Formula E | ePrix Parigi: Jean Eric Vergne conquista la Super Pole

Formula E

Jean Eric Vergne, pilota francese del team Techeetah, conferma la propria leadership di campionato marcando una eccezionale pole position nell’ottavo round della serie internazionale di Formula E che oggi fa tappa a Parigi. Lungo le strade di casa, attorno al complesso de Les Invalides, il 28enne francese non ha avuto rivali e ha dominato la sessione di qualifiche con un giro di Super Pole realizzato in 1:01.144. Ad ora, con la partenza al palo conseguita, il driver Techeetah autementa il distacco in campionato dal secondo classificato Sam Bird, ora distante 21 lunghezze dal padrone di casa nella generale, mentre il distacco in qualifica tra i due è stato inferiore ai tre decimi di secondo, 0.277 per la precisione.

Oltre alla pole position di Vergne, il team privato Techeetah può festeggiare per la terza piazza di Andre Lotterer a 343 millesimi di secondo dal compagno di squadra. Le quotazioni del tedesco sono in forte ascesa in questa seconda parte di stagione e le statistiche dicono che quando il driver di Duisburg lotta per la Super Pole qualche ora dopo lo si ritrova a stappare lo champagne sul podio. Le coronarie degli uomini del team cinese saranno messe alla prova come accaduto in Cile quando i due amici-rivali si sono contesi la vittoria a suon di sportellate? Per saperlo dobbiamo aspettare la gara che scatterà alle 16:00 ora italiana (diretta su Italia 1 e Italia 2).

Ottimi riscontri nelle fase conclusiva delle qualifiche si sono avuti  dalle sorprese Maro Engel, portacolori Venturi, e Antonio Felix DaCosta, uomo BMW in forze al team Andretti. Delusione per il mancato passaggio in Super Pole per il campione in carica Lucas Di Grassi, fuori dalla Top5 per appena 5 millesimi, e per Sebastien Buemi, ottavo e atteso ad una gara in rimonta davanti al pubblico di casa del team Renault e-Dams.

Problemi di interpretazione del breve, ma tortuoso circuito parigino, hanno inficiato sulle opache prestazioni del terzo classificato nella generale Felix Rosenqvist, alfiere di Mahindra Racing, solo 11esimo e di Daniel Abt (15°). Male l’italo-svizzero Edoardo Mortara, solo 18°, mentre Nelson Piquet Jr. e Mitch Evans, piloti Jaguar Racing, chiuderanno l’ultima fila dello schieramento per ragioni differenti: il brasiliano, reduce da un contatto con le barriere alla fine della seconda sessione di prove libere, non è riuscito a sistemare la propria I-Type 2 in tempo per scendere in pista con il gruppo di piloti della Q2; il neozelandese invece, classificato col 14° tempo, sconterà l’arretramento di dieci posizioni in seguito alla sostituzione del cambio.

 

Andrea Badiali

Per lasciare il tuo commento è necessario registrarsi nel form "login" presente a fondo pagina oppure nella home page. Grazie!

Ascolta Radio LiveGP

LiveGP Communication

Advertisement

Utilizziamo i cookies in questo sito per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Cliccando su qualsiasi collegamento di questa pagina ci darai il tuo consenso per utilizzare i cookies