Sergey Sirotkin sostituirà questo weekend Alex Albon nella tappa di Baku, teatro del quarto round stagionale di FIA F2. Dopo l'esperienza nella 24h di Le Mans, il russo si prepara a tornare nuovamente in pista a bordo della vettura del team francese ART GP (scuderia con la quale ha disputato lo scorso anno la serie) nella "terra" di Antonio Giovinazzi (il pugliese lo scorso anno aveva infatti trionfato in entrambe le manche), per rimpiazzare lo sfortunato anglo-tailandese, fermato da una caduta in bici durante un allenamento che gli ha provocato la frattura di una clavicola.

Il weekend monegasco della Formula 2 è andato ufficialmente in archivio. Con la vittoria ottenuta nella sprint race, Nyck De Vries è riuscito ad ottenere il suo primo successo nella categoria cadetta, riportando inoltre il team Rapax sul gradino più alto del podio. Oltre che per la brillante prestazione ottenuta dall'olandese, poi, il team italiano ha festeggiato anche per Johnny Cecotto, secondo soltanto alle spalle del suo compagno di squadra. Davvero un bel successo quindi per la scuderia tricolore, che ha condotto la corsa dall'inizio alla fine con entrambi i suoi piloti.

Ancora un altro grande risultato per Charles Leclerc. Il pilota di casa è riuscito ad imporsi anche sulle stradine del Principato, conquistando la pole position e di conseguenza i primi quattro punti in palio di questo weekend. Dopo essersi messo in luce nel turno di prove libere in mattinata, il leader del campionato si è quindi confermato il migliore anche in un’insolita sessione di qualifica, che ha visto i piloti dividersi in due gruppi: il primo formato dalle vetture con numero dispari, ed il secondo da quelle identificate da cifra pari.

Un’altra grande giornata per Charles Leclerc. Dopo aver conquistato la pole position nel corso delle qualifiche di ieri, infatti, il pilota monegasco si è confermato il migliore anche al termine della main race di Barcellona, conquistando un successo importantissimo che lo porta già in fuga nella classifica piloti quando siamo soltanto nel corso del secondo appuntamento stagionale. Complice anche una safety car agli inizi della gara, il portacolori della Prema non ha avuto poi problemi a gestire il vantaggio nei confronti degli avversari.

Come da tradizione, non sono di certo mancate emozioni e sorprese nella prima gara del weekend FIA F2 svoltasi a Montecarlo. Alla fine ad emergere è stato uno dei piloti più esperti e validi della categoria, ovvero quell'Oliver Rowland capace di approfittare dapprima di una strategia azzeccata ed in seguito del ritiro del leader della classifica generale (nonché poleman) Charles Leclerc, ora al comando con soli due punti di margine sul pilota del team DAMS.

Grandi sorprese nella sprint race domenicale di Formula 2. Sul circuito del Montmelò, infatti, a trionfare questa mattina, è stato Nobuharu Matsushita, che riporta la ART Grand Prix sul gradino più alto del podio. Sempre in seconda posizione per tutta la corsa, il pilota giapponese ha sfruttato un errore del leader Nicholas Latifi, un fuoripista negli ultimi giri, andando a conquistare il suo secondo successo nella categoria dopo quello in Ungheria del 2015

Seconda pole position stagionale per Charles Leclerc. Al termine delle qualifiche di Formula 2 del Montmelò, infatti, il pilota monegasco è riuscito a svettare grazie al tempo di 1:29.285, ottenuto proprio nel finale della sessione, quando è tornato in pista con un set di gomme morbide nuove. Grazie a questi altri quattro punti conquistati, il già leader della classifica a punti incrementa ancora di più il suo vantaggio sugli avversari, e domani avrà una grandissima opportunità di vincere la main race.

Altri articoli...

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies