GP3 | Sochi, gara-1: primo successo per Pulcini, Mazepin e Hubert completano il podio

GP3 Series

Leonardo Pulcini ha dominato dalla partenza alla bandiera a scacchi nella prima delle due gare della GP3 a Sochi. Nessuna sbavatura o quasi per il pilota italiano, che a bordo della vettura del team Campos ha conquistato la prima vittoria nella categoria. In seguito alla retrocessione per track limit, Nikita Mazepin ha passato il testimone della pole position al romano, il quale, eccetto una piccola escursione fuori pista ad inizio gara, ha portato a termine una corsa perfetta mentre dietro se le davano di santa ragione.

E' stato infatti uno start movimentato quello alle spalle del nostro portacolori, con dapprima Giuliano Alesi e Callum Ilott affiancati, con l'inglese di FDA a conquistare la seconda piazza. Poi il leader della serie Anthoine Hubert ha affiancato e passato Alesi, quindi ancora Hubert che ha attaccato Ilott! Tanta sfortuna per quest'ultimo, che alla bandiera a scacchi ha chiuso solo tredicesimo, mentre là davanti, proprio nell'ultimo giro, Mazepin strappava di mano la seconda piazza ad Hubert, sul circuito di casa, lasciando al leader del campionato il gradino più basso del podio. Gara combattuta anche per Richard Verschoor, che ha conquistato un sudato quanto meritato quarto posto finale, davanti ad un eccezionale David Beckmann, partito dalle retrovie.

Cronaca. Pulcini scatta davanti a tutti, alle sue spalle c'è subito confusione: Ilott ed Alesi sono affiancati, ma l'inglese riesce a conquistare la seconda piazza; intanto Pulcini mette le ruote fuori pista, ma rientra al comando e Alesi si vede affiancato anche da Hubert, che lo sorpassa. Diego Menchaca parcheggia la vettura a bordo pista e poco dopo Verschoor fa segnare il giro veloce, ma Ilott lo abbassa. Comincia così la lotta per la settima piazza tra Verschoor e Simo Laaksonen, con i due che si scambiano più volte posizione, mentre Pedro Piquet attacca Beckmann. Con un sorpasso mozzafiato Hubert scavalca Ilott conquistando la seconda piazza: comincia qui il declino del britannico, che poco dopo si vede attaccato anche da Giuliano Alesi. Nella bagarre Mazepin ed Ilott escono di pista rientrando senza problemi, con Ilott che finisce anche dietro Jake Hughes, mentre Mazepin conquista la terza piazza ai danni di Alesi: il russo è sotto investigazione per track limit e per essersi avvantaggiato, comportamento che però non ha conseguenze. Verschoor attacca anche Ilott, retrocesso in sesta piazza: l'olandese del team MP Motorsport Verschoor attacca anche Alesi, guadagnando anche il quinto posto, mentre comincia la rimonta di Beckmann, che arriva negli scarichi di Alesi e lo attacca, conquistando la sesta posizione. A metà corsa Beckmann fa segnare un giro veloce, intanto Verschoor strappa a Hughes la quarta piazza, il quale si vede attaccare anche da Beckmann. Joey Mawson sorpassa Alesi, il quale poco dopo si vede anche superare da Tatiana Calderon, mentre Juan Manuel Correa e Ilott sono in lotta tra loro. A due giri dal termine Mazepin, terzo, è pronto per attaccare Hubert davanti al pubblico di casa: i due sono appaiati, si toccano, ma Hubert resiste e rimane davanti. Proprio a pochi metri dal traguardo, però, Mazepin riesce a superare Hubert, transitando sul traguardo alle spalle del vincitore Leonardo Pulcini, che conquista la prima vittoria stagionale! 

Al debutto Sacha Fenestraz, il quale a Sochi debutta sulla vettura di Arden. Domani mattina alle ore 10.15 locali (9.15 italiane) sarà la volta di gara-2.

Giulia Scalerandi

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies