito a molti di migliorare i tempi del venerdì, spedendo diretti in Q1 piloti come Valentino Rossi, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo che non hanno nemmeno potuto sfruttare il tempo per risolvere i problemi riscontrati negli altri turni. Le FP4 invece hanno dato a tutti la possibilità di scendere in pista con le gomme rain e davanti a tutti si è piazzato Marc Marquez con la Honda che non aveva grandi problemi nemmeno in condizioni di asciutto: lo spagnolo ha rischiato di cadere durante la prova della partenza giocandosi un gran jolly davanti al pubblico argentino. Chi invece non ha brillato è stato Maverick Viñales che ha chiuso in ottava piazza mentre Cal Crutchlow, da buon inglese, ha chiuso secondo dimostrando di avere una marcia in più sul bagnato. Salto in avanti di Andrea Dovizioso che sul bagnato ha ritrovato il feeling con la sua Ducati GP17 prendendosi il terzo posto mentre Rossi anche in questo turno non è riuscito ad emergere chiudendo in 13ª piazza alle spalle di Andrea Iannone. Male anche Jorge Lorenzo in 16ª posizione.

Q1

Il primo a lanciarsi è stato Jorge Lorenzo che ha segnato un tempo interessante ma troppo alto per essere sicuro di aggiudicarsi il passaggio in Q2 infatti dopo pochi minuti Jack Miller gli ha rubato la posizione ma il vero "tempone" lo ha fatto Andrea Dovizioso a metà turno, un 1'49"488 su una pista sempre più bagnata e con gomme rain provate per pochi giri. E' arrivato poi per tutti il momento di tornare per un attimo ai box ed al rientro in pista Scott Redding e Valentino Rossi sono stati i primi a migliore i propri tempi ma è Dani Pedrosa a sorprendere tutti prendendo la seconda piazza. Rossi non ha mollato riuscendo ad abbassare il tempo di Dovizioso e prendendosi la prima posizione e nel giro finale anche il pilota Honda Pedrosa si è reso protagonista del giro perfetto chiudendo al primo posto e lasciando un deluso Dovizioso fermo ai box fuori dalle Q2

Q2

Tutti i 12 piloti più veloci del weekend sono scesi in pista con le gomme rain per i 15 minuti utili a portare a casa la pole: Pedrosa, Petrucci e Rossi sono stati i primi far registrare tempi interessanti ma Marquez ha rimesso tutto in prospettiva con un giro veloce e apparentemente imprendibile per tutti i rivali. Molti dei protagonisti si sono velocizzati mentre la pista si stava asciugando ma dopo il cambio gomme ancora una volta lo spagnolo della Honda è riuscito ad abbassare il proprio tempo mettendo al sicuro la sua prima pole stagionale. Alle sue spalle nei minuti finali Karel Abraham si è preso il secondo posto e Cal Crutchlow il terzo mentre Rossi si è dovuto accontentare del settimo posto alle spalle di Viñales

Domani la gara inizierà alle 21:00 (ora italiana) e le previsioni meteo fanno pensare ad una gara asciutta: i giochi sono aperti.

L'immagine può contenere: sMS

Alice Lettieri 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies