Amici di LiveGP appassionati di Motociclismo e MotoGP in particolare, benvenuti ad una nuova puntata della nostra consueta rubrica “le Pagelle dei Protagonisti – MotoGP”, incentrate sul GP d’Austria vinto da Lorenzo dopo un bel duello con Marquez e Dovizioso in terza posizione. Che la seconda tranche di vacanze estive abbia inizio! Ecco dunque i voti ai protagonisti che hanno infiammato il pubblico sulle tribune del Red Bull Ring.

Non solo la top class del Motomondiale, tutto il mercato del motociclismo è in movimento in questo periodo. Insieme all’annuncio del neonato team MotoGP SIC, con l'ingaggio di Morbidelli e Quartararo, in Moto2 KTM piazza il poker con Bezzecchi, Oettel, Martin e Binder, oltre a conquistare come tester sostitutivo Randy De Puniet. Nell’EWC sempre De Puniet siglato da Kawasaki SRC per il Bol D’Or, mentre Canepa passa a YART insieme a Fritz e Parkes. E la SBK…

La gomma Hard non è stata sufficiente a Marc Marquez per riuscire ad arginare uno straripante Jorge Lorenzo, capace di aggiudicarsi il successo al Red Bull Ring e di siglare il terzo trionfo consecutivo Ducati in terra austriaca. Con la doppia soft il maiorchino è riuscito a compiere il sorpasso giusto all’ultimo giro, distaccando anche il compagno di squadra Andrea Dovizioso che invece non è riuscito a capitalizzare una gara che l’anno scorso lo aveva visto vittorioso. Mentre Marquez mantiene saldamente la testa del Mondiale, la pressione è troppo alta nel box Ducati, oppure Andrea pensa già al 2019?

E' stata una sessione di qualifica davvero emozionante quella andata in scena al Red Bull Ring per il dodicesimo round stagionale della MotoGP. A scattare domani davanti a tutti nel GP d'Austria ci sarà Marc Marquez, capace di ottenere la pole position grazie al crono di 1:23.241 con il quale è riuscito a precedere per un battito di ciglia Andrea Dovizioso. Soltanto due millesimi hanno infatti separato i due rivali, alla vigilia di una gara che si preannuncia particolarmente incerta e che vedrà l'altra Desmosedici ufficiale di Jorge Lorenzo completare la prima fila. In quarta piazza si conferma Petrucci, mentre prosegue la crisi Yamaha con Valentino Rossi che sarà costretto a partire dalla quattordicesima casella in griglia.

Il Gran Premio d'Austria non ha soltanto sancito il quinto successo stagionale in casa Ducati, ma anche un sorpasso nella classifica piloti che all'inizio dell'anno forse in pochi si sarebbero aspettati. Jorge Lorenzo 130 punti, Andrea Dovizioso 129. Una differenza quasi nulla, forse per molti aspetti insignificante, ma che per certi versi potrebbe assumere una valenza assai importante, all'indomani di un nuovo trionfo del maiorchino e mentre il circus della MotoGP si prepara ad affrontare la seconda metà del campionato. Il tutto con una parola d'ordine in casa Ducati: dare la caccia a Marc Marquez.

Anche sul circuito di Spileberg si rinnoverà il duello tra la Honda di Marc Marquez e le Ducati di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. E' questo il verdetto scaturito dalle qualifiche di ieri, che hanno certificato anche la crisi sempre più profonda della Yamaha con Maverick Vinales che scatterà dalla undicesima casella in griglia, con Valentino Rossi addirittura quattordicesimo. Seguite con noi il Gran Premio d'Austria con la nostra diretta web e con il commento integrale su RadioLiveGP a partire dalle ore 13.50!

E' stata la pioggia a caratterizzare la prima giornata del week-end austriaco, che vede il ritorno in azione della MotoGP a pochi giorni di distanza dalla doppietta Ducati colta sul circuito di Brno. E proprio nel segno della Desmosedici e di Andrea Dovizioso si è aperto il fine settimana del Red Bull Ring, con il forlivese che ha svettato nella prima sessione precedendo Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci, prima che il diluvio irrompesse sulle colline della Stiria rendendo di fatto pressochè inutili le FP2, soprattutto alla luce del fatto che qualifiche e gara dovrebbero svolgersi su asfalto asciutto.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies