IndyCar | Presentata la entry list per la 500 miglia. E intanto nelle prove svettano Andretti e Power

IndyCar

L'avvicinamento alla corsa più attesa dell'anno negli Stati Uniti è iniziato con la presentazione dell'elenco dei trentatrè iscritti, tra cui figura anche il due volte Campione del Mondo di Formula 1 Fernando Alonso. Nella prima sessione di prove libere a svettare su tutti è stato Marco Andretti che ha coperto il giro più veloce della sessione ad una media complessiva di 226.338 miglia orarie, mentre la seconda giornata ha visto svettare Will Power alla media di 224.656 mph.

Per l'asturiano della Mclaren, invece, solamente 20 giri nella prima giornata, con il migliore (il 15° per la cronaca) ad una media di 223.035 miglia orarie che lo ha fatto risultare il migliore dei rookie, ma solamente in P19 nella lista finale dei tempi. Nella sessione appena conclusa, invece, Alonso ha percorso in totale ben 117 giri, siglando però il 24esimo tempo. Non male, se si pensa che dietro Alonso nella prima giornata si sono piazzati piloti ben più esperti della categoria come Newgarden (24°) e Castroneves (26°). Proprio quest'ultimo, il 28 maggio, cercherà di centrare il quarto successo sul catino dell'Indiana, il che lo porterebbe a fare compagnia a  A.J. Foyt (1961, 1964, 1967, 1977), Al Unser (1970, 1971,1978, 1987) e Rick Mears (1979, 1984, 1988, 1991).

Il brasiliano del team Penske, inoltre, sarà uno dei 7 partecipanti alla 500 miglia ad averla già vinta, ad avere il proprio volto ritratto sul Borg-Warner Trophy, il trofeo che ritrae tutti i vincitori della Indy 500 e che prende il nome da colui che lo commissionò, Borg Warner appunto, un noto fornitore statunitense di componenti automobilistiche. Gli altri sei sono: Alexander Rossi (2016), che ha segnato Buddy Lazier (1996), Juan Pablo Montoya (2000 e 2015), Helio Castroneves (2001,2002 e 2009), Scott Dixon (200, Tony Kanaan (2013) e Ryan Hunter-Reay (2014).

Sempre andando a scorrere la lista dei partecipanti possiamo trovare ben 18 tra questi che hanno vinto almeno una gara in Indycar, di cui 8 laureatisi Campioni al termine della stagione: Dixon (2003, 2008, 2013 e 2015), Sebastien Bourdais (2004-2007) campione quattro volte Champ Car, Juan Pablo Montoya, campione CART 1999, e Lazier (2000), Kanaan (2004), Hunter-Reay (2012), Power (2014) e Pagenaud (2016) per quello che riguarda la Verizon Indycar Series. Per quello che riguarda i rookie oltre al già citato Fernando Alonso, troviamo Jack Harvey (autore del primo incidente nella sessione di ieri, Ed Jones e Zach Veach. 

Programma delle attività in pista molto fitto e che vedrà sessione di prove libere sino al tradizionale Fast Friday, con la due giorni di qualifiche che si disputeranno rispettivamente sabato e domenica. La settimana che precederà l'ormai famosissimo "Drivers, start your engines!", programmato per le 12:14 locali, sarà dedicata alle prove di pit stop per i vari team e alla tradizionale sessione di autografi a Pagoda Plaza.

Entry List 500 Miglia

Weekend Schedule

Vincenzo Buonpane

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies