FIA F2 | Markelov conquista la vittoria di gara-2 a Jerez

FIA F2

Artem Markelov è il vincitore della sprint race di Formula 2 a Jerez. Il pilota russo ha ottenuto un importante successo sfruttando al meglio l’eccessivo degrado degli pneumatici, riuscendo a preservarli per le battute finali, quando si è portato al comando dopo aver superato Palou. Davvero un risultato importante per il pilota del team Russian Time, che grazie a questa vittoria riapre la lotta per il titolo riservato ai team, che a questo punto si deciderà nell’ultimo appuntamento di Abu Dhabi.

Sul podio insieme a lui anche Nicholas Latifi, secondo, e Oliver Rowland, terzo, anche loro molto bravi nel portare punti importanti al team DAMS, anch’esso candidato al titolo. Medaglia di legno invece per il nostro Luca Ghiotto, al volante dell’altra vettura Russian Time. Il vicentino, scattato dalla secondo posizione, è stato protagonista di un’escursione fuori pista nel corso della bagarre del primo giro e si è ritrovato in ultima posizione. Superato poi oltre mezzo gruppo, Ghiotto è rientrato ai box per montare coperture morbide, risultando velocissimo nel finale, quando ormai gli avversari non ne avevano più per poter reggere il suo ritmo.

Quinto Antonio Fuoco, altro grande protagonista di questo weekend. Grazie a quest’ultimo risultato, il calabrese è ora addirittura in ottava posizione nella classifica piloti, molto vicino a Nyck De Vries, oggi sesto al traguardo. Settimo Charles Leclerc, che ha condotto un’intera corsa insieme al suo compagno di squadra, soffrendo però con le gomme nel corso degli ultimi giri. A punti anche Alex Palou, ottavo dopo aver guidato l’intero gruppo per quasi tutto il tempo.

Prima dell’ultimo appuntamento stagionale bisognerà attendere fino all’ultimo weekend di novembre, quando sarà decretato anche il campione fra i team.

Cronaca. Buona la partenza di Palou, che mantiene la prima posizione davanti a Ghiotto, il quale però si ritrova ultimo dopo qualche curva per via di un lungo. Passa poco tempo ed eccco che i due piloti Prema iniziano a dare spettacolo, portandosi in quinta e sesta posizione con Leclerc e Fuoco, quest’ultimo superato dal compagno. Al quarto passaggio però il calabrese restituisce il favore al compagno e si riprende la posizione. Nel frattempo si registra anche un ritiro, con King fuori dai giochi per via della rottura del motore. Quando siamo al nono giro la situazione in classifica inizia a delinearsi, con Palou sempre davanti a tutti con quasi tre secondi di vantaggio su Latifi, secondo. Dopo la difficoltà iniziale, anche Ghiotto inizia a farsi notare risalendo la classifica fino alla dodicesima posizione. Cala invece la prestazione del duo Prema, che dopo un avvio vivace entrano in crisi di gomme, venendo superati da Rowland. Al tredicesimo giro infatti Fuoco torna ai box per sostituire le coperture, mentre Leclerc resta ancora in pista per un altro giro, scendendo però dal quarto al settimo posto. Al diciannovesimo giro, e dopo essere risalito fino alla zona punti, anche Ghiotto effettua una sosta, tornando in pista in sedicesima posizione, ma con mescole più morbide. Sfruttando proprio le nuove gomme, i piloti rientrati ai box diventano nel finale i piloti più veloci in pista, risalendo man mano diverse posizioni, mentre davanti a tutti Markelov si prende la prima posizione superando Palou, in apparente difficoltà. Lo spagnolo poco più tardi viene infatti superato anche da Latifi e Rowland. Impressionante la progressione di Markelov, che si lancia verso la vittoria staccando gli inseguitori di oltre sette secondi. Il russo infatti riesce a vincere davanti ai due piloti DAMS Latifi e Rowland.

Carlo Luciani

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies