GP3 | Budapest, gara-2: vince Alesi in podio tutto Trident, disastro ART Grand Prix

GP3 Series

Dopo la vittoria di gara-2 a Silverstone, Giuliano Alesi sembra averci preso gusto e fa sua anche la seconda manche dell’evento ungherese. In classifica cambia poco visto che ben tre ART Grand Prix su quattro sono state costrette al ritiro, con il solo Hubert a punti. Il vincitore Alesi riesce a guadagnare la quinta posizione assoluta ai danni di Alessio Lorandi, sfortunato protagonista mentre si torvava in quarta piazza. L'altro italiano Pulcini chiude decimo.

Il poleman Ryan Tveter ha chiuso in seconda posizione ed ottiene la sua prima top-3 nella serie, terza posizione per Kevin Joerg a confermare un podio tutto Trident. Per il team italiano è festa completa vista la quarta piazza conquistata da Dorian Boccolacci. Quinta posizione per l’ unica ART superstite, quella del francese Anthoine Hubert.

Già nel corso del primo giro si ritira la prima ART, quella di Fukuzumi, coinvolta in un contatto con Leonardo Pulcini mentre le altre due, di Aitken e Russel,  si autoeliminano in un contatto tra di loro. Sesta posizione per la Arden International di Nico Kari davanti alle due Campos Racing di Hyman e Siebert.

Gara molto sfortunata per Alessio Lorandi protagonista di una foratura quando si trovava in quarta posizione. Ora pausa estiva, la GP3 Series tornerà nell’ ultimo weekend di agosto sul prestigioso circuito di SPA Francorchamps.

Cronaca. Tveter non sfrutta al meglio la partenza dalla pole position e si fa sfilare dal compagno di team Giuliano Alesi in prima curva, le quattro Trident riescono comunque a rimanere davanti anche se per poco visto che già nel corso del primo giro Alessio Lorandi riesce a scavalcare Boccolacci, pilota con il quale ha avuto diversi duelli in questa prima metà di stagione. Lo stesso Lorandi, però, al giro sette deve alzare bandiera bianca a causa di una foratura. Intanto nella parte posteriore del gruppo comincia la rimonta di George Russell che, ricordiamo, partiva dall’ ultima casella. Il suo rientro, però, si interrompe per un contatto con il compagno di squadra, Jack Aitken, che causa una foratura ad entrambi i contendenti al titolo. Sotto la bandiera scacchi Giuliano Alesi arriva con un margine risicato su Tveter e Joerg che va a completare il podio di gara-2 dell’ Hungaroring.

 

Samuele Fassino

 

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies